Gomasio alle alghe

Ricetta dedicata a tutti coloro che, commentando le Wakame Arlecchino, hanno ammesso di non amare le alghe ma di utilizzare il mix secco: siete degli eroi!! Il mix secco toglierebbe la voglia a chiunque, è proprio…. secco! Se lo combinate al gomasio sarà più buono.

Ingredienti:
14 cucchiani di semi di sesamo
3 – 5 cucchiaini di mix secco di alghe
1 cucchiano di sale fino

Procedimento:
Se il vostro sesamo è polveroso, mettetelo in un colino e sciacquatelo velocemente sotto l’acqua, scolate bene e ponete in una padella con il fondo spesso. Quello che sto usando è bello pulito, quindi ho saltato il passaggio e ho impadellato subito.
Tostare i semi a fuoco vivace, muovendo spesso per evitare che si scuriscano.
Saranno pronti quando prendendo un semino tra pollice e indice e sfregando, si ridurrà a farina.

Spegnere il fuoco e mettere i semi nel mortaio (o nel mixer), versare nella padella calda sale e alghe e muovendo la padella lasciare asciugare l’umidità per un paio di minuti, poi unire al sesamo

Con il pestello ridurre a polvere circa l’80% dei semi, se invece usate il mixer, date qualche colpetto rapido facendo un po’ di pause, altrimenti scalda troppo e si impapocchia (termine molto tecnico!).  Conservato in un vasetto ben chiuso dura 7 – 10 giorni.
Il Gomasio è molto più che un insaporitore: viene considerato un grande riequilibratore del rapporto acido/basico del tratto digerente e del sangue, va macinato a caldo perché in questo modo l’olio del sesamo si lega al sale e ai minerali delle alghe, potenziandosi a vicenda.

  1. io amo le alghe e quindi amerò il tuo meraviglioso gomasio algoso!

  2. interessante…io con le alghe ho ancora un brutto rapporto ma vedrò di migliorarlo!

  3. ho finito il vasetto comprato da poco. Il sesamo c’è l’ho e anche le alghe … 🙂

  4. Ottima spiegazione per un’ottimo gomasio!!! brava

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti