Pasta e fagioli

Ciao a tutti e buone feste! Ho deciso di preparare la pasta e fagioli per la prima volta e con mia grande sorpresa è stata apprezzata a pieni voti da tutti i membri della famiglia. Per me le soddisfazioni sono queste!

 

Ingredienti per 4 persone:
200 g di fagioli secchi della varietà che preferite
200 g di pasta corta (io ho usato i ditali)
1,5 lt di acqua bollente
5 cucchiai di passata di pomodoro
una manciata di prezzemolo
1 cucchiaio di farina
1 rametto di rosmarino
1 spicchio d’aglio
2 cucchiai d’olio d’oliva
sale
pepe

Procedimento:
La prima cosa importantissima da fare, se doveste decidere di utilizzare i fagioli secchi, è quella di metterli in ammollo peralmeno 8 ore (è preferibile una notte intera) e, passato il tempo di ammollo, cuocerli per circa 2 ore a fuoco molto lento, mescolando di tanto in tanto. Quando i fagioli saranno pronti scolateli e metteteli da parte. Mettete sul fuoco una pentola con dell’acqua e portatela a bollore. Quando arriverà a temperatura abbassate il fuoco al minimo. Prendete una casseruola di metallo (o, se ce l’avete, una in coccio) e fate soffriggere nell’olio il prezzemolo tritato e lo spicchio d’aglio intero ma sbucciato. Mescolate con un cucchiaio di legno per evitare che il tutto si attacchi sul fondo. Non appena l’aglio inizia a colorarsi toglietelo (ma non buttatelo), aggiungete un cucchiaio di farina e continuate a mescolare. Passati 3 minuti unite i fagioli, fateli insaporire per bene a fuoco medio, aggiungete la passata di pomodoro e ricoprite il tutto con l’acqua bollente. Abbassate il fuoco e coprite con un coperchio.
(I miei fagioli purtroppo erano ancora duri e in questa fase si sono ammorbiditi. Se i vostri dovessero essere già morbidi passate direttamente alla fase successiva, ovvero l’aggiunta della pasta.)
Dopo una decina di minuti aggiungete la pasta, mescolate e procedete con la cottura… Lenta, molto lenta!
Tritate e unite il rosmarino, salate e pepate a piacere.
Se vi piace, potete tritare ed unire lo spicchio d’aglio che avete fatto soffriggere precedentemente (ricordatevi di togliere l’anima). Di nuovo, coperchio e mescolate spesso! Allungate con l’acqua calda se necessario.
Quando la pasta sarà a metà cottura assaggiatela per aggiustarla eventualmente di sale.
Nel momento in cui ho visto che la pasta era cotta e che l’acqua era stata quasi del tutto assorbita ho deciso di rendere il tutto un po’ più cremoso con una passata rapida di minipimer. Non preoccupatevi se sarà ancora un tantino liquida, si rassoderá 😀 Spegnete il fuoco e lasciate riposare per almeno 15 minuti.
Servitela tiepida e magari con un filo d’olio piccante a crudo!!

Leggi altre notizie con:
  1. Fantastica zuppa, proprio come piace a me! Con i ditalini – io uso quelli integrali, scometto che ora la farai più spesso.Ha un’aspetto favoloso servita con questa bellissima ciotola di coccio.

  2. Che meraviglia questa zuppa!!! 🙂 🙂 LE sto riscoprendo anch’io grazie a mia mamma che me le prepara!!! 😉 😉

  3. Grazie! Veruska, proverò sicuramente la versione con la pasta integrale 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti