Cicoria ripassata con pinoli e uva cilena

Ogni tanto provo a sperimentare accostamenti che potrebbero sembrare assurdi. Ma a me le cose assurde (apparentemente)  piacciono quindi dal momento che il piatto era per me ho osato. La cicoria si sa è un pò amarognola e l’ho ripassata in padella con l’uvetta cilena che a mio avviso rispetto a quella tradizionale ovvero la sultanina, è più gradevole. Intanto ha una dolcezza meno stucchevole e poi è più grossa e più polposa. Bene a mio avviso con la cicoria è una combo perfetta. Per dare croccantezza al piatto ho poi aggiunto anche dei pinoli.Ingredienti:
mezzo kg di cicoria
uno spicchietto d’aglio
olio extravergine di oliva e sale
uvetta cilena e pinoli (dosi a occhio ovvero a  piacimento)

Preparazione:
Ho fatto bollire per pochissimi minuti la cicoria in acqua bollente salata. In una padella ho fatto scaldare un filo d’olio evo con uno spicchietto d’aglio e dopo aver scolato la verdura e averla strizzata l’ho ripassata in padella aggiungendo l’uvetta e i pinoli. L’ho poi servita in un piatto di terracotta (che fa più rustico) con cialde di riso….non avevo pane casereccio ma lo consiglio.

  1. Adoro la cicoria, di solito la salto in padella con aglio e peperoncino, proverò la tua ricettina con l’uvetta cilena di cui non ne conosco il sapore 🙂

  2. Anche a me accostamenti “assurdi” piacciono tanto. Ma non sono assurdi,sono buonissimi,immagino già il contrasto tra amaro e dolce e a me questi contrasti piacciono un sacco.

  3. Si @Pina se ti capita prova l’uvetta cilena, io la trovo buonissima e come dice @Veruska il contrasto del dolce con l’amaro della cicoria o altro alimento “amarognolo” io l’ho trovato particolare.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti