Banana Bread con macchina del pane

Adoro la frutta e mi piace risparmiare. Questo mi porta a comprare enormi quantità di banane ogni volta che le trovo scontate perchè “troppo” mature (in realtà quello che tutti considerano ormai marcio per me è ancora abbondantemente acerbo!!). Il fatto che io sia anche profondamente distratta ha fatto sì che mi portassi dietro una confezione di banane in macchina per settimane…al punto che erano troppo mature anche per i miei standard. E allora che si fa?? Banana Bread!!!

Ingredienti:
180g di farina di farro
30 g di farina di riso
70 g di farina di soia
1/2 bustina di lievito per dolci
3 cucchiai di fruttosio
20 g di olio di cocco
2 banane molto mature
80 g di latte di sorgo
25 g di cioccolato fondente (io ho usato del cioccolato di modica con semi di canapa)
20 g di noci sgusciate

Procedimento:
In una terrina mescolare gli ingredienti “liquidi”, ovvero le 2 banane ben schiacciate, l’olio di cocco, il latte di sorgo e infine il fruttosio (ho deciso di usare questo dolcificante perchè ce l’ho in casa da una vita e me ne voglio sbarazzare, ma voi potete usare zucchero di canna o qualsiasi altra cosa…potreste anche omettere direttamente lo zucchero perchè le banane e il latte vegetale dolcificano già a sufficienza).
Nel contenitore della macchina del pane aggiungere le farine, il lievito, le noci e il cioccolato spezzettati grossolanamente. Mescolare il tutto e versare il composto di banana. Inserire il contenitore all’interno della macchina del pane e azionare il programma “impasto” (se ce l’avete, altrimenti mescolate a mano). Dopo aver fatto impastare per 5-10 minuti, azionate il programma cottura. Generalmente queste macchine cuociono per 30 minuti, quindi ripetete il programma per 2 volte, fino ad arrivare a un’ora di cottura. Se avete una macchina che ha un programma a parte per le torte, probabilmente basterà lanciare una sola volta il programma. Controllate comunque la cottura, l’interno deve rimanere abbastanza umido, ma non pastoso. Se non avete la macchina del pane potete cuocere il tutto in uno stampo da plum cake in forno ventilato a 180° per un’oretta.
Note: Dalla foto vi sembrerà che il mio pane sia decisamente “crudo” all’interno…in effetti ahimè doveva essere cotto un po’ di più ma era comunque mangiabile. Ho riadattato quantità e tempi di cottura in ricetta, quindi a voi dovrebbe venire decisamente meglio! Ho usato 3 tipi di farine diverse per consumare quelle che avevo, ma potete tranquillamente usare anche solo la farina di farro o una comune farina integrale. Personalmente mi faceva comodo utilizzare la farina di soia perchè è ricca di proteine, infatti in questo modo ottengo un notevole 14% di proteine per porzione…sono in gravidanza quindi mi fanno molto comodo!

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. adoro le tabs che metti in ogni pubblicazione

    bless and love!

  2. Buono!!! D’accordo con te L 🙂

  3. Silvia Premoli 7 febbraio 2017, 18:19

    Bent ritrovata Erica, sai come prenderci per la gola! Questo pane alla banana ha un aspetto goloso e ingredienti sani: è sicuramente buonissimo!
    Queste preparazioni sono davvero energetiche e si prestano a tante variazioni sul tema con aggiunta di uvetta o altri tipi di frutta secca. Non mi sono ancora decisa ad acquistare la macchina del pane e proverò a cuocerlo al forno nella teglia dei plumcake. Grazie per l’idea! Go vegan!

  4. Interessante proposta con la macchina del pane. Vista la vita di corsa che si fa sempre intanto che lavora la macchina fai altro 😉

  5. Belle le etichette ntrizionali. Che programma usi? Io utilizzo LivingCookbook 2015 per i valori nutrizionali delle mie ricette ma LC2015 le etichette che produce non te le fa stampare.

  6. Accidenti che bei cucchiaioni pieni di roba calorica!!!! 🙂

  7. Cara!!!
    Che spettacolo questa ricetta !
    Poi ovviamente mitica con l’inserimento della tabella ad ogni ricetta!

    W la nutrizionista!

    È

  8. Grazie Erica per questa ricetta, utilissima e pratica da fare con la macchina del pane!
    Tutti i suggerimenti che dai nel procedimento della ricetta sono preziosi… e confermo che anche senza dolcificanti il banana bread in tutte le sue versioni viene buonissimo! 😉

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti