Amaranto in rosso

Indovinate un po’ di che si tratta??? Ma, naturalmente, di un’altra mia versione di primo piatto “risotto-style” 😉 con cereali (o pseudo-tali :mrgreen:) abbinati a legumi 😀 Ho evitato di chiamarlo “amarantotto” perché mi suonava proprio male :-P.
Ingredienti:
35-40 g di scalogno
olio evo e acqua qb
30 g di fagioli rossi
acqua o brodo vegetale qb
70 g di amaranto
sale alle erbe a piacere
2-3 noci del Brasile
1/2 cucchiaio di paprika

Procedimento:
Ammollate i fagioli per 1 notte; il giorno seguente, scolateli, sciacquateli e teneteli da parte. Dopo aver affettato sottilmente lo scalogno, soffriggetelo per qualche minuto in una padella o pentola con olio e acqua a sufficienza. Aggiungetevi i fagioli, lasciate insaporire, dopodiché copriteli con acqua o brodo e lasciate cuocere per 40-45 minuti; a questo punto, unitevi l’amaranto e proseguite la cottura per ulteriori 20 minuti. Aggiustate di sale. “Mantecate” con le noci del Brasile frullate finissimamente. Completate con la paprika e… buon appetito :-).
Considerazioni
:
L’amaranto, cucinato asciutto, “rende” molto meno degli altri cereali: come potete notare dalla fotografia, infatti, ho ottenuto 1 porzione piuttosto scarsina… Pertanto, se desiderate un piatto più abbondante, vi consiglio di aumentarne le dosi di 20-30 g, oppure di usare una maggior quantità di fagioli (o aumentare proporzionalmente entrambi ;-)). Al contrario, ho esagerato con la paprika: benché io ami i sapori forti, così era decisamente “da lacrime agli occhi” :lol:, quindi la prossima volta mi sa che ne metterò proprio 1 cucchiaino-ino-ino!!! Per gli abbinamenti mi sono ispirata – oltre che al colore – all’origine degli ingredienti: amaranto, fagioli rossi e paprika hanno in comune il fatto di essere alimenti tipici del continente sudamericano ;-).

  1. Ma che buono flower!! 😀 ciao baci!!!

  2. Particolare … sembra buono ho giusto lì una confezione di amaranto che mi chiama 😉 !!!

  3. Sono sempre alla ricerca di nuovi modi per gustare l’amaranto (che adoro), questa ricetta sembra ottima!
    Sulla quantità hai ragione: io non ne cucino mai meno di 90gr, ma ne potrei mangiare tranquillamente altrettanti! 😛

  4. buonissimo e proprio bello il,colore!ciao

  5. buono! pensa che mi sono inlooppata a pensare a come si sarebbe potuto chiamare.. tipo amaranotto amarotto, insomma lasciamo perdere.. 🙂 io normalmente miglio, riso, avena, segale e insomma tutti i cereali considero una razione 30gr. … quindi mi sa che x me sarebbe stata una razione abbondante..

  6. abbiamo avuto un’idea simile ma contraria. Ho preparato oggi uno sformato di amaranto e orzo. Ho unito l’amaranto ad un cereale perchè l’amaranto è proteico e allora mi sembrava indicato unirlo a un carboidrato…il tuo invece è bello proteico…potrei provarlo in formato burger 😉

  7. Si vede proprio anche dalla foto che è un pitto sudamericano, vorrei provarlo anche se sono gusti che normalmente non mi attraggono molto ma visto da qui…potrei provarlo 🙂

  8. Darma anche io… ho pensato amarotto ma poi se amaro non è! Veramente mangi solo 30 grammi di cereali?? Moreirei di fame. Io inizio da circa 80 come fosse una pasta, più verdura, contorno e qualche proteina…ecco perchè ingrasso!!

  9. @ poly giuro si, tutti i cereali in chicco calcolo 30gr. la pasta invece 50 gr ma considera che poi ci schiaffo un sacco di verdure e quasi sempre abbino dei legumi

  10. tutto ciò così posso mangiare un po’ di pane con l’insalata e soprattutto i miei amati dolci!!!

  11. Che aspetto invitante… mai assaggiato l’amaranto però! Devo cercarlo da Naturasì..!

  12. Grazie a tutte :-), sono contenta che vi piaccia 😀
    @Darma: 30 g soltanto…? Ora si spiega perché hai una linea perfetta 😉 La mia razione tipica di “carboidrati” (cereali o pasta che siano) invece è di 80 g se li mangio da soli (preceduti o seguiti da verdure)…quando – come in questo caso – ci abbino dei legumi o una fonte più proteica, sto sui 60-70 g… Però nello stesso pasto in genere evito pane o dolci! Se al contrario parliamo di pizze, focacce ecc….partiamo ALMENO dai 100 g 😆
    @Emma: l’amaranto è sì più proteico rispetto ad altri cereali, ma è pur sempre un carboidrato… Comunque, abbinando l’orzo all’amaranto ne migliori di certo il profilo nutrizionale 😉 Io una volta l’ho provato assieme al farro e mi è piaciuto un sacco 😀
    @Poly: ti assicuro che non è niente male ;-), ma se non ti piace il piccante…meglio evitare :mrgreen:

  13. @Lullaby_84: grazie 😀 Penso che al Naturasì lo troverai senza problemi! Ormai ce l’hanno pure al supermercato 😉

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti