Conchiglioni al ragù di soia

Parliamo del ragù…L’etimologia della parola ha le sue basi nel francese ragoût, sostantivo derivato da ragoûter, cioè “risvegliare l’appetito”, e originariamente indicava dei piatti di carne stufata con abbondante condimento che poi fu usato per accompagnare altre pietanze: in Italia, principalmente la pasta. Le sfide per chi sceglie una alimentazione 100% vegetale sono infinite davvero! Ma non preoccupatevi, vi lascio questa mia versione super semplice e super collaudata! In più è anche buonissima! In particolare ci ho condito questo formato di pasta, veramente ottimo da abbinarvi perché queste conchiglione racchiudono bene il sugo, ma voi potete farlo benissimo anche per i vostri gnocchi! Ecco la ricetta.

Ingredienti:
Granulare disidratato di soia
Polpa di pomodoro
Pomodori maturi
Cipolla
Olio evo
Zucchero di canna
Sale e pepe

Procedimento:
Iniziate a scaldare l’acqua leggermente salata (o il brodo vegetale se preferite) per reidratare il granulare. Quando bolle, aggiungetevi il disidratato e fate cuocere per 15 minuti circa. Dopodiché scolate e strizzate molto bene la soia. Fate attenzione a non scottarvi, mi raccomando! Nel frattempo affettate la cipolla e tagliate a pezzetti i pomodori, dopo averli lavati. In una padella scaldate un filo di olio evo e fatevi rosolare la cipolla. Quando sarà dorata aggiungete i pomodori e il granulare. Fate andare qualche minuto e lasciate insaporire. Aggiungete ora anche la polpa di pomodoro, mescolate bene, e aggiustate di sale e pepe. Per rendere il sugo più dolce aggiungete 1 o 2 cucchiai di zucchero di canna.
Fate cuocere a fuoco basso fino a che il sugo non si sarà ristretto. Nel frattempo mettete a bollire l’acqua salata per la pasta (o i vostri gnocchi!) e scolatela quando sarà cotta, mettendola direttamente nella padella con il ragù, per farla insaporire bene.
Non mi resta che augurarvi buon appetito!

  1. che immagine splendida

    bless and love!

  2. Grazie Luca! Splendida e anche buona! 😉

  3. Attira attira tanto!!! 🙂 🙂

  4. Sono le 9.20 del mattino e sto guardando questo piatto….bè me lo mangerei anche a quest’ora io.

  5. Ahahahah Gnappa, forse a quest’ora è un po’ pesantino ma, per pranzo sono l’ideale! 😉

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti