Festeggiare senza uccidere

Ormai ci siamo, il periodo delle feste natalizie è ufficialmente iniziato e così pure l’organizzazione dei vari cenoni… e si sà… Non è Capodanno senza cotechino e lenticchie. E così la tradizione vuole che per portare soldi e fortuna nel nuovo anno si mangino questo alimento crudele (pieno di colesterolo) insieme alle lenticchie. Ma perché essere crudeli e masochisti? Perché invece non approfittare e utilizzare direttamente le lenticchie per fare il cotechino? Usando le spezie giuste potremo avere un sapore non uguale per fortuna, ma comunque qualcosa di molto simile. L’occhio è appagato, il maiale felice di non essere stato ammazzato e anche il nostro corpo ci ringrazierà, perché invece del colesterolo gli daremo i grassi buoni dei semi di lino e le proteine ed il ferro delle lenticchie.
1Ingredienti (per 4-6 persone):
100 g di riso bianco (€ 0.19)
100 g di lenticchie rosse decorticate (€ 0.40)
100 ml di passata di pomodoro (€ 0.17)
3 foglie di alloro (€ 0.05)
4 chiodi di garofano
6 bacche di ginepro
50 g di farina di semi di lino (€ 0.30)
30 g di farina di semi di chia (€ 0.70)
sale, pepe

Ingredienti per il purè:
800 g di patate (€ 0.8)
250 ml di latte di soia (€ 0.38)
50 ml di olio evo (€ 0.30)
sale, pepe
noce moscata
parmigiano veg (€ 0.80)

Procedimento:
Sciacquare riso e lenticchie, metterli a bollire insieme in una quantità d’acqua doppia rispetto al loro volume, insieme agli odori. Far cuocere circa 1/2 ora: riso e lenticchie devono essere stracotti; 10 minuti prima della fine cottura aggiungere la passata di pomodoro e salare. Se serve, aggiungere altra acqua calda. Quando i liquidi saranno assorbiti togliere la pentola dal fuoco, togliere l’alloro, aggiungere le farine di semi e mescolare bene. Con il minipimer frullare leggermente ed in modo non omogeneo di modo che rimangano dei pezzi di riso e lenticchie interi. Far raffreddare il composto e poi avvolgendo nella pellicola trasparente resistente ad alte temperature (o nei sacchetti appositi per cuocere il cotechino) dargli la caratteristica forma a salame e lasciarlo in frigo a riposare. Consiglio vivamente di prepararlo il giorno prima e lasciarlo riposare tutta notte… è molto più buono! Prima di servirlo cuocerlo 1/2 ora a bagnomaria nel suo involucro. Nel frattempo bollire le patate, schiacciarle e mettere la purea in una padella calda con olio, sale, pepe e noce moscata, quando sarà amalgamato bene aggiungere il latte caldo, mescolare e far cuocere finché non sarà liscio ed omogeneo. Tagliare il cotechino a fette e servire con il purè di patate ed una spolverata di parmigiano veg.
2
P.S.:

Spesa totale per il veg-cotechino € 1.90 a persona, spesa totale per il purè € 1.70 a persona!

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. Un idea bellissima… 🙂
    Ha un aspetto delizioso… un piatto completo… gnam!
    Nel completo rispetto per i saggi maialini e un attento occhio alla spesa che di questi tempi non guasta… anzi! 😉

    Buona giornata allegra coccinella… 😉 🙂

  2. Mi piace questa idea! Mi piace aspetto e sicuramente anche il sapore. Per ottenere farina di lino e chia basta usare macinino? Bacche di ginepro e chiodi di garofano fanno macinati? O li lasci interi e poi li togli?

  3. Molto interessante questo polpettone alle lenticchie, anche a me interessa sapere se è sufficiente frullare i semi di lino o se serve proprio la farina.
    Altra cosa: invece di utilizzare 50 grammi di lino e 30 di chia, potrei utilizzarne 80 solo di lino?
    Grazie e complimenti 🙂
    Lalla

  4. mi piace l’idea della spesa tra le parentesi, innovativo

    bless and love!

  5. Grazie a tutti.
    @veruska e @lalla per la spina di lino ho tritato i semi con il bimby a vel. 10 x 15 secondi oppure anche macinino va bene.
    Vanno benissimo anche solo semi di lino.
    @luca su Facebook faccio parte di un gruppo dal nome Vegan con 100 euro al mese in cui si fa appunto attenzione ai costi cercando di rimanere nei 25 euro a settimana di budget. Stiamo organizzando i menù per le feste da 5 euro a persona ?

  6. Grazie 1000 per la risposta 🙂
    È bello quello che fai
    Lalla

  7. Magnifica ricetta…. 😀
    Mitica Coccinella 76 !!!! 😉

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti