Torta di riso e avena al profumo di cocco

Ho modificato di sana pianta una ricetta che avevo in un vecchio libro di cucina, rendendo questa torta vegana e senza glutine. Assolutamente priva di grassi poichè non ho utilizzato nemmeno l’olio, bensì solo yogurt di soia. Ho sostituito la farina “00” con farina di avena e farina di riso, avevo dello yogurt di soia al gusto cocco e mandorle e ho sperimentato. Esperimento riuscito. Con queste dosi sono venute due torte non molto alte ma soffici e delicate. Una ho deciso di decorarla con petali di cocco da servire come dessert. L’altra l’ho lasciata semplice semplice e  me la sto mangiando per colazione.

Ingredienti:
450 g di yogurt di soia cocco e mandorle
50 g di fecola di patate
100 g di farina di riso
100 g di farina di avena
30 g di cocco rapè
60 g di uvetta
mezzo bicchiere di rum o altro liquore a piacere
90 g di sciroppo di agave bio
1 cucchiaino di bicarbonato + limone (per la lievitazione)
petali di cocco per decorare

Preparazione:
Ho messo a bagno l’uvetta nel rum, consiglio però di farla rinvenire in una bevanda vegetale se la torta dovessero mangiarla dei bambini. Nel frattempo ho unito tutte le farine in una ciotola ho aggiunto poi il resto degli ingredienti (tranne i petali di cocco), l’uvetta e il rum mescolando poi il tutto, e per ultimo ho aggiunto bicarbonato e limone per far lievitare l’impasto. Ho foderato con carta forno due piccole teglie versato l’impasto e infornato in mod. statico a 180° per 15/20 minuti. Una torta ho deciso di servirla come dessert, quindi una volta raffreddata l’ho spenellata con dello sciroppo d’agave e ho aggiunto dei petali di cocco. L’altra l’ho lasciata semplice ed è ottima per colazione.

Potete anche utilizzare un solo stampo per torta e otterrete un dolce più alto, oppure uno stampo per ciambelle. Io ho utilizzato due teglie per farne due versioni. Le dimensioni sono di circa 30×20, quasi come un foglio formato A4.

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (4 votes, average: 4,25 out of 5)
Loading...
  1. Attenzione perchè la farina di avena qui in Italia non è mai senza glutine, a meno che non abbia la scritta sulla confezione (e al momento c’è solo della marca Revolution). Scusa la precisazione, ma per chi soffre di celiachia è importante non dare un messaggio sbagliato

  2. Paradisiaca…..complimenti un profumo mentre cuoce è nel forno ma l impasto dice tutto….io ho usato farine autoprodotte ho omesso il rum per allergia all alcool ho dato un 4 stelle tutte meritate😊

  3. vero A, il glutine contenuto nell avena comunque è molto più digeribile (chimicamente assimilabile) da chi soffre di celiachia, ci sono molteplici casi in cui persone affette da celiachia consumano avena e non riscontrano problemi

    bless and love!

  4. bella ricetta come sempre 🙂

  5. LucaCeltics, l’avena non contiene glutine ma una sostanza simile chiamata avenina. I celiaci la possono consumare tranquillamente solo però se è garantita senza glutine (quindi con spiga barrata o scritta “senza glutine” sulla confezione), perchè qui in Italia viene sempre coltivata insieme al grano e quindi c’è contaminazione (che un celiaco deve evitare). Non si danno informazioni non corrette sulla celiachia, purtroppo c’è già tanta confusione in giro

  6. fantastica! complimenti Gnappa, sarà ottima, proverò a farla domenica 🙂

  7. Ciao 😊 Deve essere una torta davvero deliziosa 😋 La proverò sicuramente.. 🌱debbybiolove🌱

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti