I broccognoccoli

Ne volete un piatto?  Eccoli appena serviti dalla cucina di Lali! Ingredienti per il roux:
3 cucchiai di farina
1 cucchiaino colmo di margarina senza olio di palma
1 bicchiere di acqua
1 tazza da tè di cime di broccolo lessate

Ingredienti aggiuntivi per l’impasto:
olio evo qb
farina qb
sale qb

Procedimento:
Innanzitutto prepariamo un roux light a freddo, mescolando la farina con l’acqua e mettiamo il miscuglio in un pentolino, su fuoco dolcissimo. Aggiungiamo un pizzico di sale e la margarina senza olio di palma e mescoliamo in continuazione, finché il composto, rassodandosi, non comincerà a staccarsi dalle pareti del tegame: a questo punto, allontaniamo il pentolino dal fuoco e lasciamo raffreddare la preparazione per 1 ora.
Trascorso questo tempo, rovesciamo il composto in una capiente terrina ed aggiungiamo le cimette di broccolo lessate e tanta farina quanto basta a formare un impasto sodo, dal quale ricaveremo dapprima dei lunghi salsicciotti di pasta, che poi taglieremo a tocchetti di egual misura, come per gli gnocchi di patate. Mettiamo sul fuoco una pentola dai bordi alti con dell’acqua e, quando questa avrà raggiunto il bollore, versiamoci 1 cucchiaio di olio di semi e giriamo, poi tuffiamoci gli gnocchi e lasciamoli cuocere finché non verranno a galla. A questo punto li scoliamo e li condiamo con un po’ di margarina stemperata in poca acqua di cottura e lievito di birra secco. Serviamo i broccognoccoli fumanti, con appena un filo di olio evo.

Mi era avanzato dell’impasto dei broccognoccoli… e sapete com’è andata a finire? Non ho resistito e … beh, ci ho fatto una pizza! Prima l’ho cotta in padella antiaderente da ambo le parti, poi l’ho farcita con salsa di pomodoro, olive nere e funghetti e l’ho infornata 200 gradi, fino a quando la miscela di lievito secco in polvere, latte di soia e yogosoia che avevo usato come sformaggio si è  leggermente rappresa.

Come vedete, con questo sistema  la pizza si è cotta a puntino. Notare la crosticina sottostante, come quella della pizza con cottura a legna della pizzeria!

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (7 votes, average: 3,43 out of 5)
Loading...
  1. Wow Lali è verissimo, infatti ti volevo chiedere se hai il forno a legna. Interessante anche il procedimento per fare gnocchi.Non si finisce mai ad imparare.

  2. Ciao Veruska ☺ Ho imparato questo trucchetto per la pizza da un passa-parola tra amiche e ora non lo lascio più! 😉 Prima cottura in padella, poi via in forno! 😃 Gli gnocchi invece li ho fatti in due tempi per via di una (provvidenziale) besciamella solida mal riuscita! 😊😊😀
    Mi scuso per la visualizzazione strana dell’articolo (più stretta del solito): devo aver premuto inavvertitamente qualche tasto durante la pubblicazione 😕 Speriamo che Basco mi salvi…

  3. Unica pecca che questo piatto non lo hai presentato “giovedi”…giorno degli gnocchi 🙂

    Complimenti ottima ricetta e anche composto duttile utile per piu preparazioni

  4. Grazie Basco!!! 😀😀😀
    Vedo che hai anche eliminato quel problema di visualizzazione 😉 Sei un mago! 😙😙😙😙

  5. Lalli che splendida idea ci hai dato! Quando vedo nuove ricette pubblicate su Veganblog la curiosità e il mio interesse per la buona tavola vegan hanno il sopravvento e leggo subito! Una gran bella sopresa l’idea dei broccognoccoli! Questa ricetta la saprò fare e condirò gli gnocchi con formaggio vegetale! Farò anche io più pasta per poter poi fare delle pizzette mignon di gusti diversi: formaggi vegetali, verdure grigliate, funghi. Non vedo l’ora di sbizzarrirmi! Go vegan!

  6. grazie per il trucchetto pizza L

    bless and love!

  7. Grazie Silvia! 😊 Sono certa che le tue pizzette saranno super con tutte quelle cose buone! 😁 Un bacio 😊😙

  8. Grazie a te Luca ☺ Prova e ti stupirai! 😉

  9. Lali❤❤ La ricetta é strabiliante! 😀😀Meravigliosamente sorprendente👍👍Toglimi una curiosità ma il broccolo é il cavolfiore o quello verde? Grazie😘😘

  10. I miei complimenti! Senza parole per la cottura pizza! 😃

  11. Ciao Terri graziegraziegrazie ☺😊☺
    Ho usato cime di broccolo verde surgelate 😉
    Smack 😙

  12. Grazie di 💚 Andrea1987 😊

  13. che dire ottimi entrambi! Lali che tipo di farina hai usato in questa preparazione?

  14. Grazie di ❤ Pina!😊
    Per il roux ho usato farina bianca e per il resto T2 😙😙😙

  15. Complimenti splendida ricetta, volevo chiedere se si può usare anche farine diverse, tipo quella di riso… Grazie

  16. Ciao Eteria ☺ Volendo riproporre gli gnocchi in versione gluten Free si possono usare anche farine senza glutine – come quella di riso – ma occorre aggiungere all’impasto dell’amido di mais o fecola che funzioni da legante 😊

  17. Grazie Lali, provo e poi ti dico come sono venuti

  18. Sì Eteria fammi sapere! 😉 Ciaooooo 😊😊😊

  19. Laliiii che bello che sei tornata! Io non pubblico sul blog da anni né commento ma leggo ogni tanto… e rileggere il tuo nome mi riempie di gioia, già stasera ho idea che ti copierò questa ricettina! *.*
    un bacione

  20. Grazie Mari… mi fa tanto tanto piacere! ☺
    Perché non torni a pubblicare? 😉 dai….
    Un abbraccio da Lali

  21. beh, questi gnocchi sono strepitosi.. mi chiedevo solo il perchè del roux iniziale.. ha una qualche funzione oppure hai solo riciclato una besciamella venuta male?
    brava brava brava

  22. Ciao Eleonora ☺ Nel secondo commento ho spiegato che si è trattato dell’impiego di una besciamella solida mal riuscita ma provvidenziale 😆

  23. sì sì ho letto.. ma scusami sono un po’ di coccio.. vuoi dire che è possibile farli anche senza il passaggio del roux??

  24. @eleonora: beh potresti mischiare le cime di broccolo con un po’ di margarina, farina e acqua quanto basta per formare l’impasto dal quale ricavare poi gli gnocchi. Credo dovrebbero venire bene anche così 😉 Ciaooo 😊

  25. Grazie, proverò.. buona giornata

  26. ma che bella ,stupenda ,grazie

  27. Grazie Lali!! Mi aggiungo anch’io al gluten free e se posso, suggerirei arrow root per usare una fecola diversa che non fa schizzare l’indice glicemico come quella di mais o riso 🙂 🙂

  28. Grazie Angela ☺ Sei molto carina… 😊😊😊

  29. @Terri: non conosco l’arrow root ma ben venga! 😉

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti