Seitan homemade

Ciao a tutti!!! Scusate la lunga assenza ma, da quando ho messo l’apparecchio, cucinare e sopratutto mangiare, non è sempre un piacere. In più tra lavoro e università sono stata un pochino impegnata… Però vi ho sempre seguiti e rieccomi qua! 😀 Oggi ho provato a preparare il seitan in casa (quello che si compra già pronto non mi piace molto), perchè mio zio è curioso di assaggiare una tipica cena vegana e mi ha chiesto di preparargliene una, quindi sto facendo qualche prova per fare bella figura! Esperimento riuscitissimo 🙂
seitan1
Ingredienti:
320 g di preparato per seitan
110 g di farina di ceci
550 ml di acqua
25 ml di shoyu
25 ml di olio evo
1 cc di sale

Procedimento:
Versare acqua, olio, shoyu e sale in una ciotola. Unire lentamente il preparato per seitan e la farina fino ad ottenere un impasto piuttosto molle, ma omogeneo. Lasciar riposare in frigo per 1/2 ora, coperto con la pellicola. Intanto mettere a bollire una pentola d’acqua piuttosto capiente (con queste dosi si ottiene circa 1 kg di seitan) e salarla.  Dopo essere uscito dal frigo l’impasto sarà ancora abbastanza molle, ma l’importante è che sia manipolabile e non vada in giro dappertutto! A questo punto rovesciarlo su un canovaccio bagnato e dargli la forma di un salsicciotto, chiuderlo con lo spago, metterlo in pentola e cuocere 50-60 minuti.seitan2
Il punto:
Unendo al preparato anche la farina di ceci (o di altri legumi, io avevo solo quella) il seitan evita di diventare gommoso e rimane invece morbidissimo! Per questo super consiglio ringrazio Giopepi, me lo aveva insegnato lei e aveva ragione 🙂 Di solito non vado pazza per il seitan, proprio perchè quello già pronto è gommoso e ha un sapore che non mi piace. Questo invece è assolutamente neutro e lo si può usare in diversi modi, infatti tra poco vi pubblico la prima ricetta che ho provato a fare! Vi dico solo che è piaciuto anche a mio padre, che di solito schifa tutto quello che non è “tradizionale” XD E già che ci siamo vi informo anche che ormai, a parte appunto mio papà, tutto il resto della famiglia è vegetariano o vegano, una bella conquista direi ^^

  1. Bravissima!! Ancora non mi sono cimentata nella preparazione del seitan, ma sto raccogliendo info!! Thanks 😀

  2. Fantastico!!! 🙂 Chissà che buono…!!! 😀
    E se vuoi stupire ancor di piú lo zio, inserisci molto pepe (anche in grani) e pasta d’aglio nell’impasto, con una bella dose di Ariosto e osa qualche goccia di succo di barbabietola. Lascialo marinare in un buon brodo veg + shoyu e poi cuocilo come di consueto. Strofinalo una volta cotto con farina T2 ed otterrai un buon salume non salume veg 😉

  3. Bentornata 😉 Visto che ce l hai fatta? E con gran soddisfazione al palato per tutta la famiglia. Mi auguro che questa sia un nuovo inizio di tue ricette.

  4. Lali che bella idea che mi hai dato! La prossima volta divido in due l’impasto e con una metà provo a farlo 😉
    Ciao Gio!! 🙂 Tranquilla ho diverse ricettine in mente, tra l’altro la mia pasta madre è quasi pronta, quindi presto ci saranno novità ^^
    Ametista grazie! Con il preparato diventa molto semplice farlo; personalmente non ho voluto partire da zero, cioè lavando la farina sotto l’acqua, perchè è uno spreco incredibile a mio parere. Invece così è facile, veloce e di sicuro risultato!

  5. Concordo con Ares, Lali ha suggerito un’ottima ricetta per un salume veg. Pensavo di inserirci dei fagioli di spagna, così che una volta tagliate le fettine sembri ancora + salame. Suggerisco anche polvere di cumino nell’impasto e perchè no, per impastare usare del thè laspang per avere una nota di affumicato. Oppure, ridurlo in polvere e aggiungerlo così. Con l’aggiunta di farina di lenticchie per alleggerire la consistenza, succo di barbabietola e un po’ di curcuma per il colore, maggiorana, aglio e cipolla in polvere per profumare, lupini interi, fagioli di spagna, grani di pepe e pistacchi secondo me potrebbe uscirci una simildella niente male, da far cuocere in un brodo con tanto alloro per profumarla ulteriormente.

  6. Abby sei magnifica! 😀 Voglio provare a realizzare il tuo fantasalume e… sorpresa!!! 😆
    Ho scoperto casualmente che una combinazione veg usata come base di un mio sformaggio ha il sapore del famoso salume bolognese :mrgreen: eheheh!
    Appena ho un minuto di tempo (sono incasinata fino al collo e non riesco a postare, ma qualcosa bolle in pentola 😉 ) mi metto ai fornelli: il vecchio pentolino già freme di gioia! 😀 Bacini bacioni!!! 🙂

  7. Indovinate qual é lo sformaggio!!!!! :mrgreen:

  8. Che bello questo seitan! Bravissima 😉

  9. L’ho preparato ieri sera e solo adesso sono riuscita a gustarmelo, è fantastico si scioglie in bocca…si può urlare qui? GRAAAAZZIIEEEE… Grazie per avere condiviso questa tua “bomba”. Dopo anni di seitan più o meno gommoso questa ricetta la considero una vera e propria manna dal cielo :-))

  10. Addirittura? Ahah ti ringrazio molto, diciamo che ho avuto dei buoni consigli però 😉

  11. Ho fatto un paio di volte il seitan, ma ho letto pareri discordanti sulla sua conservazione…come posso fare per conservarlo senza che perda sapore? E un altra domanda…qualcuno l’ha mai congelato.? Se si, è buono lo stesso?

  12. Guarda io lo congelo! Lo divido già in parti uguali così ne posso scongelare una alla volta e il sapore non cambia per niente! 🙂

  13. Ciao! Avrei bisogno di un parere. Ho provato a fare il seitan con una polvere di glutine acquistata in un negozio bio per evitare la fase del lavaggio. Sulla confezione non era scritto “preparato per seitan”, ma che questa farina poteva essere utilizzata per aumentare il contenuto di proteine dei prodotti da forno e per la cucina vegetariana, perciò ho pensato che potesse essere usata anche per il seitan.
    Il seitan mi sembra sia venuto bene, ma ora ho qualche dubbio: non sarà troppo proteico? La composizione (per 100 gr) è proteine 82,2g; carboidrati 8,0g; grassi 2,0g. Avrei dovuto mischiare il glutine con un po’ di farina di frumento o di legumi? Grazie!

  14. Yana,per quel che ne capisco io,cioè non moltissimo,posso dirti che aggiungere farina di frumento significherebbe restituire quell’amido che nel seitan è eliminato.aggiungere farina di legume significherebbe aumentare l’apporto proteico . quindi,secondo me, x un equilibrio nutrizionale,riduci le porzioni di seitan e abbonda di verdura come contorno.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti