Zuppa di cavolo nero

Anche se le giornate sono ancora soleggiate e il clima mite, un piatto di verdure calde per cena è sempre ben gradito. Ho trovato per la prima volta le zucchine gialle, onestamente non le avevo mai viste e siccome mi ha colpito il colore ho deciso di provarle. Il cavolo nero fa da padrone in questa stagione e associato alle patate e alle cipolle, è venuta fuori un’ottima zuppa. Si può decidere se lasciarla più “brodosa” aggiungendo più acqua in cottura e magari aggiungere dell’orzo o del farro per un piatto completo, oppure più asciutta e servirla come contorno ad un secondo vegetale.

Ingredienti:
un cavolo nero
3 patate medie
2 piccole cipolle dorate
4 zucchine gialle
acqua qb
sale qb
olio aromatizzato all’aglio rosmarino e peperoncino

Procedimento:
In un tegame ho fatto scaldare dell’olio (io ho optato per dell’olio aromatizzato all’aglio rosmarino e peperoncino) e ho poi aggiunto le cipolle tagliate grossolanamente insieme a tutte le altre verdure. Ho fatto stufare qualche minuto aggiungendo dell’acqua calda man mano che si asciugavano troppo. Potete decidere voi in base ai vostri gusti quanta acqua aggiungere. Consiglio questa zuppa con dei cereali. E’ meravigliosa e scalda le fredde sere d’autunno.

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (2 votes, average: 4,50 out of 5)
Loading...
  1. Silvia Premoli 29 ottobre 2017, 16:15

    Simona ha ragione, è già stagione che invoglia alle zuppe! Ho comperato del cavolo nero qualche giorno fa, freschissimo e preconfezionato in un grande mazzo, Una parte l’ho utilizzata e un’altra l’ho lavata, mondata e asciugata e messa in frezeer negli appositi sacchetti. Pronto per essere utilizzato con gli ingredienti suggeriti di Simona, sceglierò la vesione zuppa con un pochino di brodo e zucchina verde in mancanza di quella gialla. Che spettacolo! L’autunno è una bella stagione anche perché ci porta le zuppe in tavola. Go vegan!

  2. fantastiche le zucchine gialle

    bless and love!

  3. Adoro questo genere di piatto

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti