Torta cocco e carruba

Ottima per i bambini, perchè non contiene cacao, leggera, soffice e colorata! Felicissima  di aver trovato finalmente degli zuccherini decorativi bio, fatti con zucchero di canna e coloranti alimentari (barbabietola, alghe, curcuma…). Biovegan mon amour!!! 🙂
DSC_2461
Ingredienti:
2 tazze di farina di farro integrale
1/2 tazza di farina di riso
1/2 tazza di cocco rapè (più 1 manciata per la decorazione)
1 tazza di zucchero di canna integrale
1 bustina di lievito per dolci Biovegan
4 cucchiai colmi di farina di carrube
1/2 tazza di crema di cocco
1/2 tazza di acqua
3/4 di tazza di olio di mais spremuto a freddo
zuccherini 100% naturali per decorare
DSC_2469
Procedimento:
Unire in una terrina tutti gli ingredienti secchi e amalgamarli bene con le mani in modo da “sciogliere” eventuali grumi. Aggiungere gli ingredienti liquidi e mescolare fino ad attenere un composto omogeneo che verserete, livellandolo, in uno stampo per torte leggermente oliato. Infornare a 180° in forno statico per 1/2 ora, abbassare la temperatura a 160° e accendere la ventilazione (se non l’avete, pazienza!) e continuare la cottura per altri 15-20 minuti. Non dimenticate la prova stecchino! Per il mio forno vanno benissimo 20 minuti, altrimenti la torta rimane troppo umida al centro. E’ per questo che alla fine accendo la ventilazione: aiuta ad asciugare un po’ l’impasto.  Uno dei dolci meglio riusciti che abbia mai fatto. Olé!!! 😀

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. Ah, dimenticavo!!! Nella foga del pubblicare, ho tralasciato la decorazione!!! A torta raffreddata, inumidite la superficie con acqua (e poco sciroppo di riso, se volete) e spolverate con zuccherini e cocco rapé! 🙂 Scusate la dimenticanza!!

  2. Vale scusa ma dove la trovi la crema di cocco? cmq ha un aspetto wonderful 🙂

  3. Biovegan, yeee! Appena scoperto nel negozio bio vicino a casa, non sai che gioia!! 😀 Comunque meravigliosa questa torta!!!!! Complimenti 🙂 Mi scuso per la mia ignoranza ma la crema di cocco com’è? Cos’è? 😛

  4. Ragazze anche io ne ingoravo l’esistenza finché non l’ho trovata per caso nel negozietto di alimentazione naturale in cui faccio spesa. E’ nello scaffale delle panne vegetali, confezionata in bricchetto tetrapak e la composizione è questa: noce di cocco 60%, acqua, addensante: gomma di guar. Comunque io ho sempre fatto questa torta usando una tazza di acqua (al posto della 1/2 di panna e 1/2 di acqua) e viene benissimo lo stesso…magari con un gusto di cocco più leggero, ma deliziosa comunque! Baci

  5. Allora la prossima volta che vado al negozietto provo a chiedere se l’hanno perchè mi hai proprio incuriosita! Adoro il cocco e i suoi derivati 😛 Così poi posso provare anche questa fantastica torta 😉

  6. Ciao Vale, complimenti per la tua splendida torta! Ora che sono riuscita ad impossessarmi della farina di carrube sono decisissima a prepararla 🙂 Ti faccio una domanda che ho già rivolto ad altri perché vorrei essere sicura di non sbagliarmi: per “tazza” intendi la misura della cup americana? Nel qual caso ho comprato un dosatore che fa al caso mio… Grazie mille!

  7. Sì! Capacità 250 ml. Fammi sapere come ti è venuta la torta… A presto! 🙂

  8. E’ stato un successone! Specialmente le mie nonne hanno apprezzato (a volte a 87 anni si hanno meno pregiudizi che a 30…) 😉 Ho solo dovuto rinunciare agli zuccherini, che al momento nella mia zona (Pavia) non sono reperibili…ma il risultato è stato ottimo comunque! Grazie ancora per la splendida ricetta!

  9. Vale ciao =) ho trovato in un negozio la farina di carrube solubile in un barattolino da 250 g che costa 3,85 euro.. secondo te per i prezzi che ha in media, questa è alto?

  10. Robi, io la trovo a 3, 30 della Rpunzel. La vendono anche sul sito di macrolibrarsi…

  11. @Cippi: che bello, ne sono stracontenta! baaci a te e alla tua nonnina! Santi.

  12. Grazie Vale sei un portento! 😀

  13. Smuack!!!

  14. Ciaaao ho fatto questa torta e la trovo buonissima, complimenti davvero! Peró é un po’ secca, cosa posso aggiungere per farla diventare piú soffice? Il mio impasto era molto solido e ho usato una tazza d’acqua al posto della crema di cocco

  15. Cara Katy A, intanto grazie per la fiducia e per i complimenti!
    Per farla venire soffice come dovrebbe essere, io ti consiglio di aggiungere ancora un po’ di acqua: l’impasto non deve affatto essere solido, ma bello morbido. Deve potersi versare nello stampo inclinando la terrina, senza l’aiuto di un cucchiaio. Ovviamente non deve essere liquido! Ma il tuo “molto solido” mi fa pensare che avesse davvero bisogno di più acqua. Considera che le quantità di liquido possono variare a seconda dell’umidità della farina e dell’ambiente in cui si sta operando, ma anche a seconda della durezza dell’acqua che si usa. Quindi le dosi delle ricette non sono dati scientifici e hanno sempre un margine di approssimazione. 🙂
    A presto…
    V.V.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti