Frolla allo yogurt


Ingredienti:

200 gr di farina semintegrale
125 gr di yogurt di soia alla vaniglia
50 gr di zucchero di canna
50 gr di fecola
50 gr di olio evo ligure
2 cucchiaini di cremor tartaro
1 cucchiaino di bicarbonato
la scorza di 1 grosso limone
sale integrale

Procedimento:
Mescolare bene gli ingredienti secchi, aggiungere i liquidi al centro e iniziare a impastare con l’ausilio di una forchetta. Appena gli ingredienti saranno amalgamati, continuare ad impastare con le mani sul piano di lavoro infarinato. Far riposare la pasta mezzora in frigorifero, dopodichè riprenderla, stendere una sfoglia non troppo alta e ritagliare i biscotti nel modo che si preferisce. Cuocerli a 175° per 10 minuti circa. Ottima anche come base per torte e dolci ripieni.

Nota:
E’ possibile, ovviamente, sostituire lo yogurt alla vaniglia con quello bianco, viene ugualmente buona. In questo caso, però, consiglio di aggiungere 1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere e di aumentare leggermente la dose di zucchero.

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. che buoni questi frollini al profumo di limone! 🙂 🙂

  2. Non sono solita usare l’olio evo nei dolci, ma questa ricetta mi ispira moltissimo…insieme alla vaniglia ed al limone darà a questa frolla un aroma speciale! Da provare 😀

  3. Magnifica! Io vivo di yogurt soya-vanilla!!!!!!!!
    Complimenti!

  4. Io lo yogurt lo metto dappertutto, mi piace troppo!!! Complimenti, ottima ricettina e bella foto!!!

  5. Interessantissima questa versione della frolla con lo yogurt! 😛

    …molto bella anche la foto, che fa tanto “casa” ^____^

    Complimenti Elena 😉

  6. Concordo in tutto con Nello!
    Ciao Elena, non mi sono ancora presa il tempo di darti il benvenuto.. lo faccio adesso! Sembrano davvero buonissimi i tuoi biscottini.. li provero`!

  7. mmm da provare…come consistenza come rimangono? buoni yogurtvanillosi 😛

  8. Buongiorno a tutti e buona domenica 🙂 grazie infinite per i complimenti, come sempre li apprezzo davvero di cuore!
    @Aliing87: carissima, l’olio evo in questione è strepitoso nei dolci, in quanto ha un sapore talmente delicato (come tutti i liguri)da non sentirsi nemmeno! Prima usavo quello di girasole, proprio per la delicatezza, poi ho scoperto che in cottura tende a diventare nocivo, così ho provato questo. Mi son trovata talmente bene che non lo mollo più 🙂

    @Elly: grazie per il benvenuto, sei gentilissima ^_^ se li provi fammi sapere se ti piacciono!

    @Debveg: guarda, la consistenza è fantastica, sono morbidi ma friabili e anche piuttosto buoni da inzuppare… e se li conservi nella classica scatola di latta restano così per parecchi giorni. E’ la terza volta che faccio questa frolla e sono davvero soddisfatta.

  9. bellissima la foto: retrò e ben fatta.
    e quella frolla appoggiata sul piattino…….

  10. ciao,questi biscottini devono essere veramente delicati,che belli 🙂 leggo che la pasta va bene anche x i dolci ripieni.Quindi, posso fare dei piccoli croissant ripieni di marmellata?? che ne dici…….

  11. Ciao! Guarda, non ho mai provato a fare croissant o cose del genere con questo tipo di impasto, ma credo che potrebbero uscire tipo dei “biscottoni” morbidi ripieni molto gustosi… magari li prepari il giorno prima, così lasci il tempo alla pasta di ammorbidirsi e insaporirsi per bene di marmellata 🙂 se provi fammi sapere, sono curiosa!
    Un saluto e grazie per il commento! 🙂

  12. grazie Leanan 🙂 certo che ti faccio sapere,voglio proprio provare con la mia composta di cotogna… 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti