Insalata di rinforzo

Natale è anche tradizione. Ho voluto proporre un piatto tipico della tradizione napoletana, che si prepara per la Vigilia di Natale,  ma che dura per tutto il periodo natalizio, la cosiddetta “insalata di rinforzo”. Le sue origini sono antiche e anche il nome di “rinforzo”desta dubbi, se per indicare il sapore forte di aceto e acciughe o perchè si aggiungono di volta in volta gli ingredienti che finiscono. Il piatto della tradizione, prevede cavolfiori lessati, verdure o giardiniera sottaceto, olive verdi, olive nere di Gaeta, “papaccelle” tipici peperoni sottaceto della Campania tondi e costoluti  e acciughe salate. Io l’ho fatta con qualche variante, omettendo volutamente le acciughe e utilizzando cavolfiori viola e arancioni.

Ingredienti:
1 cavolfiore medio viola
1 cavolfiore medio arancione
400 g di giardiniera sottaceto
150 g di peperoni sottaceto se non trovate le “papaccelle”
200 g di olive verdi
100 g di olive taggiasche (o di Gaeta)
3 falde di pomodori secchi dissalati
olio EVO quanto basta
sale quanto basta
aceto di mele quanto basta

Procedimento:
Cuocere a vapore i cavolfiori per un 20 minuti circa, devono restare croccanti e non troppo morbidi. Una volta raffreddati riporre le cimette di cavolfiore in una ciotola capiente e unire tutti gli ingredienti indicati, aggiustare di sale, olio e aggiungere l’aceto di mele secondo il vostro gusto, se più forte di aceto o di meno. Il consiglio è di preparare questa insalata in anticipo, così si da il tempo di far insaporire il cavolfiore con tutti gli ingredienti, ma soprattutto con l’aceto. Grazie a presto

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (3 votes, average: 4,67 out of 5)
Loading...
  1. Silvia Premoli 14 dicembre 2017, 22:02

    La nostra Rouge Vegan Chef ci ha regalato una ricetta piena di colore e di bontà! Chi come me ama le verdure e i piatti sfiziosi non può non rimanere colpito dalla facilità di preparazione, dai colori meravigliosi, e dai sapori che si possono facilmente immaginare. Grazie alla nostra chef che ci ha raccontato un piatto della tradizione della sua terra e come veniva offerto e consumato in famiglia! Trovo che sia un’ottima idea servire questa coloratissima “insalata di rinforzo” come aperitivo o con antipastini di verdura tiepidi, e quadratini di farfrittata aromatizzata in modo differente, e mini supplì preparati con ragù vegetale. Già immagino il successo. Go vegan!

  2. @Silvia Premoli, onorata del tuo commento!
    una sintesi precisa di ciò che volevo trasmettere con questo piatto, evidentemente, ci sono riuscita!
    grazie mille <3

  3. Coloro al top. Sicuramente un insalata molto buona e scenografica.

  4. Colori….naturalmente.

  5. @Veruska grazie! te la consiglio è moto buona! 😉

  6. ma che bei colori ,veramente invitante ,grazie molte per la dritta

  7. uhm, proprio colore e Natale !
    E poi, diciamolo suvvia , un piatto ispirato alla tradizione napoletana è sicuramente vincente!

  8. Grazie @Renata!
    Con molta semplicità e ispirandosi a ciò che è di più familiare, possono venir fuori risultati sorprendenti, tanto che mi sono sorpresa da sola! E lo dico con molta umiltà☺️
    Il mio intento era proprio di trasmettere gioia, colore e spirito natalizio. Grazie ancora😊

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti