Frollini nocciolati

Frollini nocciolati, dedicati a Lali :). Pensavo di non avere più le preziose nocciole che ho raccolto l’estate scorsa. L’albero del mio vicino me le aveva gentilmente regalate… i lunghi rami sporgono a confine della mia siepe :). Invece ne ho trovato una manciata conservate nel cestino delle noci. Avevo appena sfornato il Pane d’avventura di Lali. Così visto che il forno era ancora caldo ho colto l’occasione ;).
kkk 010
Ingredienti:
100 g di farina semi integrale
50 g di farina saracena integrale
30 g di fiocchi d’avena piccoli
40 g di nocciole non tostate
30 ml di olio di mais
40 g di concentrato di dattero
100 ml di latte di quinoa
8 g di cremor tartaro

Procedimento:
Per prima cosa macino i fiocchi nel mixer assieme alle nocciole. In una terrina verso le farine e ci aggiungo il mix appena macinato. Aggiungo il cremor tartaro e lo mescolo bene alle farine. Scaldo poco latte e ci sciolgo il concentrato di dattero. Ci aggiungo il restante latte con l’olio e verso nella terrina mescolando e poi impastando con le mani. Ne uscirà una frolla morbida e liscia che stendo in una sfoglia non troppo sottile. Ritaglio i biscotti e li cuocio a 180° per 10 minuti Questa mattina grazie alla pioggia l’aria si è leggermente rinfrescata. Quindi mi sono permessa il forno ;-). Visto Lali, i biscotti ritornano sempre!
Lali's bread 004
Ecco il Pane d’avventura di Lali appena sfornato ;-).
Lali's bread 011
Visto che non sono una panettiera patentata 😕 ho voluto subito aprirne uno per vedere se era di cemento come avviene nella maggior parte dei casi quando decido di sfornare panini :lol:. Invece no… la mollica è morbidissima, miracolo! Ti meriti proprio i biscottini cara Lali ;). “Ogni nuovo mattino uscirò per le strade cercando i colori”.
l'orto2013 005
Dimenticavo… vi presento Miss pumpkin. Una zucca del mio orto, la mia preferita. La guardo e penso… è un incanto della natura :).

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessuna valutazione)
Loading...
  1. BRAVISSIMA NIKI! Penso che dovresti proprio aprire una BISCOTTERIA!

  2. Oh, che bellezza********** 😯 !!! Dei nuovi biscottini… 🙂 nocciolati… 😀 con dedica 😆 !!! 😳 😳 😳 Sono commossa sìììììì! Gli ingredienti li ho quasi tutti (mi manca la farina di saraceno) ma credo proprio che li farò! 😉
    Sono contenta che il pane d’avventura ti sia piaciuto… 🙂 e ti é venuto molto bene, direi. Anch’io, come ho detto nei commenti precedenti, avevo lo stesso problema tuo: quando facevo il pane uscivano pietre, bruciate fuori e crude dentro! Credo che il latte di soya abbia fatto la sua parte nell’impasto per renderlo morbido e così pure lo sciroppo di malto d’orzo usato al posto dello zucchero di canna per attivare il lievito. 😀
    Niente da fare… la vita é anche una questione di chimica! 😉
    E non soltanto… anche di amore 🙄 e la tua ancor baby ma splendida zucca ne é la riprova! Sono convinta che l’accarezzi quando vai nell’orto … 🙂
    Sono stupende le frasi che citi nelle tue ricette… Io ho una poesia triste a cui sono molto affezionata e che mi ripeto nei momenti difficili. Non so perché, pur essendo triste, mi tira su! :mrgreen:

  3. @ Diana: grazie adorabile ragazza! Quando ti iscrivi come chef???
    🙂 🙂

    @ Lali: Anche io ho i miei mantra ripara tristezza…
    Se ti manca un farina nessun problema 🙂
    puoi usare quelle che hai in casa…
    Tra me e mio marito non so chi è più incantato dalla zucca 😛
    Si,non prendermi per matta ma le parlo anche affettuosamente. Ogni giorno diventa sempre più bella 🙂

    Il pane è davvero morbido e profumato. Avevo ridotto le dosi a metà perché non mi fidavo delle mie precedenti panificazioni… invece… 😛 😀
    Ti auguro un felice pomeriggio e grazie, sei sempre gentile!
    Baci

  4. I tuoi biscottini sono sempre una meraviglia 🙂

  5. Grazie Silvia! 🙂 🙂

  6. Ciao 😉 Una domanda.
    Ho fatto i tuoi biscotti e si è diffuso un odore bellissimo, ma anche se smebrano cotti sono morbidi, non duri. E’ normale?

    Sono ancora caldi, quindi mi domando se forse si induriranno quando saranno freddi?
    Non sono pratica di biscotti, ma mi aspettavo che venissero fuori duri, non morbidi… forse dipende dal tipo di cremor tartaro che ho utilizzato?

  7. Cara Annamaria, mi fa piacere tu li abbia provati 🙂 🙂
    Solitamente induriscono una volta raffreddati 😉
    Prova a fare la sfoglia più sottile, può essere che fosse troppo alta… oppure non sono stati abbastanza in forno.
    Fammi sapere…
    Baci!

  8. Carissima Niki, vorrei fare questi biscottini, però non ho il concentrato di dattero 🙁 non ho il latte di quinoa 😕 e non ho neanche il cremor tartaro 😡 !!!
    Andrebbe bene, credi, se usassi zucchero di canna, latte di soya e bicarbonato o lievito per dolci in loro sostituzione? 🙂

  9. Bellissima buongiorno! 🙂
    Si, si, e sì… 😆 Vai tranquilla
    Qualunque latte vegetale ti piace andrà benissimo 😉
    anch’io a volte uso bicarbonato, semmai usane una punta di c.
    E vai anche con lo zucchero di canna… la dose la fai a tuo gusto
    Un bacione e fammi sapere 🙂 🙂

  10. Cucù…. ci sei Niki? 😕 Come sta Miss Pumpkin? :mrgreen:

  11. Ci siamo incrociate coi commenti! 🙂
    Grazie Niki! Allora vado coi biscottini nocciolati 😆 !!!
    Buona giornata cara; sorridi perché il sole splende!!! 😀 😀 😀

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti