Peperoni in agrodolce

Vi propongo la mia ricetta collaudata ormai da diversi anni. Troppo buona per noi, quindi non l’ho mai cambiata o modificata. Fa da base per le mie conserve di verdura che faccio in grande quantità perchè piacciono a tutta la famiglia. Adesso l’orto regala i meravigliosi peperoni e io metto da parte e riempio la dispensa con questa verdura colorata. Ho già acquistato i semi per il prossimo anno di peperone Purple beauty e White diamond per avere ancora più colore nel piatto 🙂blogIngredienti:
peperoni
500 ml di aceto
100 g di sale
160 g di zucchero  di canna
250 ml di acqua

Procedimento:
Lavate bene i peperoni e tagliateli come più vi piace. Riempite bene dei baratoli puliti. Preparate la marinatura mettendo un un pentolino tutti ingredienti e riscaldate in modo che si sciolga tutto bene.  Riempite con questo liquido i vasetti con i peperoni faccendo uscire l’aria e ricoprendoli alla perfezione. Poi mettete in un pentolone acqua e portate a temperatura di circa 70°. Immergetevi i baratoli e portate la temperatura a 85°. Cercate di mantenere questa temperatura per 15-20 minuti. Poi togliete i vasi e lasciate raffreddare assicurando una corretta chiusura del tappo. Per chiudere ermeticamente schiacciate il tappo rigonfio al centro finchè avvertirete il solito clik… quando i baratoli saranno freddi. Faccio sempre le verdure in agrodolce perchè non c’è pericolo di botulino come invece credo accade per la conservazione sott’olio.

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. adoro le conserve! che bella ricetta 🙂 non vedo l’ora di provarla

  2. immensi

    bless and love!

  3. Ma… vado seduta stante a comprare i peperoni e l’aceto, dico io!!! 😯
    Ottimi tesora 😆 !

  4. Mio marito ne va matto!

  5. Per un vasetto di questi peperoni potrei letteralmente perdere la testa!!

  6. Mariagrazia_89 6 agosto 2015, 09:39

    questi peperoni me li ha fatti scoprire la mia santa suocera. anche se di testa dura e mentalità chiusa, è una maga. noi li chiamiamo ” i peperoni all’ aceto”

  7. Nel mio paese d’origine si consumano molto sotto aceti,specialmente i cetriolini.

  8. il raccolto di peperoni di mio cognato scarseggia quest’anno, mentre i friggitelli stranamente prosperano, e me ne ha regalato proprio stamane 2 kg, secondo te mi possono sostituire paro paro alla tua ricetta?

  9. che belli!! ciao veruska, io ho un esubero di zucche di tutti i tipi.. anche noi abbiamo le classiche, personali ricette per conservarle ma ho voglia di provare qualcos’altro.. e data l’eccedenza di materia prima.. penso che proveró questa ricetta con la zucca! che dici? 😉

  10. ps se non sono indiscerta qual’è il tuo paese d’origine??? qui a casa viviamo in un mix esplosivo (in senso positivo ovviamente!!) di culture, abitudini, colori della pelle.. sarà per questo che sono sempre curiosa!!! :->

  11. Non ho mai provato con la zucca. Con le zucchine sì e a mio marito non piaciono quindi ho lasciato a perdere. Io sono di Praga ma ormai è una vita che sono in Italia quindi.. 😉

  12. Ciao Veruska…
    Bellissimi e vivaci questi peperoni in conserva.
    Vorrei prepararli oggi…
    mi dici quanti minuti devono bollire poi i vasi a 85 gradi??

  13. Allright! …grazie Veruska…!

  14. TocToc…
    Quantità sale e zucchero sono indispensabili, o posso metterne di meno?
    Grazie

  15. anche xchè dei tuoi peperoni non dai una quantità precisa… 😉

  16. Niki,riempio prima i vasetti con i peperoni tagliati,poi a secondo quanti vasetti mi vengono fuori preparo altri ingredienti.Inizia magari con metà di questa dose e poi vedi se il liquido ti basta per riempire i vasi,altrimenti rifai altra metà Le dosi comunque sono queste,non ti consiglio di diminuire nulla.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti