Pizza dolce

Visto che la parola pizza si abbina divinamente a qualsiasi esperimento, ho creato anche qualcosa di dolce.
Ingredienti per la base (1 pizza di medie dimensioni):
100 gr di farina 00
2 pugni colmi di cocco grattugiato
2 cucchiai di zucchero di canna integrale
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di grappa morbida
1 cucchiaio di olio evo
lievito di birra qb
latte di riso qb (o altro latte vegetale)

Ingredienti per il condimento:
cucchiai di marmellata (io ho usato ciliegie e peperoncino)
frutta a pezzetti (io ho usato le pesche)

Procedimento:
Come la classica pizza si uniscono gli ingredienti secchi e a parte si emulsionano quelli liquidi, poi si incorporano i secondi ai primi mescolando bene. Il lievito l’ho aggiunto alla fine, sbriciolandolo con le mani senza scioglierlo e dopo aver lavorato con vigore per almeno 10 minuti, ho fatto lievitare al caldo circa 3 ore. Quando ho scoperto la palla dal canovaccio l’ho stesa sulla carta da forno col mattarello tirandola sottile, l’ho ricoperta di marmellata e aggiunto le pesche a pezzi . Infine per pura estetica ho rigirato i bordi verso l’interno per darle un aspetto da crostata e l’ho infornata a 150° per 10 minuti. Essendo molto sottile è diventata croccante subito e non è stata possibile una doratura maggiore, ma regolandosi con i gradi del forno si può benissimo ottenere.

Io ho servito questa dolce pizza per dessert, in quando la marmellata piccante era ottima alla fine del pasto per pulire la bocca, ma la semplicità di questa ricetta la rende adattabile ad ogni occasione ad esempio la colazione, con una marmellata più dolce; ma può anche trasformarsi in una merenda “take-away” se la si richiude a calzone. Insomma, ci si può sbizzarrire!

E ora vi mostro qualche foto della mia recente vacanza: una full immersion nella natura delle alpi austriache di Kitzbuhel…una boccata d’ossigeno per il corpo e la mente.
Una ventata d’aria fresca, in questa estate calda e afosa, almeno qui in pianura.

Il giusto punto di equilibrio tra uomo e natura.

In mezzo ad animali liberi….
…e noi liberi di ammirarli…


Gustandoci un  veg-pranzo al sacco!
La prorompente forza della natura,
sminuisce quella presunta e molto circoscritta dell’uomo.
Quando la vegetazione si estende a perdita d’occhio ti fa immediatamente ricodare di essere una minuscola parte di un enorme sistema perfetto che dirige maccanismi imprescindibili e ti ritrovi svuotata di tutte le convinzioni inutili che ti allontanano dal posto in cui sei. Ritrovi la serenità in sintonia con l’erba su cui sei adagiata e l’aria che entra ed esce dai  polmoni, perchè il centro di tutto è la Madre terra con la sua flora e la sua fauna e tu non sei altro che una piccola parte di essa.

Sono tornata ricaricata di nuova energia, pronta ad essere madre a mia volta (tra 2 mesi e mezzo!!!) e spiegare a mia figlia che noi tutti siamo contemporaneamente l’albero che cresce, l’animaletto che scorazza, l’acqua che scorre dal ruscello e l’aria che ci soffia sulle gote. Violare loro è violare noi stessi, ferendo anche tutti gli altri esseri del pianeta. Buona vita e a presto!

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. Finalmente!!!!!!!!!!!
    Stupendo piatto……..stupendi posti….. stupende le parole….
    Ci sei mancata!
    Bellissima la foto del laghetto con i cervi… e la cascata…
    a volte vorrei avere la forza dirompente di essere una cascata…
    Bentornata!!!! 🙂

  2. Grazieeeeeeee! 🙂
    In realtà sono sempre incollata alla home di Veganblog, ma solo di sera, perchè di giorno sono in ammollo in piscina o sul lago o comunque dove mi possa rinfrescare, perchè qui Mantova fa davvero caldo! Quindi tranquilla , sono aggiornata di ogni nuovo ingresso e di tutte quelle splendide ricette che hai(e hanno) postato!

  3. Bellissima idea e bellissima presentazione, complimenti!

  4. una futura mammina piena di sentimenti positivi ed energie della natura è il massimo per la piccola Sole! 🙂 bellissima vacanza e buonissima pizza, complimenti e continua così…! 🙂 🙂

  5. Grazie Barbara e Luu!

  6. Complimenti!! Un tripudio di sapori!! La pizza salata o dolce è sempre buona!!

  7. Wow altro che le spiagge affollate che si vedono in tv: questa è una vacanza con i fiocchi!

  8. Che bella la tua pizza! che bellissima idea! 😀 e come invidio la tua bella vacanza in montagna……. 🙂 al fresco…..la foto della cascata è stupenda!

  9. Pamela: Grazie, infatti la pizza è l’idea di partenza, ma a seconda dell’ispirazione si possono creare varianti e riadattamenti!

    Fatina e Ambrosia: La montagna è davvero magica anche se non disdegno le spiagge deserte al tramonto, o gli scogli appuntiti! L’importante è poter ritrovare la calma e risintonizzarsi con la natura…la frenesia non fa per me!

  10. L’idea della pizza è molto accantivante…ma io mi sono incantata leggendo le tue riflessioni,perchè è vero,spesso ci facciamo prendere troppo da inutili affanni e problemi quotidiani che di fronte a tutta la grandiosità e la maestosità della natura sono così insignificanti…è meraviglioso che una mamma riesca a insegnare ai propri figli l’importanza di riconciliarsi a ciò che li circonda! Vivremmo tutti meglio se riuscissimo a rallentare questi ritmi frenetici di ogni giorno…

  11. brava !
    bella la pizza dolce,
    belli i pensieri preparati per la futura didina : – )

  12. Che bella la montagna d’estate!! Davvero rigenerante!

  13. ricetta originale e stuzzicante! mi piace! : ) bellissime foto e soprattutto parole stupende! non ti conosco personalmente ma sono sicura che sarai un’ottima mamma! : )

  14. Petra: Grazie, spero davvero di riuscire ad infondere a mia figlia il rispetto che ho per la natura…e poi il suo nome prima di tutto ne è parte integrante!

    Alberto: :-() Mi fai ridere!!!!La futura Didina!!!!Pensa che io e il mio compagno in intimità la chiamiamo Gigiona!!!Perchè scalcia e si rotola nella pancia da matti!

    Cucinoincina: Si…hai detto bene: rigenerante!

    ACE: Grazie per le tue belle parole.

  15. La pizza dolce mette una gran fame ma le foto della vacanza in montagna sono spettacolari! Non ho mai visto tanti cerbiatti tutti insieme! Che meraviglia! 😀 Concordo con te che dovremmo cercare di uscire dall’ottica antropocentrista, vivremmo meglio noi e vivrebbero meglio anche tutti gli altri esseri viventi e la natura!!!

  16. WOWWWWWW Stupendamente fantastica ricetta e le foto?? da urlo, che bella te in montagna e quanti bei animaletti 😉 Cavoli se sapevo della manifestazione di mantova sarei venuta volentieri 🙁 🙁 (tua precedente ricetta) Se fanno altro li da te mi avvisi?? Grazie mille 😛

  17. Che buona la pizza dolce! L’ho assaggiata la prima volta in una pizzeria ma solo con marmellata…l’aggiunta di frutta fresca sopra la rende di certo ancora più buona! Complimenti anche per le foto sono stupende, e per il tuo animo gentile…sarai una mamma fantastica, si capisce già da quello che dici 😀

  18. Bentornata Dida, la pizza è bellissima, ma tu sullo sfondo imponente dei monti ancora di più, soprattutto per i pensieri profondi e emozionanti che hai voluto condividere con noi.
    Grazie per gli auguri e i complimenti che mi hai fatto nella ricetta della saint’honorè 🙂

  19. Che bella idea!!! 😛 Mi piace moltissimo farcire i pani con marmellate e frutte varie 😛 …e la tua pizza è proprio invitante *____*

    Che spettacolo le foto 😛

    …la natura incontaminata, gli animali liberi, la tua pancia, tutto emozionante 😛 😛 😛

    ps. nel guardare la foto degli animali liberi, non capivo bene 🙁 …quel muretto, credevo che fossero delle pecore posizionate in fila indiana O___o

    Grande Dida, un abbraccio 😉

  20. Bella idea della pizza dolce. Complimenti sia per la ricetta
    cosi come per le foto e le parole. 😉

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti