Base pizza di legumi

Le domeniche sono sempre un po’ arrangiate. La piscina apre tardi, la spiaggia non è proprio vicinissima, che mi alleni in vasca o in mare comunque arrivo a casa tardi e con una fame da lupi. Se mi organizzo un po’ preparo qualcosa in anticipo ed è il caso di questa pizza di avanzi. Non c’è traccia di salsa di pomodoro perchè non mi piace molto, la farcitura erano pomodorini, funghi e carciofi.
Ingredienti:
200 g di lenticchie cotte o altri legumi
25 g di farina integrale
25 g di farina di quinoa
1 cucchiaino di olio (io ne ho messo mezzo)
acqua q.b.

Procedimento:
Frullare i legumi molto bene, senza aggiungere altro, significa fare un paio di passate in più con il frullatore fino ad ottenere una pasta regolare. Aggiungere le due farine e l’olio, a questo punto l’impasto è molto sbriciolone e difficilmente maneggiabile, quindi aggiungere acqua un po’ alla volta fino a che comincia a fare la palla. La quantità d’acqua varia in base a quanta ne hanno trattenuta i legumi in cottura. Stringere bene nella pellicola per alimenti e lasciar riposare in frigorifero per qualche ora. Al momento della cottura consiglio di stendere l’impasto tra due fogli di carta forno o pellicola, anche se non è appiccicoso per niente.

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...
Leggi altre notizie con:
  1. fantastica!
    tempo di cottura?

  2. @MONICA cottura a occhio e a tatto, vai tranquilla e apri il forno per controllarla tanto sicuro che non si sgonfia 😉 non c’è lievito!

  3. Ciao Trimi! Ricetta da copiare! Quindi sorge spontanea una domanda: sai anche (più o meno eh…) le calorie di questa preparazione? Io faccio spinning 3 volte alla settimana + 1 sessione di personal training (sempre alla settimana) e vorrei avvicinarmi all’alimentazione atletica per avere forza e perdere peso… Avresti qualche dritta?

  4. @elisabetta, se usi le lenticchie e di olio solo mezzo cucchiaino 427 cal / 73.3 g carbo totali / 20.6 g fibra / 5.2 g grassi / 25 g proteine.
    Considera che caloria più, caloria meno, non cambia con altri legumi eccetto i ceci (questo si chiama karma, sono i miei preferiti) che sono più calorici degli altri a sufficienza da dover rifare i calcoli. Il mezzo cucchiaino di olio si può cavare ma ci risparmi solo 22 misere calorie e potrebbe attaccarsi alla carta forno, io preferisco un grattacapo di meno e 22 calorie in più.

    X le dritte, io ne ho essenzialmente due.
    (1) Vegan significa VEGan…cioè la verdura prima di tutto, quella piramide alimentare con i cereali alla base io non la uso. Il piatto principale è un buon assortimento di verdure cotte/crude/come mi va e per essere sicura che siano a sufficienza io le calcolo, come 150 o 200 calorie di sola verdura per pasto…e viene una bella ciotolona di insalata, credimi. Poi c’è il resto ovvio, e ci sono pure i cereali, ma la base per me è sempre la verdura.
    (2) Varietà a tutti i costi. Quanti piatti di pollo/riso/broccoli mi sono mangiata in passato? Ma se il pollo lo lasciamo in pace o lo sostituisco con seitan/tofu a ripetizione (ma la noia potrebbe uccidemi)…oppure quei broccoli si sdoppiano. E quindi in ogni piatto mescolo più verdure, così che quello che non apporta una l’apporti l’altra e questo è valido senza dubbio per i micronutrienti ma a maggior ragione per mettere insieme proteine complete e assimilabili, che non sono proprio la prerogativa di una dieta vegana se poco variata.

  5. Grazie mille! Io adooooro le lenticchie quindi per me va benone così!
    Grazie anche per dritte, si impara sempre qualcosa!

  6. E, ci sono poi molte applicazioni per smartphone che aiutano nel calcolo delle calorie e dei macros

    bless and love!

  7. Silvia Premoli 27 maggio 2017, 00:18

    Leggo di questa bella pizza di “avanzi” non mi pare vero di non dover preparare un impasto da lavorare e poi far lievitare … e che poi non mi riesce bene! Ottima soluzione questo impasto di legumi e farine per avere una base gustosa da guarnire secondo gusto, fantasia e ingredienti a disposizione. L’idea dei pomodorini, funghe e carciofi mi sembra ottima! Mi piace l’idea anche di una variante con vedure grigliate e olive. Go vegan!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti