Rotoveg bigusto

Con l’arrivo della primavera – tempo permettendo – tutti i giorni di vacanza dal lavoro sono buoni per andare a fare delle belle scampagnate all’aperto! Ecco una proposta birichina per aver pronto un secondo piatto veg a base di legumi carino da vedere e buono da gustare, senza portarsi dietro la solita ortaglia!
cremino
 Ingredienti per lo strato di ceci:
1 scatola di ceci bio
1 spicchio di aglio
1 cucchiaio di olio evo
rosmarino qb
sale qb
1 bicchiere e 1/2 di acqua
2 cucchiaini di agar agar

Ingredienti per lo strato di piselli:
1 scatola di piselli bio
1/2 cipolla bianca
1 cucchiaio di olio evo
prezzemolo qb
sale qb
1 bicchiere e 1/2 di acqua
2 cucchiaini di agar agar
cremino2
Procedimento per lo strato di ceci:
In un tegame adatto allo scopo, fate soffriggere lo spicchio d’aglio schiacciato nell’olio evo, poi aggiungete i ceci in scatola precedentemente scolati dal liquido di governo, il rosmarino ed il sale. Dopo qualche minuto, unite 1 bicchiere d’acqua e frullate il tutto, prima di rimettere sul fuoco la crema ottenuta. Sciogliete l’agar agar nel rimanente 1/2 bicchiere d’acqua e tenete da parte il composto, per poi versarlo nel pentolino non appena la crema di ceci comincerà a sobbollire. Attendete ancora 1 minuto, mescolando continuamente per evitare che l’amalgama si attacchi al fondo della pentola, prima di spegnere la fiamma e di versarla in uno stampo oleato, che metterete in frigo, a rassodare, per 1 ora circa.

Procedimento per lo strato di piselli:
Mentre lo strato di ceci è in frigo, fate imbiondire in un pentolino, nell’olio evo, lo spicchio di cipolla affettato finemente, quindi unite i piselli in scatola precedentemente scolati e sciacquati ed il sale. Dopo qualche minuto, aggiungete 1 bicchiere d’acqua e frullate il tutto, poi rimettete la crema ottenuta sul fornello. Sciogliete nel restante 1/2 bicchiere d’acqua l’agar agar e conservate il composto, che verserete nel tegamino non appena la crema di piselli avrà raggiunto il bollore. A questo punto, completate con foglioline di prezzemolo fresco sminuzzate (va bene anche quello essiccato) e mescolate in continuazione per 1 altro minuto; dopo di che, spegnete la fiamma. Versate il contenuto della pentola nello stesso stampo usato per dar forma al composto di ceci, sovrapponendo la colata allo strato solidificato  già esistente e rimettete in frigo. Trascorsa un’altra ora, sformate il vostro rotoveg bigusto dallo stampo e capovolgetelo, decorandone a piacere la superficie con semi oleosi (io ho usato quelli di girasole). Ah… un’ultima cosa: nella fretta, non dimenticate di infilarlo nella cesta da pic-nic! 😀 😀 😀 cremino3

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle (Nessuna valutazione)
Loading...
  1. Non ci posso credere.. è una cosa incredibile! Complimenti per l’inventiva e la realizzazione golosissima

  2. sei la dea dell’agar! che bel piatto, già sto pensando quali varianti di verdure provare…..

  3. Grazie, troppo buona! 😳 In effetti se ne possono fare di tutti i tipi… 🙄 Pensa che bello un rotoveg a tre strati: rosso, giallo e blu (pomodoro, zucca e cavolo viola!!! 😉 😀 😛 Bacini & Formaggi!!!!!

  4. è da provare!!!! ma questo agar agar è proprio una DROGA!!!!!!

  5. Praticamente sì… 🙄 Pensa che addirittura, la sera prima di addormentarmi, fantastico su incredibili ricette da realizzare con quest’ingrediente! 🙂 Non ti dico i dolci… E’ che ho paura di farli. Non resisterei a mangiarli subito dopo averli fotografati per postarli su Veganblog! Allora mi sono buttata, come vedi, sugli sformati dietetici…

  6. Indovina dove la vedo bene una fetta di questa tua meraviglia formaggiosa?? In un bel paninazzo ricco!! 😀 Quello che ci vuole, in vista del vicino 25 aprile, occasione di scampagnate (salute permettendo!)

  7. ma che bella idea!! non ci avrei mai pensato!!:) grazie per questa chiccaaaa, mi armerò di agar agar al più presto!

  8. Grazie a tutti, sono contenta che vi piaccia il rotoveg! @LaGreca: hai ragione é proprio la morte sua! 😀

  9. E’ davvero un’idea carina! Anche la presentazione bi-strato è proprio originale 😛

  10. Grazie, Gala! 🙂

  11. ..cara regina dell’ agar… Complimenti! Una ne pensi e cento ne fai 😀 buono, e talmente carino che è un peccato mangiarlo 😉

  12. Grazie ragazze! Vi adoroooooo!!!

  13. non ti ferma + nessuno.. te lo dissi che saresti diventata dipendente.. dato che leggevo che vuoi provare nel dolce e nel salato la farina di grano saraceno quando hai tempo prova i biscotti di federica gif “cookies with love” è una ricetta perfetta x apprezzare quella farina e buon trasloco!

  14. Hai ragione, Darma… e pensa che non ho pubblicato tutte le ricette che ho fatto con l’agar… Anche la tua panna é magnifica e la uso in abbondanza (anche quella da dipendenza)! Per il momento staró un po’ buona perché non ho molto tempo da dedicare alla cucina, ma presto publicherò il veg formaggio di lupini (niente farina). E’ venuto proprio buono ed é fantastico nei panini coi sottoli! Grazie. Un bacione 🙂 !

  15. altro formaggio di lupini??!!! io la mia versione con la farina l’adoro, l’ho usata in varie preparazioni e scioglie che è una meraviglia! ora sono curiosa della tua versione!!

  16. Carissima Nica, spero di pubblicarlo presto: si tratta di un veg formaggio nato dalla necessità di utilizzare una confezione di lupini che stava morendo di solitudine in frigo! Vorrei fare quello tuo, ma ancora non mi sono organizzata per acquistare online e non vorrei ogni volta disturbare la mia collega d’ufficio come ho fatto la scorsa volta per avere l’affettaverdura a spaghetto! Bacini.

  17. Ciao Lali! ti ho “dedicato” una ricetta! Ho paura che tu non riesca a vederla.. un bacio

  18. L’ho trovata ed apprezzata tantissimo! Grazie, dolce Lullaby, ero un po’ triste ma tu mi hai ridato il sorriso! 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti