Leckerli di Basilea – (Basler Läckerli)

Conoscete i Leckerli? Sono dei deliziosi biscotti tipici della cittadina Svizzera di Basilea. Trovare delle ricette valide non è semplice. Ci sono molte varianti ma questa a mio avviso è quella che si avvicina maggiormente agli originali. Se come me li avete provati credo proprio che li apprezzerete! Io li adoro. Sono molto aromatici e delicati. Provare per credere. Pochi passaggi, poco tempo per un biscotto che piace proprio a tutti! 🙂

Ingredienti per l’impasto:
200 g di farina 00 setacciata
50 g di nocciole polverizzate
50 g di mandorle in polvere
1 cucchiaino raso di lievito per dolci
1 pizzico di sale, 20 g di sciroppo di glucosio
100 g di zucchero semolato
50 g di acqua
50 g di liquore Kirsch,
¼ di cucchiaino di cannella in polvere
¼ di cucchiaino di zenzero in polvere
¼ di cucchiaino di pepe bianco in polvere
¼ di cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
80 g di scorza di limone candito tagliata a pezzettini.

Per la glassa:
125 g di zucchero a velo
1 cucchiaio di liquore Kirsch
acqua calda q.b.

Procedimento:
Preparate l’impasto mettendo gli ingredienti in polvere in una ciotola da cucina o planetaria munita di foglia (farina, nocciole, mandorle, sale, spezie miste, lievito per dolci). In un pentolino preparate uno sciroppo con acqua, zucchero semolato e liquore Kirsch. Appena lo zucchero si sarà dissolto togliete dal fuoco. Aggiungete lo sciroppo di glucosio e mescolate bene. Versate lo sciroppo ottenuto direttamente nelle polveri a filo fino ad incorporazione totale. Infine aggiungete la scorza di limone candito tritata con un robot o manualmente (ve lo consiglio). Lavorate velocemente l’impasto ottenendo una palla morbida ma compatta. Avvolgete in della pellicola alimentare, appiattitelo un po’ e mettete in frigo a riposare per almeno un paio d’ore. Preriscaldate il forno in modalità statica a 180°C. Foderate una teglia da forno quadrata o al limite rettangolare di media grandezza. Stendete l’impasto infarinando leggermente la superficie di lavoro e velocemente stendetelo con un mattarello (4-5 mm di spessore). Cuocete in forno a 180°C per 13-14 minuti. Preparate la glassa mettendo in una ciotola lo zucchero a velo setacciato e il liquore Kirsch ed aggiungete poco alla volta dell’acqua calda fino ad ottenere una glassa dalla consistenza liquida ma non troppo. Stendetela velocemente sopra l’impasto sfornato ricoprendolo interamente. Lasciatelo raffreddare e tagliatelo con un coltello da cucina in piccoli rettangolini.
Conservateli in una scatola di latta lontana da fonti di calore. Si conservano per diversi giorni rimanendo deliziosi e morbidi.

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...
  1. non li conoscevo, ma per gli ingredienti contenuti devono essere buoni!

  2. Pina sono deliziosi! Provare per credere. Si in Italia sono poco conosciuti. Molto aromatici con la loro sottile crosticina e con la loro morbidezza, mi hanno conquistato 😉

  3. Silvia Premoli 1 novembre 2017, 18:36

    Marco mi è piaciuta subito la tua ricetta e la foto che mostra dei biscotti che non conosco ma che hanno tutte le premesse per essere irresistibili, grazie! Sono davvero golosa di dolci e non posso non leggere con interesse ingredienti e passaggi pensavo di capire se questa ricetta è alla mia portata ma sono così curiosa che credo che tenterò “la fortuna”: mi piace il profumo delle spezie e adoro e dei chiodi di garofano che sicuramente renderenno questi biscotti molto speciali.
    Go vegan!

  4. no conoscevo

    grazie!

    bless and love!

  5. Silvia grazie mille. Mi fa molto piacere tu voglia provarli. Sono facili da preparare fidati. Pochi passaggi zero stress. Sono fenomenali! 😉

    Luca grazie a te! 😊

  6. Interessante… Sembra una ricetta quasi natalizia 😊
    Lo sciroppo di glucosio è indispensabile o si può sostituire con malto o sciroppo d’acero?

  7. Simona dal punto di vista chimico oltre che da quello aromatico ci sono delle differenze. Puoi provare a sperimentare tali varianti se ti va 😊 Sono deliziosi 😋

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti