Frittata light senza uova

Non ho mai amato molto le uova, però ogni tanto una frittata la mangiavo, veloce da preparare, nutriente e anche gustosa con qualche verdurina. Le uova sono ricche di proteine certo, ma purtroppo anche di grassi e di colesterolo (100 g di uova contengono più  di 1000 mg di colesterolo), insomma a conti fatti sono tutt’altro che salutari, inoltre l’allevamento di galline e la produzione di uova nascondono terribili torture e sofferenze per gli animali, quindi ho deciso di non mangiarne più, ma come si fa con la frittata? Semplicissimo! Il sostituto perfetto è la farina di ceci… e non vi accorgerete nemmeno che mancano le uova.
1
Ingredienti (per 3 persone):
200 g di farina di ceci
3 bicchieri di acqua
1 pizzico di sale
1/2 cipolla
4 pomodori secchi
1 cucchiaio di capperi dissalati

Procedimento:
Mescolare insieme tutti gli ingredienti (questi sono gli ingredienti base indispensabili, poi potete aggiungere ciò che volete), ottenendo una pastella liscia senza grumi2
versare un mestolo alla volta in una padella calda, cuocere come una normale frittata girando il composto quando inizia a staccarsi dalla pentola. Con queste dosi vengono 6 frittate. Ecco delle gustose farifrittate, ricche di proteine e carboidrati, ma senza grassi e colesterolo, sane e leggere.

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. cito: frittatona di cipolle, birra e rutto libero

    bless and love!

  2. Eh si, la sfruttata di ceci é buona in tutte le versioni 🙂

  3. Volevo dire sfrittata 😆 !

  4. Mi permetto di fare un commento che non c’entra con la ricetta ma con quanto è stato scritto in merito alle uova : sulla motivazione etica per non mangiarle,non ho assolutamente nulla in contrario,su quella salutistica sì. 100 grammi di uova dovrebbero essere circa un paio e non è affatto vero che contengono tutto quel colesterolo,inoltre nelle uova è contenuta anche una sostanza (mi pare che sia la lecitina,ma dovrei controllare) che,pensate un po’, ne limita l’assorbimento!

    Insomma,comunque stiano le cose sempre più nutrizionisti stanno sottolineando che questo timore per le uova dovuto al colesterolo non ha senso.
    Poi se le motivazioni sono quelle etiche va benissimo,ma non andiamo oltre.

    Per info : https://www.youtube.com/watch?v=oHE5B7A1VIc

    Detto questo,complimenti per la ricetta! 🙂

  5. Ahaaaaaa la cipolla criminale che rende questa vegfrittatina un piacere gustoso 🙂

  6. Ragazzi ma solo a me e al mio ragazzo la farina di ceci fa schifo? Ci sembra che abbia un sapore troppo forte, sovrasta gli altri sapori, anche quando ne aggiungo un pizzico per addensare le polpette vegetali ogni volta me ne pento perché modifica il sapore in maniera sgradevole. C’è venuto il dubbio che fosse quella marca specifica ad essere così cattiva e ne abbiamo comprata un’altra… Ma idem proprio non ci piace!! La frittata non penso riuscirei a mangiarla ?

  7. no G conosco moltissime persone a cui non piace e non piacciono nemmeno i ceci ovviamente….questione di gusti….

    bless and love!

  8. @Andrea 100 gr di tuorlo d’uovo crudo contengono 1085 mg di colesterolo, mentre 100 gr di uovo bollito ne contengono 373 mg, l’RDA consigliata di colesterolo è 300 mg circa. I nutrizionisti consigliano spesso anche tanti altri prodotti di origine animale, tra cui naturalmente la carne ed etica a parte, non la trovo assolutamente una cosa giusta. Si sa che in ambito medico c’è ancora tantissima ignoranza riguardo i benefici dell’alimentazione vegan e i danni di quella onnivora.
    Io credo che essere vegani solo per etica non sia giusto per noi stessi, le mie motivazioni oltre e prima che etiche sono per il mio benessere, perché l’amore per se stessi dovrebbe venire prima di qualunque altra cosa secondo me.

  9. Coccinella76 : scusa se rispondo con un ritardo di due mesi ma sono ricapitato sulla pagina delle tue ricette per puro caso e mi sono ricordato di aver commentato! XD

    Mmm, da quello che mi hai scritto in risposta mi sa che il video che ti ho linkato non l’hai nemmeno guardato o forse non è stato sufficiente. Se è così ci riprovo :

    https://www.youtube.com/watch?v=iOKSkwqTtoo

    http://www.alimentazioneinequilibrio.it/chi-ha-paura-delle-uova/

    Il succo del discorso che puoi trarre da questi due video e da quest’altro link è che un conto è il colesterolo PRESENTE nelle uova in sé stesse,un conto e quanto ne viene effettivamente ASSIMILATO.

    Ripeto,questo lo dico soltanto a titolo di informazione,non ho nulla cotnro la scelta di non mangiare uova solo per etica,ci mancherebbe, e anche se fosse l’unica motivazione non credo che sarebbe sbagliata.

    Hai ragione per quanto riguarda l’ignoranza in generale sull’argomento veg*, ma questo non vuol dire che TUTTI gli alimenti di origine animale debbano essere nocivi,non trovi? 😉

  10. @Andrea purtroppo ora non ho la possibilità di vedere il video, comunque si’ ritengo che TUTTI i cibi di origine animale siano nocivi in quanto il nostro corpo non è fatto per mangiarli. L’uovo in sé, colesterolo a parte, è troppo grasso e troppo proteico per rimanere nella linea igienista o hight carb che io seguo e che ritengo essere l’unica adatta alla nostra specie, ovvero rimanere nelle percentuali 80 10 10 con una quantità di crudo almeno del 70%.
    I cibi di origine animale acidificano il corpo e questo è alla base di quasi tutte le malattie conosciute. L’uomo è frugivoro e da tale dovrebbe comportarsi.

  11. Coccinella,per quanto riguarda i video e/o l’altro link che ti ho mandato prenditi pure tutto il tempo che vuoi , non ti ho certo dato delle scadanze! 😉

    Scusami ma cosa significa “il nostro corpo non è fatto per mangiarli” ?
    Poi vabbè,se tu segui un regime particolare che va oltre la scelta vegana è un altro discorso,in quel caso posso capire che le uova siano troppo proteiche rispetto a quel modello,ma da qua a demonizzarle in generale ce ne passa.

    Insomma,ben vengano le motivazioni inerenti all’uccisione degli animali , ma questi discorsi pseudo-scientifici mi lasciano sempre assai perplesso…

    Detto ciò,la tua farifrittata è molto invitante! 🙂

  12. andrea l’essere umano nasce frugivoro, siamo una macchina perfetta che “si adatta ai problemi” in parole povere e semplici: noi non siamo predisposti a digerire-assimilare i derivati animali però ingerendolo fin da piccoli il corpo si adatta a farlo, vede il cibo animale come un nemico e produce il modo di sconfiggerlo. Non è un discorso pseudo-scientifico è proprio scienza allo stato puro, spiegata in maniera ottima su decine di testi da illustri studiosi in materia, poi ognuno è libero di pensare e agire come crede ed è bellissimo e giustissimo così, perbacco ci mancherebbe altro!

    bless and love!

  13. Ecco Luca Grazie, mi hai tolto le parole di bocca. ?

  14. Luca : ti ringrazio per la risposta.

    Certamente ognuno è libero di fare come crede,solo che molte volte ho l’impressione che le persone vegane (o molte di loro) per avvalorare la loro scelta, nata da uno scrupolo di tipo morale, vadano a cercare motivazioni scientifiche o che vengono spacciate per tali. Insomma, non penso sia un caso che certi discorsi io li senta solo da “voi”.

    Inoltre, qua si è accennato al crudismo,ma lo sapete che c’è chi dice che nemmeno la cellulosa (contenuta proprio nelle verdure crude) è adatta all’uomo e quindi le verdure andrebbero consumate in prevalenza cotte?

    Eppure scommetto che questo discorso lo ignorere(s)te,mentre quello sui prodotti animali,GUARDA CASO,l’avete accettato senza problemi! 😉

    Un’altra cosa : se l’uomo è frugivoro,avete mai pensato di diventare fruttariani?

    Voglio dire,perché gli alimenti animali no ma i cereali e i legumi sì? Forse perché non ci sono ragioni etiche per non consumare questi ultimi , quindi non c’è motivo di farne una questione di “cibi adatti” e “cibi non adatti” ! 🙂

    Vabbè,scusate per questa polemica e se sono stato un po’ pesante, vorrei solo che da parte dei vegani in generale ci fosse un po’ meno ideologia e più imparzialità su certe questioni.

    In caso contrario,quali sono questi numerosi studi che dimostrano ciò che sostenete?

    Buona giornata! 🙂

  15. per esperienza personale.da vegetariana a vegana per motivi “etici”.a seguire, tutte le meraviglie del mondo vegan,(tra cui la salute),nuovi saperi e conoscenze e consapovolezze e…. nuovi sapori.
    secondo me ,vorresti far parte di questo “mondo”, ma hai delle ritrosie, perchè? prova,non farai del male nè a te nè ad altri e puoi sempre tornare indietro avendo vissuto una bella avventura.
    Buon Natale.

  16. uno su tutti “The China Study” il più grande studio durato decenni compiuto a livello mondiale da più team di tutto il mondo coadiuvati da Campbell, te ne consiglio la lettura imparerai veramente moltissimo su ogni quesito che ti poni nel post numero 14.

    Qui non si ignora o si cerca di fare il lavaggio di mente a nessuno, si cerca solo di condividere vita e esperienza e si impara da chi condivide ciò, non si vuole fare polemica o non si vuole coinvolgere chi la pensa in modo diverso ma si accetta critiche e polemiche e se ne fa tesoro.

    Non è usanza di questo blog attaccare chi consuma carne o derivati o chi non è Vegan, ricorda che per noi non è una questione solo alimentare ma è una scelta etica e morale che riguarda la nostra vita al 100% in ogni ambito in ogni suo aspetto

    bless and love!

  17. Madda,sono contento per la tua esperienza ma posso sapere perché ti ho dato quest’impressione?

  18. Non è una scelta solo etica ma un cambio di stile di vita a 360°. Il rispetto x me stessa ed il mio corpo deve venire prima di qualunque altra cosa. L’obiettivo è il crudismo ma il percorso nn è immediato x via di abitini vecchie da modificare
    Ma i perdi crudisti fatti sono senza dubBio i migliori, mai stata meglio…provare x credere!!

  19. Non pensavo che VB potesse diventare un socialper disquisire su vegan perché !!! Per questo genere discussioni c’è FaceBook no? Mi era sembrate che chi vine su VB abbia già fatto le proprie scelte, etiche, salutiste, religiose … se ci perdiamo su disquisizioni anche qui … uffa.

  20. squisita questa farifrittatina…Coccinella, ma tu sei la famosissima food-blogger di GialloZafferano, che praticamente é linkata a qualsiasi ricetta uno cerchi sul web?
    In ogni caso, complimentissimi…sei bravissima 🙂

    Andrea: carissimo Andrea, parlo da persona vegana di lunga data, vegetariana di lunghissima e crudista da più di un decennio…guarda che hai ben ragione a lamentarti se non troverai in ogni vegano che incontri un’enciclopedia medica capace di sparare a raffica la citazione di articoli a sostegno delle proprie convinzioni.
    Per diventare vegano non si deve passare un esame, imparare nozioni…basta essere convinti di fare la scelta migliore per se stessi…
    Poi, logicamente, chi vegano non è, rimane disorientato quando vuole approfondire, perché vuole nozioni, prove, articoli, letteratura…e il vegano “normale” ti dà (é onesto e sobrio ammetterlo senza vergogna) risposte piene di sincero “entusiasmo”, ma vuote di spessore scientifico, buttandola poi per l’appunto sull’esperienza personale e sull’etica, ma continuando a ripetere che è tutto MOLTO scientifico.
    Beh…io parlo per me…io non sono che un chimico e per quanto abbia letto e sperimentato, per quanto ritenga a livello personale di fare un’ottima cosa per il mio corpo…lascio la parola ai grandi punti di riferimento delle scelte vegan, igieniste, crudiste e fruttariane…
    ho ben cercato a mio tempo di capire quanto fondate potessero essere certe scelte e ho trovato un po’ quello che tu trovi adesso: molta “ideologia” fatta di “chiacchiere” e poco aiuto concreto nel cercare a fondo le basi delle convinzioni di cui si è paladini.

    Penso che per discutere di crudismo, vegetalianesimo, veganesimo, fruttarianesimo, se davvero vuoi risposte, non dovresti interpellare chi qui propone ottime e gustose ricette, ma non si è per questo proposto come “docente”, quanto piuttosto prendere parte agli eventi proposti da chi appunto si sente una guida…ad esempio:
    Veganesimo: partecipa ai prossimi interventi di Colin Campbell in Italia, Fruttarianesimo: chiedi ai due superguru del fruttarianesimo di Fruttalia…e così via…
    Gli chef di VB sono ottimi chef, ma nessuno di loro scrive nel proprio profilo “professore/ssa” e ti potranno dare risposte limitate alla loro esperienza, cultura o sapere. Non è certo pubblicando link sulla salubrità del consumo delle uova qui, che otterrai davvero risposte illuminanti ai tuoi quesiti…
    Metterai solo in difficoltà persone che in buona fede vorrebbero dare una mano, ma non è detto che possano.
    Insomma, se tu prendi un’aspirina (cosa che io non farei) e qualcuno si mette a discutere con te sui benefici dell’acido salicilico e i suoi effetti negativi…non è detto che tu abbia tutte le risposte…e altrettanto credo che tu dovresti ragionevolmente supporre dei tuoi interlocutori vegani…

    Qui cerchiamo di aiutarci, ma non è l’Università del veganesimo.

    Comunque i tuoi interventi secondo me sono un grande arricchimento, per cui, almeno da parte mia te ne ringrazio…un grande bacione e un mare di auguri a te e ai tuoi cari 🙂

  21. @Ciri mi piacerebbe esserlo, ho un Blog su giallo zafferano ma non penso proprio si quello che dici tu, comunque grazie ???

  22. Coccinella : va bene,prendo atto del tuo punto di vista,in particolare ti do ragione sul cambio di abitudini,dopotutto siamo pur sempre umani! 🙂

    Non ho capito però cosa volevi dire nell’ultima frase…

    Rita : eh già,qua si viene solo per postare le ricette e commentarle tutti insieme allegramente,non sia mai che qualcuno si azzardi a mettere in dubbio la validità di certe affermazioni! XD

    A parte gli scherzi Rita,penso che si sia creato un polverone per nulla. La mia intenzione iniziale era solo quella di smentire un luogo comune molto diffuso sulle uova,questo a prescindere dalla scelta di mangiarle o meno e da quali siano i motivi di tale scelta. Tutto qua.

    Credimi,sarebbe stata la stessa cosa se qualcun’altro avesse scritto : “Mi piaceva tanto il latte,ma ora che sono vegano come faccio ad assumere il calcio?”

    Spero di aver reso l’idea! 😉

    Luca : so che quel libro ha ricevuto tante critiche,ma qua sono io che ti parlo per sentito dire quindi non mi sbilancio.Va bene comunque,intanto hai risposto alla mia domanda.

    Ah,non preoccuparti,non mi sono sentito vittima di un lavaggio del cervello, quella frase sull’ignorare i fatti va letta nel suo contesto.

    Ciri,a te risponderò in un secondo momento,intanto grazie per la tua lunga risposta!

    Buona giornata a tutti! 🙂

  23. per Andrea:non so perchè ,diciamo una sensazione? penso che sia capitato a molte persone di dover/voler cambiare idea su qualcosa,ma non hanno ancora deciso di farlo per ….partito preso(come a dire: so che hanno ragione gli altri, ma io non cambio idea ,no,no), e non parlo solo di veganesimo ,è ovvio:ci sono le idee politiche,le conoscenze scientifiche,ecc…
    per questo penso che in te si sia acceso un interesse,una fiammella da curare affinchè non si spenga.piano,senza fretta,prova,non te ne verrà che bene.e poi,come ti ho già detto,puoi tornare sui tuoi passi senza che ti sia capitato qualcosa di brutto, no? ciaoooo.

  24. @Coccinella: 🙂 beh in ogni caso le tue ricette di sicuro mi piacciono molto di più 🙂 trovo che la “famosa” collega sia bravissima, purtroppo le sue ricette non possono incontrare le mie scelte e quindi sono felicissima di leggere le tue che invece trovo molto invitanti e ottime sotto ogni punto di vista 🙂 Grazie delle tue condivisioni…non cucino mai e quando ho ospiti devo ben farmi venire delle buone idee per viziarli un po’…auguri e buon Natale 🙂 Scusa per l’intrusione con il dialogo con Andrea, spero non sia un grosso problema…di tanto in tanto ci sono discussioni più lunghe di altre, di solito non partecipo alle discussioni, in questo caso l’ho fatto e mi sembra di avere invaso il tuo spazio…

  25. Per Madda : e chi ti dice che non sia anch’io vegano o anche solo vegetariano? 😉

    O forse dai per scontato che tutti i vegani debbano parlare male degli alimenti di origine animale e questo sì per partito preso.

    Tuttavia,il punto è un altro : a me non piacciono i luoghi comuni sull’alimentazione,del tipo : le uova hanno molto colesterolo quindi fanno male,la frutta secca fa ingrassare,se sei anemico devi mangiare la carne rossa,ecc ecc.

    Siccome in generale mi sembra di vedere che le persone veg* siano ben più informate su questi temi rispetto all’onnivoro medio,nel momento in cui mi son trovato riproposta la solita storia sulle uova ho pensato “Oh ecco,ci risiamo!” e allora ho voluto semplicemente fare chiarezza su questo punto,ma senza nulla togliere alla scelta vegana e alla sua validità.

    Non pensavo che qualcuno si sarebbe messo a psicologizzarmi solo per questo! XD

    Poi,la discussione ha preso una certa piega e sono state dette altre cose di cui,incuriosito, ho chiesto spiegazioni ma questo non è certo dipeso da me.

    Per il resto tranquilla,le mie giornate vegane me le faccio già e sono ben contento quando mangio qualcosa di buono senza aver fatto del male a nessuno! 😉

    Ciri : credo che parte di quello che ho scritto a Madda possa servire da risposta anche per te.

    Passando al discorso sull’essere esperti ,professori,ecc , al di là del fatto che queste sono solo parole tue e non mie, anche qua continua a esserci un malinteso di fondo quindi cerco di spiegarmi di nuovo : io non ho mai preteso che gli utenti di questo sito siano tutti laureati in scienze della nutrizione o cose del genere, però essendo tutti voi persone adulte e con le quali penso (o spero!) si possa discutere in modo civile e costruttivo, non mi sembra di chiedere la luna se quando qualcuno di voi scrive affermazioni un po’ “forti” , vorrei che si prendesse le proprie responsabilità e le sapesse UN MINIMO motivare. Tutto qui .

    Di conseguenza, se per caso ho messo in difficoltà qualcuno chiedendogli dove mai sta scritto che gli alimenti animali fanno male in quanto tali, mi spiace ma sono solo affari suoi e non miei.

    I vari link sulle uova non li ho certo messi con l’idea “Ahah,adesso vediamo cosa mi risponderanno questi vegani ignoranti,muahahahahahah!” era soltanto per lanciare il messaggio che se dovete denunciare quello che c’è dietro alla produzione di uova ,questo va benissimo,ma per quanto riguarda la storia del colesterolo,lasciate perdere! 😉

    Sai,in fondo meglio che certe cose vengano chiarite qua piuttosto che nella vita reale,o sbaglio?

    Mi hai citato Campbell e altre persone, speravo in qualcosa di più ma almeno ho capito su che direzione devo orientarmi perciò ti ringrazio per il tuo contributo, oltre che per gli auguri.

    Spero che il mio intervento sia stato davvero utile per qualcuno,mi dispiacerebbe aver fatto tanto rumore per nulla! XD

    Buon fine settimana! 🙂

  26. @Ciri grazie per i complimenti, sono felice se in qualche modo le mie ricette possono erreti utili. ? Nessuna intrusione tranquilla, anzi!
    Buon Natale anche a te!!

  27. @Andrea ora che hai detto di non essere vegano capisco molte cose, cmq nn hai messo in difficoltà nessuno, le uova come tutti gli altri “cibi” di origine animale oltre ad essere anti etici e nn sostenibili fanno male alla salute in quanto come ti ho spiegato prima acidificano il sangue causando poi innumerevoli patologie.Non lo dice solo Campbell, lo dicono innumerevoli medici e studi da secoli, non se ne può fare un trattatoè qui. Ti consiglio di leggere qualcosa sull’igienismo ad esembio Shelton oppure Ereth.
    Per qualcosa di più moderno molto interessanti sono i libri di Aida Eltanin

  28. “ora che hai detto di non essere vegano capisco molte cose”

    ah davvero? Bè se la mettiamo così anch’io ho capito una cosa,cioè che a quanto pare per essere vegani bisogna per forza pensarla in questo modo ,come Ehret e altri illustri signori.

    Sai,anch’io ho capito molte cose quando mi hai scritto “ora non ho tempo per guardare il video” , almeno se mi avessi detto subito che non ti interessava proprio, perché contrario a tutte le “dottrine” che hai accettato,saresti stata più onesta.

    Ti chiedo scusa per il disturbo e ti auguro buon proseguimento per il tuo percorso!

    Spero che mi permettarai almeno di continuare il dialogo con Ciri o con chi fosse interessato. Grazie.

  29. In quel momento ero in ufficio e non potevo guardare, nemmeno so che video sia come faccio a dire a priori che non mi interessa? Nessuno ti impedisce di avere conversazioni nemmeno con me a dire la verità, stai facendo tutto da solo.
    Era solo un dato di fatto, non sei vegano quindi la vedi in modo diverso dai vegani ed è normale che sia così. Se poi ci sono le testimonianze e le ricerche a dimostrazione che certe cose che si mangiano regolarmente non sono cibo ma veleno e a priori le scarti xche non le condividi non puoi attaccare noi che le sosteniamo, non sono dottrine che accettiamo semplicemente sperimentando abbiamo assodato siano vere.

  30. Andrea :si capisce che non sei vegano nè vegetariano, altrimenti non ti porresti certe domande e non avresti certi dubbi.e continuo a dirti che vorresti ma non fai ,tu si per partito preso.però devi fare la tua scelta totale e completa seguendo il tuo libero pensiero.
    scusa Coccinella per l’occupazione….

  31. Andrea : grazie per il tuo chiarimento, credo di averti malinteso.
    Penso che questa discussione però, se tu ne avessi interesse, andrebbe spostata in altro luogo.
    Coccinella: grazie della tua gentilissima risposta e dello spazio nella tua ricetta 🙂
    a tutti un grande abbraccio 🙂

  32. Coccinella76 : d’accordo ,allora vorrà dire che appena avrai 10 minuti da buttare via guarderai il video? Non è una domanda provocatoria,sia ben chiaro,è solo per capire.

    Vuoi che te lo dica? Sì è vero,non sono vegano bensì vegetariano ,checchè ne dica Madda che ha preteso di tracciare il mio identikit senza nemmeno conoscermi.

    E riguardo al resto,volevo solo scusarmi per aver occupato il tuo spazio esattamente come ha fatto Madda,mi sembrava il minimo della correttezza,non è questione di “fare tutto da solo”.

    Se poi per te non è un problema continuare la discussione meglio ancora,anche se forse non è più il caso.

    Madda : se mi pongo certe domande e certi dubbi è proprio perché sto seguendo il mio libero pensiero come hai detto tu.

    O forse questo va bene solo se arrivo alle vostre stesse conclusioni?

    “si capisce,ora capisco…” non avete capito nulla invece!
    Mi dispiace che tu sia convinta che per essere veg(etari)ani si debba credere per forza, che i cibi animali facciano male a prescindere, come se fosse quello il motivo principale per non mangiarli.

    Chi invece è vegetariano o vegano SOLO per motivi etici deve pure sentirsi dire (anzi,scrivere) che non è manco vegetariano. 0_0

    Guarda Madda che nella vita non è tutto bianco o nero.

    Ciri : sei stato l’unico con cui ho potuto parlare tranquillamente e che dopo avermi frainteso mi ha capito e si è scusato ; sappi che lo apprezzo molto e sono d’accordo con te sull’idea di discutere altrove. Attendo una tua indicazione.

    Buona domenica a tutti!

  33. Anrea: grazie, direi che nel caso ti vada, puoi lasciare un commento qualsiasi (anche una sola lettera dell’alfabeto) su una ricetta di Maeuschen (nella sezione “chef” di VB sotto la lettera M), a questo modo mi arriva in forma ad altri non visibile il tuo indirizzo mail e posso mandarti una risposta in privato. Oppure mi lasci qui il tuo indirizzo, a tua discrezione…e ti scrivo ben volentieri…ancora buone feste 🙂

  34. A io mi sono estromesso per non invadere spazi altrui, è per motivi come questo che desidererei una chat o un forum apposta così si può parlare e confrontarsi in un “luogo adatto” non vi sono altri motivi per cui sono spario, rispetto te come ogni altro essere vivente e ti auguro ogni bene sempre

    bless and big love!

  35. Luca : anche la tua proposta non è niente male,io sono già iscritto al forum Promiseland se ti può interessare.

    Ciri : benissimo,terrò presente il tuo suggerimento.

    Vi ringrazio entrambi! 🙂

  36. Andrea,convinzioni tue.. e non essere sempre così ostico con chi non la pensa come te.ti ho forse trattato così? e basta qui.

  37. Madda : ahahahahahahah,proprio tu mi parli di convinzioni mie e di essere ostici ??

    Bah,no comment! A questo punto mi rifiuto di discutere con chi continua a travisare brutalmente quello che scrivo, in buona o mala fede,non lo so. L’espressione “girare la frittata” non è mai stata più azzeccata!

    Sì sì ok,chiudiamola qui che è meglio.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti