Ferie e Pasta Madre…

…che fare?? Non sempre è possibile portarla con noi e trovare chi se ne occupi in modo amorevole è impossibile..ma guai ad abbandonarla!! Girando nel web ho letto che molti la surgelano..ma a me sembrerebbe di ibernarla, e l’idea non mi piace affatto. Ne parlavamo con Prumiao alla sagra, anche lei la pensa come me, peccato che al suo ritorno abbia trovato una spiacevole sorpresa 🙁 questo rimedio allora è per lei, e per tutti quelli che al pensiero di partire per le ferie e lasciare solo il proprio “cucciolo” vanno in crisi 😉
Il concetto è:  far vivere tranquillamente la nostra Pasta Madre nel frigo, lasciandole a disposizione tutta l’acqua e la farina di cui ha bisogno…

Ingredienti:
200 gr Pasta Madre
600 gr farina 0 (praticamente 3 volte il peso della PM)
200 gr di acqua (pari peso della PM)

Procedimento:
Sciogliere la Pasta Madre nell’acqua, aggiungere la farina (io solitamente nel rinfresco metto 1/2 farina 0 e 1/2 integrale ma in questo caso preferisco mettere tutta farina 0) e impastare bene. La farina risulterà essere in eccesso, ma è appunto il nutrimento in più di cui la Pasta Madre avrà bisogno. Mettere la palla ottenuta (e la farina in più) in un sacchetto di plastica per alimenti (quelli da freezer..), chiuderla ben stretta avendo cura di far uscire tutta l’aria, avvolgere il sacchetto in un canovaccio, chiudere ben stretto anch’esso (io avevo messo un elastico) e mettere subito in frigo. La vostra PM starà beata beata così per un mese intero, senza bisogno di alcuna cura.
Ecco come si presenterà al vostro rientro:
avrà mangiato tutta la farina a disposizione e si sarà presa tutto lo spazio possibile nel sacchetto…aprite tutto:la parte esterna sarà un po’ indurita e in alcuni punti presenterà delle chiazze nerastre…ma nessun problema, prendete un coltellino ed eliminate con cura la “corteccia”..il cuore morbido e profumato del vostro cucciolo si schiuderà ai vostri occhi…la corteccia ovviamente dovete buttarla ma il panetto ottenuto (che peserà di nuovo 200 gr 😉 ) dovrete rinfrescarlo come al solito (ovvero con il pari peso di farina e la metà del suo peso di acqua)..ed ecco i primi gemellini:
Prima che sia nuovamente attiva dovrete rinfrescarla così per almeno tre volte consecutive (la cosa migliore sarebbe a distanza di tre ore tra un rinfresco e l’altro, ma potete anche rinfrescarla, metterla in frigo e riprenderla dopo qualche giorno), le ci vorrà un po’ per riprendersi dal lungo sonno ma quando sarà completamente sveglia lo capirete da sole 😉
però mi raccomando l’avanzo del rinfresco non buttatelo mai..nel blog ci sono varie soluzioni:
le clamorose tigelle e gli stuzzicanti grissini di Prumiao
i superlativi chapati di Chicca
le mie frittelline, che vi ricordo potete fare sia dolci che salate e le palline dolci che ho appena postato
le focaccine di Nadir, che non ho ancora provato ma sono sicura saranno buonissime!
e poi vi ricordo che se la diluite bene è ottima come pastella per friggere verdurine varie, tofu, etc.. insomma, come sempre, largo alla fantasia 😉

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. Averlo saputo!! sai che il mese scorso stavo così male per l’influenza che ho fatto il pane con TUTTA la pasta madre, senza tenerne neppure un po’… mi sono così demoralizzata…
    Riproverò, grazie tesoro

  2. mannaggia!! già ma come stai? e il tuo cucciolo vero??

  3. Meglio, in ripresa anche il cucciolone… ma stanchi come in primavera!!

  4. Splendido.. Io non ho mai provato a farla… ma la trovo una cosa Splendida.. Complimenti…Kizzy

  5. complimenti veramente..nemmeno io ho mai provato a farla…!!

  6. Brava!!!!!!!! Mi segno il post perchè è da tempo che voglio provare! Grazie 😉

  7. Al momento non ho in mente di fare ferie (non ne ho purtroppo!) ma è un metodo che dovrò tener presente. Baciotti 🙂

  8. Ottima idea per chi si cimenta nella realizzazione della pasta madre!!! Io ancora non ho mai provato perché ho sempre paura che si sviluppino muffe e che poi non me ne accorga in tempo! Comunque per chi è capace in queste cose il tuo è un suggerimento davvero notevole!

  9. Io non l’ho mai fatta, mi sembra così difficile.

  10. @Pippina..dai, forzaaaaa! un abbraccio con tanta energia 😉
    @Flavia..tu hai la fortuna di avere Chicca vicino…potresti sempre fartene dare un pezzettino!
    @Monica..prova!!
    @Gemma..grazie, spero di essere stata utile!
    @Nadir..eh eh..arrivo un po’ in ritardo sulle ferie, lo so…ma può servire anche se in un periodo di particolari impegni non si ha tempo di starle dietro come si dovrebbe 😉
    @Anto..lo sai vero che ancora mi sfugge come una professionista del tuo calibro non si sia ancora adoperata in una cosa tutto sommato semplice come la PM…sai che pizza napoletana ti verrebbe fuori poi a te 😉 non aver paura delle muffe, non se ne formano..tenendola in frigo e dandole da mangiare una volta a settimana, vai tranquilla! PROVAAAAAA!!!!

  11. @Tati..dico anche a te lo stesso…provare provare provare!! è un’esperienza esagerata, finchè non si fa non si può capire quanto sia bello custodire questo piccolo gioiello…..non è difficile ci vuole solo un briciolo di tempo, costanza e fiducia 😉

  12. Prima o poi ci provo..

  13. eh si , dopo questo post devo farla!

  14. Tengo presente l’idea geniale per quando avrò la mia pasta madre… forse a breve… la nostra valorosa fornaia si è ammalata e Stefano ha smesso di fare il suo pane zen… quasi quasi comincio a farlo io nel forno di casa…
    😉

  15. Interessantissimooo! Io una volta ho provato a farla ma mi si è ammuffita tutta… poi l’ho tenuta altre volte finchè un giorno mi son scordata di staccarne un pezzo dall’impasto! 🙁

  16. Ciao, scusami, ma mi è appena stata regalata della pasta madre.Visto che l’ultima che avevo è morta,non vorrei che questa facesse la stessa fine.Mi dici, come la devo conservare? Meglio in frigo o fuori? In che contenitore? e la farina devo usare quella bianca?E poi quando la uso, come mi comporto, tolgo una parte e la uso o la devo usare tutta e poi toglierne una parte? Scusami per le mille domande, ma ci tengo davvero! Help!

  17. Ciao cara,
    allora, l’argomento è delicato….andiamo con ordine
    1- se la tieni in frigo la devi rinfrescare una volta ogni 7 giorni circa, se la tieni fuori dipende dalla temperatura…visto il freddo alle porte puoi anche fare una volta ogni 3 giorni. c’è chi dice che fuori dal frigo sarebbe meglio ma io la tengo in frigo e mi sembra stia bene così 😉 è più comodo, l’unico “problema” è che per rinfrescarla va tolta qualche ora prima affinchè si svegli per bene!
    2- io uso un contenitore di VETRO (questo sì è importante perchè non trasferisce odori) a chiusura ermetica però senza la guarnizione (per non soffocarla!!!!) o comunque una “ciotola” alta e stretta coperta da un piattino (ci sono tipo della tupperware col tappo celeste, io però ho levato il tappo e messo il piattino!)
    3- la farina sarebbe meglio bianca “0”..ma io uso sempre metà “0” e metà integrale….e tutto va bene!
    4- quest’ultima è questione di “attitudine”…io preferisco lasciarle la sua identità e quindi lasciarne subito metà da parte ed utilizzare l’altra metà piuttosto che togliere il pezzetto quando il pane è già impastato…non so perchè ma mi dà l’idea di snaturarla!! però so che non c’è differenza…basta ricordarsi di staccare il pezzetto prima di infornare 😉

    detto questo ti avverto ancora sono in fase di sperimentazione,a volte il pane viene bene a volte no…però è già un po’ che me la coccolo la mia pasta madre!! per qualsiasi cosa non esitare, anzi mi fa piacere che qualcuno si fidi di me!!! se vuoi ti mando anche un allegato con varie dritte di panificazione…

    intanto un bacio,spero di esserti stata utile!

  18. ecco appunto..rileggo il commento di six e dice proprio questo “ricordarsi di staccare il pezzetto”….eheheh…meglio lasciarle la sua identità!!!

  19. Grazie mille sei stata gentilissima a rispondermi.Io ho rinfrescato la pasta questa mattina e per fare la pasta della pizza stasera cosi riposa una notte.Ma non mi sembra pronta, cosi metà l’ho messa fuori, coperta.Ma come faccio a capire se la posso usare?Poi quanta pasta madre dovrei usare, per esempio, per 200g di farina? Giuro che poi non rompo più 🙁 GrAziE

  20. Ma quindi la rifresco tutta e poi stacco una parte?Ma quando la rinfresco per farci qualsiasi cosa, la devo lasciare fuori dal frigo?Io ho lasciato la parte che mi serve fuori e l’altra in frigo.

  21. Stasera la mia connessione non vuole proprio funzionare e quindi non riesco a capire se arrivano i messaggi! Comunque ora provo ad impastare la pasta per la pizza.Vedremo.Incrocio le dita 😉 .Se va, posterò la ricetta.Se non va… 🙁 .Grazie dell’aiuto. Buona serata

  22. allora..una volta fatto il rinfresco la parte da utilizzare non va rimessa in frigo ma bisogna lasciarla lievitare al calduccio per circa tre ore, ti accorgi che è pronta perchè avrà raddoppiato visibilmente il suo volume.
    per le quantità io vado un po’ ad occhio ma più o meno il rapporto è 1/3 di pasta madre rispetto alla farina…cioè 1 kg di farina 300 gr di pasta madre…poi in realtà dipende dal tempo di lievitazione più la fai lievitare meno pasta madre hai bisogno…
    scusami se ti rispondo solo ora, spero tutto bene la tua pizza!!!

  23. Allora.. io questo non capisco.Il rinfresco lasciato fuori, sarebbe il lievito da usare a cui poi si aggiunge la farina?Io cmq ho fatto cosi.Ho rinfrescato la pasta madre e metà l’ho lasciata fuori.Dopo circa tre ore l’ho utilizzata aggiungendo acqua e farina.Ho impastato e lasciato lievitare tutta la notte.Stamani era il dippio, incredibile, che emozione.Ora è in forno che cuoce, con un profuminpo per tutta la cucina.Favolosa.Speriamo sia buona, ma penso proprio di si.Il resto della pasta madre è in frigo chiusa ermeticamente, ma è un pò pochina, che faccio la rinfresco o aspetto un pò?MI SENTO COME UNA MAMMINA CHE DEVE ACCUDIRE IL SUO BIMBO 😆

  24. Certo certo, il rinfresco è il lievito!!!!!tant’è che si chiama anche lievito madre o lievito naturale… in teoria dovresti arrivare ad avere sui 200/250 gr. in frigo ma chiaramente dipende da che uso ne fai..per adesso io la lascerei tranquilla 😉 e magari nel giro della settimana le ridai “da mangiare”!!! comunque il profumino della tua pizza è arrivato anche qui….buona fortuna!!
    ps. e comunque è vero..la pasta madre fa scattare un po’ quel senso materno che è in noi 🙂 🙂

  25. Grazie mille, cara e scusa se ti ho fatto mille domande stupide.La pizza l’ho appena mangiata!Esplodo…non riuscivo a smettere.Ora la posto.Un bacio e grazie ancora

  26. Questo trucco mi mancava! Grazie, proverò! In estate panifico sempre meno che nel resto dell’anno e mi tornerà utile questo post. Alla pastella di pasta madre, poi, non avevo mai pensato. Grazie grazie!! 🙂

  27. Ma che bel post!!! Averlo visto prima….

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti