Spalmabile di mandorla

Ricetta del riciclo del meraviglioso “scarto” della produzione del latte di mandorla, il nostro diamante allo stato grezzo.
Le dosi sono per la polpa rimanente dalla produzione di latte fatto con un litro di acqua e 150 g di mandorle.
Ingredienti:
scarto della produzione di latte di mandorla o di altri semi oleaginosi
olio di semi dal sapore neutro (germe di mais, girasole deodorato a vapore, vinacciolo)
acqua
pizzico di sale

Attrezzi:
frullatore a bicchiere

Procedimento:
Mettere nel boccale la polpa di mandorle, aggiungere due o tre cucchiai di olio e due di acqua, un pizzico di sale e frullare;
quando le lame perdono il contatto con il composto aggiungere olio oppure acqua a scelta per agevolare il flusso di frullatura;
continuare a frullare finché le lame lavorano ininterrottamente facendo il classico vortice (ho scoperto che si chiama turbolenza!!) e il composto comincerà a “montare” leggermente. Fatto!
P.s. la prima foto si riferisce alla polpa residua dalla preparazione del latte, la seconda dopo il “frullaggio”, liscia e cremosa.In questa ricetta usare il frullatore a bicchiere, meglio se molto potente. La particolare sistemazione delle lame messe a corona è indispensabile per la buona riuscita dello spalmabile; le lame piatte del frullatore a immersione o del cutter non permettono lo stesso risultato. Inoltre il composto è molto denso e non è possibile lavorarlo con il frullatore a immersione. Non utilizzare olio di oliva perché sarebbe troppo caratterizzante. Aggiungendo più olio che acqua si ottiene un prodotto più grasso e gradevolmente cremoso; aggiungendo più acqua invece viene meno cremoso e più leggero, leggermente slegato. Se non siete a dieta vi consiglio di aggiungere olio, è notevolmente più buona!! Il pizzico di sale aumenta la naturale dolcezza della mandorla. Nella foto la vedete semplicemente spalmata sul pane, io la uso anche come aggiunta golosa allo yogurt, come “macchie” sulla pasta al forno, per arricchire un sugo semplice di pomodoro.. consideratela come la ricotta vaccina, è perfetta per tutti i suoi usi.Se invece del latte di mandorla avete fatto quello di nocciole, trattate la polpa con questo procedimento, aggiungete cioccolato fondente, cacao amaro e zucchero ed ecco fatta una gustosissima crema spalmabile al cioccolato, gnam!

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. meraviglioso riciclo E

    bless and love!

  2. Bella ricetta la ricorderò!!! 🙂

  3. E quello che potremmo definire Okara di mandorle…
    🙂

  4. io l’ho fatto con l’okara di soia più acqua ed è venuto buono lo stesso. Grazie per la ricetta:)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti