Cannoli siciliani vegan

Ingredienti (per 8/10 cialde)
120 g  farina di Maiorca
15 g zucchero di canna o di cocco
15 g Margarina made in home (oppure qualsiasi altra margarina o burro di soia)
40 ml vino rosso o bianco oppure marsala
10 ml di acqua (se necessaria)
½ cucchiaino di cannella
½ cucchiaino di cacao
1 l olio di arachidi  (per friggere)
cioccolato fondente fuso (facoltativo)

Per la farcitura :
Ricotta di soia
zucchero di canna (o altri dolcificanti)
gocce di cioccolato fondente
½ scorza d’arancia
granella di pistacchio (facoltativa)

Preparazione cialde
Dentro il boccale del bimby versare tutti gli ingredienti secchi aggiungendo poi la margarina e lo zucchero. Impostate 3 minuti vel. Spiga. Dal foro versare lentamente il vino ed eventualmente l’acqua. Trascorsi i tre minuti togliete l’impasto dal boccale, rovesciatelo su un piano da tavolo infarinato e dategli una forma sferica. Riponetelo in una ciotola coperta da pellicola trasparente per alimenti e lasciatelo riposare per 1 ora. Prendete l’impasto e lavoratelo in modo da dargli la forma di un cilindro. Ricavate ora da esso almeno 8 piccoli rettangoli di pasta che andrete poi a stendere fino ad ottenere dei cerchi di sfoglia sottile. Avvolgeteli intorno alle apposite canne di metallo (precedentemente poco oleate).


Friggere in abbondante olio e una volta cotti, sfilare i cannoli (possibilmente quando sono ancora caldi) e lasciarli asciugare e raffreddare su carta assorbente. Una volta ben freddi prendete i vostri cannoli e macchiate sia le estremità che poco il centro dell’interno con del cioccolato fuso. Questo passaggio è facoltativo ma aiuterà a mantenere la cialda ben croccante prima di essere farcita.

Procedimento per la farcitura:
Prendete la vostra Ricotta di soia auto prodotta o acquistata in precedenza, versatela in una ciotola insieme alle gocce di cioccolato, la scorsa d’arancia e lo zucchero di canna. Lavorate il tutto con la forchetta.

 

 

Il ripieno non va lavorato troppo, deve risultare sì cremoso ma senza esagerare (che sia grumoso o meno dipende dai gusti).Riempite i cannoli con la farcitura aiutandovi con una spatola apposita o un normale cucchiaino. Decorate con la granella di pistacchi le estremità. Cospargerli di zucchero a velo e servire.

Note: Riempite i cannoli solo poco poco prima di servirli , non ore prima altrimenti la cialda non sarà più così fragrante. Nelle antiche ricette siciliane di dolci il nome Maiorca stava ad indicare la farina di grano tenero per eccellenza. Si tratta di un antico grano siciliano con un indice di glutine basso, adatto soprattutto per i dolci. Se non trovate questa farina potete sostituirla interamente con la farina di farro o con altre farine. Chi non possiede il bimby può impastare tutto “a mano “, per almeno 5/10 minuti unendo agli ingredienti secchi i liquidi. Il resto rimane invariato. Se non amate la ricotta o non potete assumere soia nessun problema, ci sono molti ripieni golosi che qui da me in Sicilia usiamo per i cannoli in sostituzione della ricotta. Tra questi la crema pasticcera in versione classica, al cioccolato o al pistacchio. Se volete realizzare questi gusti potete seguire le mie ricette base della CREMA PASTICCERA VEGAN o della Crema pasticcera al cioccolato fondente . Per la versione al pistacchio dovete solo aggiungere un paio di cucchiai di pasta di pistacchio alla crema pasticcera base una volta cotta. Attenzione : il ripieno con le varie creme deve essere ben cremoso e compatto, non liquido per cui aumentate la dose di amido di mais a 70 gr se seguite la mia ricetta.

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. lavoro degno di lode, soprattutto per la regionalità in toto (M siciliana, ricetta siciliana, farina di Maiorca)

    bless and love!

  2. Marie!!!!! TOP TOP TOP 🙂 🙂 Spiegata in modo dettagliato e perfetto come fai sempre…anzi questa volta ti sei superata. Grazie mille!!!!!!

  3. Silvia Premoli 1 aprile 2017, 17:13

    Premetto che mai farò un lavoro così lungo e complesso in vita mia, ciò detto complimenti a Marie, mi mangerei subito uno e forse anche due di questi bellissimi cannoli che oltre ad avere un aspetto invitante, sono perfetti dal punto di vista estetico e poi trovo irresistibile l’unione di sapori di pistacchio, scorza di arancio e cioccolato! Su Veganblog trovo sempre mille tentazioni! Go vegan!

  4. Con questa ricetta hai accorciato l’Italia hai portato la Sicilia nelle nostre case…complimenti bellissima ricetta, brava!

  5. Brava Marie….un lavorone questi cannoli ma deve valere veramente la pena.

  6. Fantastici questi cannoli, bravissima 🙂

  7. Donatella Buratti 3 aprile 2017, 11:40

    Esageratamente fantastici!! Davvero insuperabile Marie.

  8. Barbara Geering 7 aprile 2017, 19:54

    Io adoravo i cannoli siciliani e finora non ne avevo visti in versione vegan….wow chissà che buoni!
    Proverò a farli…grazie di cuore😀

  9. Grazie della ricetta!!Io li ho fatti in versione gluten free e con la panna veg alla nocciola(usando la Rigoni senza latte …), vino di Alcamo e zucchero di cocco^^.Mia madre è di Gela..e amo rifare in versione veg le ricette sicule^^ <3 <3 <3
    Ciaooooooo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti