Crema cioccolatosa con sorpresa!

Voglia persistente di qualcosa di cioccolatoso, ma la dispensa e il frigo piangono? Niente paura!
Crema cioccolatosa con sorpresa!
Ingredienti:
5 C di lenticchie cotte
3 C di cacao amaro in polvere
2 C di sciroppo di agave
1 manciata di semi di girasole
aroma di vaniglia (facoltativo)

Procedimento:
Mixare tutti gli ingredienti e spalmare su una bella fetta di pane! Forse ho scoperto l’acqua calda, ma questa cremina mi è parsa rivoluzionaria! Già immagino di farcirci una torta e delle varianti: nocciole o mandorle al posto dei semi di girasole, 2-3 gocce di olio essenziale all’arancia al posto della vaniglia, malto al posto dello sciroppo d’agave… Uno spuntino nutriente, ricco di ferro e proteine! A presto amici 🙂

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. Silvia!! 😯 meraviglia delle meraviglie!! Grazie per averla postata!! Sembra magica!! 😀

  2. Ciao Terri! Anche io sono rimasta cosi’ 😯 ! è davvero buonissima! Un bacione :*

  3. Non fatico a crederlo!! Bravissima!! 😀 😀

  4. Chiedo scusa, ignoranza mia e mi farebbe alquanto orrore se fosse vero, ma è vero che l’aroma di vaniglia viene in realtà prodotta dalle escrezioni anali dei castori?

  5. ossignur questa non l’avevi ancora sentita….

  6. oddio Mad non ho mai sentito una cosa del genere!

  7. Scusate ma sono qui a ridacchiarmela da sola tra la crema cioccolatosa (il cui colore potrebbe indurre a equivoci) e le escrezioni anali dei castori…no scusate ma avete stuzzicato la mia natura scatologica :mrgreen:

  8. Con le lenticchie???????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????? Ganzo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Per quanto riguarda i castori: mah?! Pare veramente incredibile che qualcuno vada a reperire l’aroma di vaniglia in cotali miasmi.

  9. Gulp 😯 ! Che cremina deliziosa 😆 !!!
    A me un biscotto da spalmare 😉 !
    Baci 🙂

  10. è tutto il giorno che ci rimugino sopra a quel che ha detto Mad, in effetti non mi stupirei visto che mi è venuto poi in mente che il caffè, o uno dei caffè più pregiati al mondo viene fatto con le bacche mangiate-parzialmente digerite e-diciamo evacuate dai poveri zibettini

  11. Erbi e Lali: grazie care 🙂

  12. Luca: ma dai???? Dicci di più 😯

  13. Erbivora: 😆 mi era sfuggita la tua ultima frase…

  14. A me quella dei castori sembra una bufala, non fosse altro che per il costo. Mi sembra più economico usare la vera vaniglia, magari diluita, che le robe dei castori, no?

  15. Anche a me pare un po’ strano… mah!

  16. faccio un breve riassunto poi su internet ci sono un sacco di fonti…comunque: lo zibetto è un simpaticissimo animaletto prettamente carnivoro che vive nelle zone equatoriali in particolare in Indonesia , gli abitanti del luogo si erano accorti già in tempi atavici che se lo zibettino mangiava le bacche del caffè e poi le “evacuava”, queste davano un caffè buonissimo meraviglioso, poi sono arrivati i gentilissimi uomini “ricchi” che dopo aver scoperto la pazzesca vicenda , giù di sfruttamento! se pensi che una tazzina del tal caffè viene a costare quasi 70 dollari alla tazzina…………il caffè in questione si chiama kopi luwak

  17. Siete semplicemente favolosi

  18. ciao.E un’altra bella notizia sui maltrattamenti fatti agli animali.I castori vengono infatti uccisi per estrarre questo aroma;la semplice “mungitura ” delle ghiandole nei castori vivi è infatti “faticosa” (e ritengo anche obbrobriosa),quindi per semplicità meglio trattare cadaveri…,vero? E gli zibetti non vivono liberi,con la possibilità di cag**e quando e dove vogliono.no!sarebbe troppo faticoso cercare la loro cacca in mezzo alla foresta ,per prendere i chicchi di caffè digeriti.quindi vengono tenuti prigionieri in gabbie strette,costretti ad alimentarsi praticamente di soli chicchi di caffè per consentire una raccolta facile.E vai umanità,continua a distruggere vite e ambiente per crudeltà e per il dio mammona.
    se proprio necessario utilizziamo il baccello della vaniglia e beviamo il caffè che non implichi sofferenze.

  19. 😯 😯 caspita che storia!!!!! Questa con le lenticchie è fantastica….Silvia solo tu!!!!! 😉 La storia del caffè la conosco anche io…quella della vaniglia invece no e come sempre resto di sasso….grazie Mad, bisogna conoscere ed informarsi punto.

  20. Grazie a tutt* per le precisazioni. Anche io resto basita! Il caffè per fortuna l’ho eliminato da un po’ e dell’aroma di vaniglia si puo’ facilmente a fare a meno (a parte che è la prima volta che lo compro) e usare i baccelli di vaniglia al limite! Si scoprono sempre cose importanti qui sul blog, grazie ancora a tutt*
    @Ametista: grazie per i complimenti carissima e un bacione grande!

  21. Ah! Saro’ lontana dal mio PC per qualche giorno e quindi ne approfitto per augurarvi delle belle feste di natale, sia a quell* che lo festeggiano sia a quell* che non lo festeggiano (come me) ma che hanno cmq qualche giorno di vacanza/ferie. Un abbraccio virtuale a tutt* amici e amiche di VB :*

  22. Una precisazione, Mad non è la Madda (nel blog, poi nella vita reale ovviamente mi chiamano anche così…).

  23. Queste notizie mi sconvolgono, quanta assurdità: la Natura ci fornisce spettacolari aromi di ogni genere e noi andiamo a cercare l’alternativa nel… sedere di un animale?! O.o Al di là dell’orrore della pratica, mi chiedo chi e come abbia scoperto questa “risorsa”! La storia del caffè di cui racconta Luca invece la sapevo, e anche qui rimango basita!
    Comunque Silvia, questa crema è uno spettacolo! Tornando al dicorso “gusti normali”… pensi che potrei proporla ad ospiti onnivori senza che notino il trucco?! Perchè sarebbe fantastico 😀

  24. certo G che la puoi proporre, gli onnivori sono molto più “imballati” di noi a livello di percezione di gusti, se non gli sbatti in faccia che si tratta di cibanza veg ,quindi aliena proveniente della galassia dei pazzi, nessuno se ne rende conto! 🙂

  25. Ciao Giulia, non saprei dirti non l’ho ancora proposta ad un onnivoro… ma faro’ presto una prova e ti tengo al corrente! Baci :*

  26. Luca hai pienamente ragione! Mai dichiarare di una pietanza che è veg se non a pancia piena! Diventerebbe istantaneamente velenosa, insipida, strana, bleahvoleteimitaretutto! Un azzardo fatto e finito! Peraltro, avrò l’occasione di fare questo tipo di test a capodanno, preparando un buffet vegetale per amici… curiosa di conoscere le opinioni all’oscuro del “trucco”! E vi dirò, io questa crema la propongo! Vediamo come va il test alla cieca 😀

  27. La proverò in qualità di “onnivora che ama variare la propria alimentazione”. Mi ha incuriosito subito. Vi saprò dire.

  28. @Giulia: dai che bello! Facci sapere come è andato il tuo test!
    @Mad: facci sapere se ti piace e che modifiche si potrebbero fare 😉

  29. Ciao, bellissime ricette:=) ho trovato una tesi in agronomia dedicata a vaniglia e vanillina, dettagliatissima: la trovate scrivendo su google “aroma di vaniglia chimico procedimento”; le fonti di vanillina artificiale sono la lignina, il guaiacolo e l’eugenolo. La prima contenuta nel legno, la seconda nel catrame (gulp!), la terza nei chiodi di garofano e resina di pino. Dal 1991 la maggior fonte usata e’ il guaiacolo cioe’…. il catrame!!! :=( orribile…. ma almeno pare che i castori non c’entrino…tra l’altro ho controllato anche le sostanze utilizzate per la trasformazione chimica e anche quelle hanno origine vegetale o minerale. Ciao a tutti/tuttee

  30. ciao.e mi chiedo:quando sulle etichette scrivono “aroma naturale”, che c..hio intendono?speriamo che con la nuova legge sulle etichettature chiare, sia ora possibile saperlo…

  31. mi allaccio al discorso in maniera cinica e spietata:
    respiriamo smog , mangiamo catrame e poi c’è la pretesa di aver le produzioni Bio….l’essere umano è meraviglioso 🙂

    Madda sarò cinico fino alla fine e ti rispondo come dico sempre ai miei clienti, quando mi chiedono cosa usano nei grandi supermercati per gli ortaggi e la frutta e perché a differenza della mia sa solo di acqua sporca: “Signora è meglio che lei non sappia cosa usano…..”:-)

    bless and love!

  32. ciao.no,meglio non sapere o penso che ci sarebbe una ribellione cruenta delle cellule del nostro organismo…(anche se penso che lo sappiano già,dal momento che i “nutrienti “ingurgitati finiscono lì dentro…).

  33. Ciao midnightsun, grazie mille per la condivisione! Un saluto 🙂

  34. Rifatta con 4 datteri giganti e nocciole….non vedo lora che sia domenica….

  35. Bene, bella variante!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti