Tortellini raw

Mentre tra Modena e Bologna è stata aperta la sfida per il tortellino migliore in una gara tra chef super famosi, ho pensato che servisse un’alternativa che fosse veramente qualcosa di diverso dal solito! Poi casualmente ho scoperto di un concorso di CiboCrudo e allora ho deciso che anch’io mi sarei messa in gioco! Come al solito, il tempo è tiranno e tutta la bella presentazione che avevo in testa è stata omessa – ok, prometto che eserciterò la mia pazienza con un sacco di ricette crudiste! La forma non è delle migliori, ma il ripieno è delizioso e lo potete usare come salsa per qualsiasi verdura cruda, ma se proprio non sapete resistere all’attrazione fatale del pane fatto in casa, spalmatevela su una bella fetta di pane senza troppi sensi di colpa!
tortellini-raw-2
Ingredienti (per 2 persone):
radicchio
1 carota
6 olive verdi
1/2 cup di noci
1 cucchiaio di lievito alimentare
1 cucchiaio di pomodori secchi
1 cucchiaio di tamari senza glutine
1 cucchiaio di farina di semi di girasole
1 cucchiaio di succo di limone
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di sciroppo di agave
1 cucchiaio di erba cipollina
noce moscata qb
paprika dolce qb
pepe bianco qb
olio evo qb
acqua qb

Procedimento:
Mettere in ammollo le noci per almeno 1/2 ora e i pomodori secchi. Lavare il radicchio e massaggiare le foglie con un cucchiaino d’olio evo. A parte, frullare la carota con il tamari (o salsa di soia), 1 cucchiaio d’acqua, il succo di limone, l’erba cipollina, i pomodori secchi, le olive, il lievito alimentare, le spezie e ridurre in purea. Aggiungere le noci e frullare per ottenere una crema. Regolare di sale e spezie e addensare con 1 cucchiaio di farina di semi di girasole (basta ridurre i semi in polvere in un qualsiasi robot da cucina), infine farcire le foglie di radicchio.
Tortellini_how to_2
Considerazioni:
Ne approfitto per salutare tutti i nuovi arrivati e ringraziare del contributo prezioso! Continuate così, siete tutti bravissimi! In particolare noto con piacere che Luca Celtics sta facendo strage di cuori, oltre a indicare colonne sonore spaziali 🙂 La mia colonna sonora per questa ricetta è Vinicio Capossela, cantautore locale e colonna sonora di un’esperienza di collaborazione del weekend scorso con una nuova amica.

  1. Beh ma sicuramente hai vinto! 😀 Sono bellissimi! Bravissimissima 😀

  2. Io ammiro l’idea grandiosa e trovo che possa essere un’ottima pratica di meditazione profonda! Bellissimi questi tortelli e benritrovata Yups! 😉

  3. Che belli! Che salsa! E che spiegazione! Complimenti Yups! Spero proprio che tu vinca!

  4. per me, a prescindere dal concorso hai vinto. sei la numero uno. punto.

    bless and big love!

  5. Con Vinicio io non capisco più niente!!!! Mi fa andare giù di testa, lo amo, non riuscirei mai ad impegnarmi per una ricetta così precisa, comincerei a saltellare spargendo ingedienti per tutta la cucina!!!!

  6. dimenticavo una cosa:
    Persa nel cielo lungo la notte del mio cammino, sono due luci che mi accompagnano dovunque sto, una nel sole, per quando il sole mi copre d’oro, una nel nero, per quando il gelo mi vuole a sé. Signora Luna che mi accompagni per tutto il mondo puoi tu spiegarmi dov’è la strada che porta a me? Forse nel sole, forse nell’ombra così per esser, ombra nel sole, luce nell’ombra, sempre per me.

    bless and big love!

  7. Originalissima questa ricetta: promessa di sfumature di sapori a non finire e così bella da vedere 😆 😆 😆 !!!
    Bravissima 😉 e in bocca al lupo per il concorso 🙂 (e crepi il cacciatore eheh :mrgreen: )

  8. La ricetta è bellissima ma più di tutto mi è piaciuta la serie di spiegazioni per i tortellini 😉 😉 da bolognese di nascita li do per scontati e invece giustamente esistono i non emiliani che magari non sanno da dove partire 😉

  9. OHHHH!!! Grazie a tutti, siete sempre una garanzia per l’autostima! 🙂 love-love-love

  10. Che meraviglia! Devono esssere fantastici 😛

  11. Che meraviglia! Complimenti! 🙂

  12. Strepitosi ho solo paura di rompere le foglie come hai fatto?

  13. Voglio dire la foglia di radicchio è curva le hai ritagliate a quadrotti come nella spiegazione? Poi c’è la costa interna è un lavorone di pazienza….bravissima.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti