Okaretti senza glutine

Finalmente riesco a trovare un po’ di tempo per scrivere e commentare qualche ricetta, ora che la mia pulcina dorme!! Vi propongo una sorta di amaretti che oramai realizzo circa 3 volte alla settimana per smaltire l’okara di mandorla o di nocciola. Sono golosissimi, sanissimi e anche senza glutine, e si possono fare in tante versioni; qui li vediamo al cacao, al cocco, al cocco e scaglie di cioccolato, all’arancia, ai cereali e alla carruba! I prossimi saranno alla cannella e al cacao e arancia 😉 . Sono fragranti all’esterno e morbidi all’interno proprio come gli amaretti, noi ne siamo dipendenti… spero vi piacciano. 🙂
foto 2 (19)
Ingredienti:
170 g circa di okara di mandorle (quanto rimane utilizzando 100 g circa di mandorle pesate secche)
100 g di farina di riso
100 g di zucchero di canna
1/2 bustina di lievito per dolci (cremortartaro)
45 g di olio di semi di girasole spremuto a freddo
punta di 1 cucchiaino di vaniglia bourbon in polvere
1 goccio di latte vegetale all’occorrenza

Ingredienti per le varie versioni:
30 g di cacao amaro (per la versione al cacao)
5 g di polvere di buccia di arancia essiccata (per la versione all’arancia)
40 g di farina di cocco (per la versione al cocco)
30 g di farina di cocco e 30 g di cioccolato fondente in scaglie (per la versione cocco e cioccolato)
30 g di muesli senza glutine (per la versione ai cereali)
35 g di farina di carrube (per la versione alla carruba)

Procedimento:
Mettere tutti gli ingredienti secchi in una ciotola capiente, mescolare, aggiungere l’olio, impastare con le mani, se dovesse risultare troppo secco aggiungere un goccio di latte vegetale. Formare delle polpettine con le mani, disporle su una teglia rivestita con carta forno e infornarli in forno preriscaldato per 1/2 ora a 160° in forno statico (è importante che sia statico, altrimenti si seccano troppo!). Consiglio comunque di controllare dopo 25 minuti, i forni non sono tutti uguali! Ecco qui sotto le varie versioni: al cacao
foto 4 (10)

foto 3 (13)
all’arancia
foto 3 (12)
al cocco
foto 2 (20)
al cocco e cioccolato
foto 4 (9)
alla carruba
foto 5 (5)
ai cereali.
foto 5 (6)
Non vedo l’ora di provarli in altre versioni! Buon weekend a tutti!!
foto 1 (16)

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. O mamma. Li vorrei assaggiare proprio tutti! Che buonissimi! !!

  2. ciao.ooh,finalmente riecco Sfisfi con questa bella ricetta di biscokaretti.era da un bel pò che mancavi,ma d’altra parte allevare pargoli è dolcemente impegnativo.da parte mia ti ho citata a destra e a manca per quanto riguarda l’utilizzo (il non utilizzo)dell’olio di palma,facendo riferimento alla tua “Lotta all’olio di palma”.più siamo informati,meglio è.

  3. lotta all’olio di palma sempre e comunque!

    bless and love!

  4. Sembrano buonissimi, fanno venire acquolina. gnam

  5. Ma scusi, queste biscotti cosi meravigliosi non sono opere tue ma di una “DEA”, la “DEA” dei biscotti favolosi. Anch’io vorrei provare proprio tutti. Me la segno subito. Grazie della condivisioni con noi. Bravissima. 😀

  6. @Mariagrazia, Luca e Veruska: grazie mille, troppo gentili! <3
    @Madda: bentrovata cara, sono lusingata dalle tue citazioni, non aspiravo a tanto!! Anch'io cerco comunque di fare più informazione possibile riguardo l'odiato oliaccio. La pargola è più che impegnativa… e ti saluta!! un abbraccio! 😉
    @xuxa: davvero troppo gentile anche tu, grazie mille, fammi sapere se la provi! 🙂

  7. Così mi mandi proprio in visibilio… 😯 :shock::shock: !!!
    Non saprei quale tipo scegliere: questi biscottini sono uno più buono dell’altro 😆 😆 😆 !
    Complimenti, sei bravissima 😀 !

  8. Grazie Lali, sei un tesoro! 🙂

  9. Vorrei fare una precisazione: di okara ne servono circa 170 grammi, avevo scritto che è il residuo rimasto da 100 grammi di mandorle tenute a mollo per farci il latte… ma forse la spiegazione non era chiara e credo che Lisa abbia modificato il testo… @Lisa cara, potresti fare questa precisazione?
    praticamente serve l’okara che esce da 100 gr di mandorle. Il peso varia a seconda di quanto si strizza, a me di solito ne vengono sui 160-170 grammi.
    Grazie mille!!!

  10. Sfisi cara, quanto ci sei mancata!!!!! Ma vi pensiamo a te e alla piccola…e poi arrivia con questa ricetta fantasupermegameravigliosafantasticosa….insomma, devi pubblicare più spesso! 😉 Questa me la salvo tra i preferiti!! Un bacio 🙂

  11. Fatti proprio ora. Un altro ottimo modo per consumare l’Okara. Io ho usato quella di soia, un po piu di zucchero e…. buone buone buone!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti