Adeste Fideles

Nell’ascoltare il brano in questione ho avuto lo spunto per creare il piatto illustrato in foto…
Ingredienti:

spinaci
piselli surgelati
ceci
zucca
lenticchie
olive nere
pan grattato
foglie di sedano

Procedimento:
Con gli spinaci cotti ho fatto i contorni. Con la zucca cotta e frullata ho colorato la mano. Con il pan grattato ed alcune foglie di sedano ho fatto il rilievo in primo piano. Con i piselli ed i ceci cotti e frullati assieme ho colorato le collinette nel mezzo. Con le lenticchie ed i fagioli cotti e frullati assieme ho colorato le montagne alle spalle. Con le olive nere frullate ho colorato il cielo di notte. Con i ceci cotti e frullati ho fatto le stelline ed ho colorato la stella cometa con il raggio di luce che emana.

Il punto:
Nella notte appena scorsa si è festeggiata la nascita del Bambinello, e per rendere un mio omaggio personale al lieto evento, ho deciso di disegnare qualcosa a tema anche quest’anno. L’idea è venuta mentre ascoltavo il testo musicale “Adete Fideles” in lingua latina ed interpretato dalla tonalità suggestiva di Enya. Il senso del canto è quello di annunciare al mondo la venuta di Cristo, ed invitare i fedeli a farGli visita nella grotta a Betlemme. Quindi ho disegnato una mano che eleva il dito al cielo, il quale indica  la direzione giusta da seguire, quella illuminata dalla stella che conduce proprio dove Gesù è nato. Ora vi lascio il link della canzone e se vi va di ascoltarla, vi consiglio di soffermarvi sull’immagine del minuto 2.30. Così io m’immagino il clima di quella notte… Buon Natale a tutti! 😉

  1. Credo anch’io che in quella notte tutte le creature erano presenti davanti al Bambino divino…
    Che il piccolo grande Gesù nasca nel tuo cuore e ti conduca, caro Nello, con la pienezza di doni che solo Lui sa e può dare.

  2. @ Lisa: ti ringrazio per le belle parole, e per l’augurio carico di affetto! 😀 Ciao Lisa, ti abbraccio con gioia 😀

    …buon pranzo a tutti 😉

  3. Buon Natale Nello e grazie perchè ci delizi con la tua poesia.

  4. @ GaZupp: figurati, è un vero piacere condividere! Un bacione cara GaZupp 😛

    …buona serata a tutti 😉

  5. Nello non te lo ripeto ad ogni piatto ma vale ora per tutti: sei un artista!! Ed anche una persona con una dimensione religiosa e spirituale, a quanto leggo, cosa che arricchisce tantissimo e che aggiunge un ingrediente prezioso alle tue opere d’arte.
    Bellissima l’interpretazione di Enya, e anche le immagini che ci hai segnalato, grazie!

  6. @ Momo: ciao Momo, è un piacere rileggerti. Ti ringrazio per i complimenti, e ti ringrazio anche perché segui sempre i miei disegni! La vocalità di Enya è un dono prezioso per l’udito che l’ascolta, io trovo adorabili moltissime sue interpretazioni oltre ad Adeste Fideles. Come questa ad esempio http://www.youtube.com/watch?v=7wfYIMyS_dI Un bacione, e buona serata 😀

    …buona serata (notte) a tutti 😉

  7. Bellissimo tutto quanto: il tuo disegno, il video che hai linkato e, soprattutto, i pensieri che hai espresso 😀
    Purtroppo, troppo spesso ci si dimentica dello spirito con cui andrebbe vissuto il Natale e si finisce per concentrarsi su cose futili, trascurandone la vera essenza… Bisognerebbe invece tenerlo ben presente ogni giorno, e non solamente a Natale!
    Tanti Auguri di Buon Natale (anche se in ritardo ;-)) anche a te!

  8. Nello..come sempre posti delle opere d’arte e dei pensieri veri …. troppo spesso la gente dimentica qual’è il vero spirito del Natale…. un augurio di tanta serenità

  9. @ Flower Power e Catmat: grazie mille, carissime Elena e Serena. Un abbraccio e buon anno! 😛

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti