Il dattero innamorato

Manca poco a San Valentino e meglio anticiparsi piuttosto che arrivare all’ultimo momento. Anche se personalmente non è una festa che mi appartiene ho volutamente scelto questa categoria per promuovere un’altra categoria, “mangiare crudo”, che invece mi rappresenta decisamente di più. Così, con il pretesto di una ricetta per la vostra dolce metà ne approfitto per parlare di crudo e afrodisiaco :). Non si tratta di una ricetta, ma di una piacevole intuizione che ha avuto luogo dopo avere acquistato le fave di cacao… 
Ingredienti (dose per ingolosire la vostra dolce metà):
1 dattero al naturale con nocciolo
1 fava di cacao biologica

Procedimento:
Prendete un dattero, praticate un’ incisione per la lunghezza in modo da togliere il nocciolo e sostituitelo con una fava. Ecco fatto, il dattero ora abbraccia la fava! Servite come dolcetto goloso ai vostri ospiti (selezionati con cura onde evitare effetti indesiderati :)).

Considerazioni:
Il dattero è dolce, la fava di cacao è piuttosto amara… insieme stanno benissimo!

Curiosità:
Il dattero è uno degli ingredienti della cucina afrodisiaca, così come il cacao. Il cibo crudo, non manipolato da lavorazioni industriali e dalla cottura, comunemente detto “cibo vivo”, è in grado di apportare al nostro organismo tutte le sostanze di cui ha bisogno per poter svolgere le proprie funzioni vitali limitando la produzione di “tossine”, responsabili della malattia. Sul dattero probabilmente saprete già molto e probabilmente anche che viene utilizzato al posto dello zucchero nella preparazione di dolci crudisti. Quello che volevo invece dirvi riguarda il cacao crudo…

Il cacao crudo:
Rispetto al miglior cacao tostato (che sarebbe quello biologico) il cacao crudo contiene una dose di antiossidanti di quasi 4 volte superiore, e 30 volte più antiossidanti del tè verde (!). E’ ricco di triptofano, un antidepressivo, ansiolitico e induttore del sonno e contiene anche un’altra sostanza, l’ anandamide, un neurotrasmettitore che simula gli effetti della cannabis :). Io personalmente non mi faccio le canne ma magari una fava sul divano dopo il caffè questa sera me la faccio :D.

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. Ahhhh! Wow! Bellissimi

  2. wow le fave di cacao!!!!!!!!!!!!! ma dove le hai trovate? su internet? io faccio una cosa simile mettendo nel dattero un pezzetto di cioccolato extrafondente, ma con la fava di cacao dev’essere ancora meglio:)!

  3. @aFederica: Grazie!
    @Rossana: ma dai, davvero?? Allora saranno molto simili ai tuoi perché il cioccolato extrafondente è amaro… le ho trovate a Milano in un negozio di prodotti biologici che ha un’ampissima scelta di cose buone 🙂

  4. Bellina questa alzata di ingegno! ^_^
    ma… tu non hai detto di essere crudista?… e il caffè??? :O

  5. Che belli! Mi è venuta voglissima!! Io consumo cioccolato solo se è al 99% o 100%, le fave sono amare? Posso chiederti il negozio di Milano? Spesso sono a Milano, spero sia nella zona dove mi reco!! 🙂

  6. Che bell’idea! L’unico problema per me è trovare le fave di cacao… chissà se indagando un po’ non riesco a trovarle anche qui!

  7. caspita ma dove ha preso le fave di cacao???pensavo che non le potessi comprare…

  8. Uff…adesso voglio anche io la fava di cacao!! la voglio, la voglio, la voglio 😆 setaccerò tutti i negozi bio della città!

  9. @Madda: sono assolutamente convinta dei benefici che una dieta crudista possa apportare ma non sono crudista perche’ mangio anche cibo cotto, aime’ in assenza di tempo, infrastrutture e in presenza di mariti 😀 ma non avrei alcun problema a mangare solo crudo se questo non fosse cosi’difficile da praticare. Cio’non toglie che i dolci che preparo per me siano crudisti (ieri ho fatto una torta di mele al marito su richiesta) ,non uso infatti zucchero mai in nessuna preparazione (nemmeno nella torta cotta!), i miei frullati di frutta, spezie e noci sono in parte crudisti (certo, c’e’ il latte di soia, riso o avena che sia che non lo e’, ma a breve mi faro’ quello di mandore :)). Mi faccio centrifugati e spremute, consumo frutta e verdura anche cruda, datteri, mandore, anacardi e pinoli (il mio parmigano veg e’ fatto con queste tre cose) e ora ho anche le fave!Il caffe’? Lo so, e’ tossico, e’ un “non cibo” ma quando e’ piu’ il piacere in una cosa, non facendo male a nessuno, me lo concedo (non ho altri vizi :)).
    @all: ragazze, non credo possa fare pubblicita’ ma se volete, nel post di venerdi’ sul mio blog trovate le info 😉

  10. Anche io ho da poco scoperto i datteri nelle ricette dolci crudiste!
    Le fave di cacao invece me le sogno la notte!! 🙂
    Le cercherò!!

  11. una ricetta così semplice e allo stesso tempo geniale!!! non ho parole… meravigliosa!

  12. miticaaaaaaaaa ank tu le hai comprate le fave di cacao alla fine….. ma dv le hai prese così belle? Quelle ke ho io sn già a pezzetti.
    scommetto ke il risultato finale da 1 contrasto tra dolce e amaro piacevolissimo…… un po’ cm caldo e freddo

  13. Questo abbinamento dev’essere strepitoso!

  14. Il dattero che abbraccia la fava di cacao! Troppo romantico!!!!!!! Sapevo che inserivano nei fichi secchi le noci, ma le fave di cacao nei datteri, e’ una grande novita’! Bella idea e brava!!!!! E come in tutte le tue ricette…..non puo’ mancare…l’afrodisiaco!!!!

  15. @Emily&Fatina: croccano che è una meraviglia, da avere assolutamente!!
    @Imo: 🙂
    @Marianna: come dice Fatina, un contrasto piacevolissimo…
    @Mus: più che altro con questo freddo mi sembra il minimo che il dattero l’abbracci 😀
    Ora sono marchiata a fuoco con la questione dell’afrodisiaco (:)) ma del resto venendo a sapere che un sacco di cibi sono anche afrodisiaci non posso non dirvelo (spero non pensiate che passi le mie giornate a sperimentare gli effetti… giuro non è così :))

  16. E’ gia’,con questo freddo non poteva comportarsi che come un cavaliere il romantico dattero, abbracciando la sua seducente fava di cacao!!!! 😳
    Pensa, che non sapevo che tanti cibi fossero afrodisiaci! Ben vengano le informazioni, non si finisce mai di imparare!

  17. Ciao Anice e Limone, quello che dici é veramente giusto, bello e salutare. vorrei anch’io le fave di cacao, le cerco da un po…. potresti dirmi il nome e il luogo del negozio di Milano dove le hai trovate? grazie

  18. @Mirtilla e a tutti gli altri che han chiesto per le Fave di cacao:
    se usate spesso il sito di Macrolibrarsi, lì le vendono. Non mi sembra una grossa pubblicità ma una buona indicazione per chiunque le ami e voglia provarle.
    Putroppo non riesco ad accedere al sito di Anice e Limone perciò non ho accesso alle eventuali info che sono state fornite. 🙁

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti