Marmellata di susine

21 commenti

Ciao a tutti! Finalmente dopo due lunghi mesi di silenzio ritorno….Dopo vi spiegherò perchè mi sono assentata per così tanto tempo. La ricetta che vi propongo è una banalissima marmellata di susine che in Piemonte da noi si chiamano RAMASIN.  Io abito in provincia di Cuneo e in questo periodo di susine ce ne sono veramente tante e siccome io le adoro dopo averne mangiate in quantità industriale con tutti gli effetti collaterali delle prugne !!!!ho fatto anche la marmellata!

Ingredienti:

susine

Zucchero integrale di canna “dulcita”

Agar Agar

Procedimento:

Per prima cosa lavare le susine.

Dopo c’e il lavoro più noioso. Togliere il nocciolo. Quando le mangio io butto giù tutto ma per fare la marmellata è meglio toglierli!

Finito questo lavoro io le ho pesate.

Con un Kg di susine pulite mi sono usciti tre barattoli da due etti e mezzo.

In una pentola mettere le susine e lo zucchero. Queste susine erano dolcissime quindi io che non amo il dolce ho messo due etti e messo di zucchero per kg ma se vi piace più dolce potete metterne di più.

Mescolare tutto e fare bollire per mezz’ora.

Trascorsa la mezz’ora io che non amo i pezzi l’ho passata con il passaverdura con i buchi medi.

L’ho fatta cuocere solo mezz’ora perchè per la prima volta ho voluto usare l’Agar agar. Sicuramente molti di voi l’avranno già usato con  successo ma io non lo avevo mai fatto. Fare la marmellata richiede tempo e mi sembrava inutile usare zucchero raffinato e il famoso…che se si leggono tutti gli ingredienti non  contiene solo pectina. Per farla cosi tanto vale comprarla!  Dopo passata ho preso l’agar agar e sulla confezione c’era scritto un cucchiaino ogni mezzo kg di frutta ma se vi devo dire la verità io per un kg di frutta ne ho messo solo un cucchiaino e mezzo. Ho seguito le indicazioni che diceva di stemperarlo in un’pò di acqua fredda.

Dopo aver passato la frutta rimettere sul fuoco. Quando bolle aggiungere l’agar agar, mescolare e fare cuocere per circa 5 o 10 minuti.

Spegnere il gas e invasare bollente.

Chiudere il vasetto facendo attenzione che il barattolo dove si mette la capsula sia pulito.

Capovolgere il vasetto.

Lasciarli così fino a quando non si sono raffreddati.

Dopo non resta che aspettare l’inverno per mangiarla a colazione o per fare la crostata!!!

Il punto:

Perchè così tanto assente. Non voglio annoiarvi più di tanto ma emotivamente non ho passato un bel periodo. Quando sto male divento apatica e non ho più voglia di “creare” e “sperimentare”. Vi ho sempre seguito ma certi giorni non avevo la forza per commentare le vostre splendide ricette. Ma devo dire che il vostro entusiasmo, l’aiuto di alcuni amici sinceri che hanno usato parole per lenire il mio dolore, il mio adorato marito e le mie creature a quattro zampe mi hanno aiutato a uscire dal tunnel. Non posso dire di essere completamente guarita….la strada è lunga a faticosa ma finalmente dopo tanti anni  so qual’è la mia strada….Il fatto di aver avuto voglia di creare questa marmellata e condividerla con voi significa  molto per me!!! Continuate a rallegrare le mie giornate con  le vostre ricette cari vegan schef e spero di non dover passare più lunghi periodi senza di voi. Un abbraccio a tutti!!!!!

   
  1. Lisa 4 agosto 2010 alle 08:08
    Lisa

    Bentornata Violetta!!! Sono felice tu sia ancora con noi con questa splendida ricetta! Non lasciarci più! (e un bacio ai tuoi pelosi!)


  2. Pizza pie 4 agosto 2010 alle 08:15
    Pizza pie

    Buongiorno e bentornata Violetta! Questa tua marmellata mi ricorda le crostate di mia nonna quando ero piccola! Che buona la marmellata di susine!!! :-)


  3. Mimi 4 agosto 2010 alle 08:27

    Cara Violetta, la marmellata di susine è buonissima.. Ne ho ancora un vasetto da finire di mia zia.. Susine locali e dolci!! :)
    Riguardo il tuo periodo buio, lo capisco benissimo, non so a cosa sia dovuto, ma anch’io spesso e volentieri vivo in momenti buii e tristi.. Sono una persona molto sensibile e le vicende che mi accadono intorno mi segnano particolarmente, non mi scivolano come succede a molte persone, e rimanendomi dentro m fanno stare male ed essere triste!!. Ora dopo questa premessa ti dico che devi tornare a cucinare per voi e per noi… La cucina e l’amore che ci metti nel preparare piattini deliziosi vedrai ti sarà di grande aiuto…. Ti farà scaricare da ogni tensione e dolore.. Sarà il tuo attimo di svago!!! Forza Violetta.. NOI SIAMO QUì CHE TI ASPETTIAMO :D


  4. neofrieda79 4 agosto 2010 alle 08:34
    neofrieda79

    Ricetta doppiamente gustosa allora :-) Posso capire ciò che scrivi e ti assicuro che da questo punto di vista Veganblog è magico :-) Grazie anche per aver postato la foto dei ramassin su cui ho disputato..non essendo piemontese non ho ancora ben capito quali prugne designano. le tue di che dimensioni sono? Un abbraccione


  5. Tati 4 agosto 2010 alle 12:21
    Tati

    Ciao Violetta, bentornata e complimeti per questa bella marmellata. Spero che il tuo malessere passi definitivamente ed in fretta, anche a me capitano periodi bui.. ti abbraccio.


  6. Violetta 4 agosto 2010 alle 13:38
    Violetta

    Ciao ragazze s0mo appena tornata dal lavoro e sono venuta a sbrirciare….uao….non pensav0 cosi tanti commenti già al mattino!!!
    @LISA e Pizza: grazie io purtroppo non ho ricordi di infanzia legati alla marmellata perchè mia mamma domma moderna e tutto supermercato a differenza di me non ha mai fatto la marmellata!
    @Mimi: grazie per le tue buone parole….E’ vero cucinare aiuta e farlo con amore ancora di più. Avevo un’enorme macigno dentro che mi stava uccidendo un’ pò per giorno…Ora finalmente non c’e più e mi sembra di essere rinata….Comunque chi sceglie di essere vegan è diverso e per forza più sensibile. Per noi ogni tipo di violenza fatta a una creatura innocente é violenza non solo ucciderla quindi è logico che tutte le forme di ingiustizia ci facciano soffrire!
    @ Annalisa : sei un angelo…sai che le foto di Ipazia mi danno molta gioia..E’ una bambina bellissima ed è fortunata ad avere una mamma come te! Mi assomigli molto sei molto genuina ed essenziale come me!!!Mi piacerebbe avere tante amiche come te! I Ramasin o susine sono piccole un pò più grandi di una ciliegia diverse dalle santa clara che sono molto grandi…Non so se in altre parti diItalia ci sono.
    @ tati: grazie delle tue parola mi consola sapere che i periodo no succedeno a tutti…allora coraggio a tutti!


  7. Chicca66 4 agosto 2010 alle 21:17
    Chicca66

    Cara Violetta mi dispiace sempre sentiere che qualcuno sta male :-( Ma sono felice di leggere che il momento brutto sia passato e nessuno meglio di me che ha usato veganblog come sfogo in più occasione può dirti che questa grande famiglia non può farti che bene quindi forza postare ricette che io in questo momento sono ancora sul leggero per smaltire le leccornie cucinate da Paola :-) Un grande abbraccio tesoro e forza non abbatterti più :-)


  8. Violetta 4 agosto 2010 alle 21:29
    Violetta

    grazie chicca! hai sempre buone parole per tutti! Un grande abbraccio anche a te!


  9. xuxa 4 agosto 2010 alle 22:02

    Bentornata Violetta. Sfogati, sfogati, fa bene all’anima.
    Spero che stia meglio. Continua a postare delle ricette,
    farà bene a te. Pregherò per te cara, per uscire di questo
    “tunnel” maledetto. Non so quali sia, e non sono curiosa
    in saperlo ma abbia fede. OK? Baci.
    Buona questa marmellata. Brava. ;-)


  10. Ambrosia 5 agosto 2010 alle 15:50
    Ambrosia

    noi stiamo finendo giusto ora di fare la seconda manche con la marmellata di susine…quest’anno ne abbiamo avuto davvero un raccolto esageratol….pancia mia fatti capanna!! io al posto dello zuccheor di canna ho usato il fruttosio!


  11. Giorgia 8 agosto 2010 alle 18:40

    Ho fatto oggi la marmellata di ramassinn, secondo la ricetta che ho letto, è venuta buonissima. Grazie. Cari saluti


  12. marcella 28 agosto 2010 alle 18:46

    Carissime ho visto una ricetta veramente interessante. a me piacciono i pezzettoni ho tagliato le susine a striscioline


  13. luciana 7 settembre 2010 alle 20:56

    Complimenti, ricetta ottima, purtroppo io non ho i ramasin e quindi la faccio con le prugne della mia pianta. Uso già normalmente l’agar agar per fare bavaresi ma nella marmellata non l’ho mai messo. Consiglio: per velocizzare uso il mixer anche perchè nella buccia ci sono molte vitamine.Auguri e cari saluti


  14. violetta 7 settembre 2010 alle 21:16

    grazie luciana! neanche io avevo mai usato l’agar agar ma va veramente bene ed è tutto naturale!e l’idea del mixer non ci avevo pensato molto più veloce e rimane la vitamina della frutta!


  15. giuditta 14 ottobre 2010 alle 16:35

    grazie per la ricetta, sono una golosona e ne ho già preparata davvero tanta! grazie!


  16. giovannina 17 novembre 2010 alle 19:10

    ciao Violetta, per curiosità ho aperto vegablog mi ha incuriosito la tua ricetta ho letto tutto non avevo mai sentito parlare di agar agar
    somiglia alla pectina? sono appasionata di conserverve e cucinare. Come capisco il periodo che hai trascorso anch’io faccio parte delle persone che quando hanno un periodo no spariscono.


  17. valeria 29 maggio 2011 alle 22:36

    ciao violetta, un’informazione. l’agar agar (che io non avevo mai neanche sentito nominare ma che mi ha incuriosito parecchio…)DOVE SI TROVA?E POI IN CHE FORMA VA USATO PER LA MARMELLATA? HO DATO UN’OCCHIATA SU INTERNET E MI PARE DI AVER CAPITO CHE C’E’ IN POLVERE, O LIQUIDO O ALTRO. GRAZIE


  18. norma 11 giugno 2011 alle 11:41

    Gentile violetta,sono Norma anchio faccio dei pasticci,ora sono pronta con pentole e pentolini a preparare la marmellata di susine,spero che la fine di questo lavoro sia ripagato con dolcezza.Un caro saluto,Norma.


  19. PAOLA 21 luglio 2011 alle 15:45

    Ciao Violetta, ho visto la tua ricetta per caso…ho anche io un cesto di susine in fase di maturazione per la marmellata… non l’ho mai fatta di prugne e la mia domanda è questa… quando passi la frutta la buccia ti rimane nel passaverdue?


  20. ORNELLA 5 settembre 2012 alle 21:54

    Ehi Ehi, l’ho fatta anch’io !! 1 1/2 kg di susine carsoline snocciolate, 2 hg di zucchero di canna e basta. E’ venuta bene, mi sembra. Ho seguito le tue istruzioni. Grazie a te !


  21. giovanniegiovanna 8 ottobre 2012 alle 17:27

    Dio ti ama e si prende cura di te!!!:)



Aggiungi un commento

VeganBlog.it


© NRG30 S.r.l.
P.IVA 06741431008
tel. +39 0636491957
fax +39 0636491958

Info

chi siamo
contattaci
feed RSS feed rss

Show Biz Network

ziogiorgio.it
zioforum.it
ziomusic.it
integrationmag.it

 

ziogiorgio.com
ziogiorgio.de
ziogiorgio.es
ziogiorgio.fr

 

lightsoundjournal.com
musicusata.it

VeganOK Network

promiseland.it
veganfest.it
veganok.com
veganok.tv
biodizionario.it

 

veganblog.it
veganwiz.fr
veganwiz.es
veganwiz.com