Pasta Phillo o fillo

Questa ricetta nasce dal fatto che ieri vi ho visto tutti molto curiosi e disperati nel reperire la pasta phillo nei supermercati, dopo che Titti ha pubblicato la sua gustosa ricetta con la medesima pasta acquistata!!!

Sapete, perchè l’ho detto, che io non amo le cose confezionate.. Preferisco le autoproduzioni perchè si conoscono gli ingredienti utilizzati. Poi le paste confezionate proprio non le comprerei mai, visti gli ingredienti, inadatti , che riportano e che contengono solo perchè così si possano conservare più tempo possibile ( zucchero, alcool etilico etc )

Quindi , visto che fare la pasta phillo è davvero semplice, perchè non farsela in casa, avvolgerla nella carta forno e congelarla per usarla quando serve, invece di regalare soldi alla maledetta Buitoni e compagnia bella ( bella è per modo di dire, non è per niente bella nemmeno la compagnia 😈 )

Ingredienti per ottenere 8 sfoglie:

500 farina 0 bio ( io ne ho utilizzati 100 g e di farina di kamut bio )

3 cucchiai di olio evo ( io ne ho utilizzato 1/2 cucchiaio )

un pizzichino di sale se si vuole

acqua tiepida q.b

Procedimento:

1- Setacciare la farina e disporla a fontana, al centro mettere l’olio e il sale, ed impastare con l’acqua fino a che l’impasto non riuslti compatto ed elastico

2- Dopo averla lavorata per bene , lasciar riposare per 30 min.

3- Dividere l’impasto, se avete utilizzato 500 g di farina, in 8 parti, stendere la sfoglia, infarinando di tanto in tanto il piano da lavoro, molto finemente.. Il più possibile.

4- Una volta stesa, potete utilizzarla come volete.. E la restante, come vi dicevo,avvolgetela nella carta da forno e riponetela in congelatore, così l’avrete sempre pronta per l’uso e basta con i supermercati e cose pronte!! 😛

Io con le dosi che vi ho citato ho preparato quest’involtini “primavera” imbottiti con asparagi e piselli, lessati con aglio e peperoncino e un filo crudo d’olio evo.

1- Dopo aver steso la pasta, ho diviso l’impasto in 7 dischetti ( grazie all’aggeggio che vedete in foto, Mirko lo conosce bene ) .. Così..

( vedete com’è fina ) 😉

2- Riempito i dischetti con gli aspargi e piselli

3- Richiuso ogni dischetto sempre con lo stesso procedimento… Questo il risultato finale..

( la pasta è molto delicata, quindi il composto che metterete dentro deve essere RIGOROSAMENTE FREDDATO!!! )

4- Cotti in forno, dopo averli spennellati con olio evo, in forno caldo a 200° x 15/20 min. ( per i goduriosi, si possono anche friggere.. Ma io eviterei!! 😉 )

Al mio amato li ho fatti mangiare accompagnati da un’insalatina di pomodori rossi, mezza cipolla, un goccino di aceto balsamico , origano e un filo d’olio evo.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle (Nessuna valutazione)
Loading...
Leggi altre notizie con:
  1. Ciao Mimi, sono molto contenta con questa pasta phillo,
    da molto tempo che cercavo per farla a casa perchè io sono
    come te adoro fare le cose a casa niente di industriale,
    veramente non mi piace, le cose fatte a casa sono insuperabile.
    Hai per caso un e-mail perchè io possa scriverti?
    Grazie 1.000. 😉

  2. belli buonissimi!!!!!!!

  3. Mimì come sempre bravissima!!! Proverò anch’io questa pasta per fare gli involtini primavera!!! baciiii

  4. Ma che soddisfazione farsi da sè ance la pasta fillo !!!

    Mimi, sei veramente una forza della natura…

    😀

  5. Confesso di essere Leggermente Gelosa del Vostro Aggeggino x i “Ravioloni”…Ti sono Riusciti davvero SUPERRR…

  6. Belli e buoni! e se mi capita il “formaravioli” sarà mio! 😉

  7. Grazie mille ancora.. La pasta fillo fatta in casa è tutta un’altra cosa!!! Ed è più buona.. Basta comprare le cose industriali quando le nostre mani posso preparare meraviglie più salutari!!! Forza tutti all’opera!!!
    @Xuxa: Ti ho mandato un’email!! 😛

  8. e bravissima la nostra Mimi!

  9. Grazie Paoletta!!! 😉

  10. Indovina cosa ho fatto oggi per pranzo a mio marito? Dei cubetti di pasta philò con dentro melanzane e tempeh! Che telepatia!
    I tuoi sono più belli perché hanno una forma più carina…
    Ma la tua pasta é anche diversa…
    Insomma, non importa, sono bellissimi…
    Ma noi solo crudo eh?
    Io li ho assaggiati lo stesso e tu? 😈

  11. Ho scoperto perché la tua é diversa! L’hai fatta tu! Ma che brava! 🙂

  12. Gran goduria reale! super Mimì!

  13. Si, si, ho visto dopo che io avevo scritto qui.
    Mi scusi.
    Grazie.

  14. Bravissima Mimi!!Pensa che mi sono innamorata di questa pasta in Grecia ma qua non riuscivo a trovarla…così una mia collega che è originaria della Croazia quando va a casa me la porta…e io ci faccio di tutto!!Ore l’ho vista al supermercato, ma a differenza di quella che mi porta la mia collega, che ha solo acqua e farina, c’è dentro di tutto!!Proverò la tua versione con molta gioia!!Grazie!

  15. @ Pizza: No!! Io li preparo solo per il mio amore queste pietanze “cottiste”, per me ogni tanto un pò di verdura cotta oltre quella cruda e i kg di frutta!!! Grazie per i complimenti!!
    @Mannu: Grazie mille mille!!
    @Xuxa: Grazie anche a te e non ti preoccupare!!! 😉
    @Francesca G: Grazie Francy, mi fa piacere averti dato la maniera e l’idea per potertela provare a casa da sola, davvero decisamente meglio!!! 😉

  16. Bellissima e veramente utile questa ricetta: grazie!! 🙂

  17. Grande mimi!!!!!!! Odio anche io quelle già fatte proprio per le schifezze che ci mettono per farle!!!! Mi sono segnata la pasta sfoglia che avevi postato e mi segno pure questa!!! Complimenti 🙂

  18. Grazie Gemma, allora spero di vedere presto tue versioni con la pasta phillo e la pasta sfoglia light!!! 😉

  19. Sicuramente!!! Senti la pasta phillo nn l’ho mai usata, è più leggera da quello che ho capito, vero? Solo che a me manca l’attrezzo bianco che hai te, mi ingegnerò….

  20. Sì è + leggera perchè ma stesa molto sottile, il più possibile evitando di romperla. Per l’attrezzo con il quale io ho fatto i fagottini, puoi usare il bicchiere o una tazza e ricavare dalla pasta dei dischi che poi sigillerai con una forchetta!!! Altrimenti, lo dico a tutti, io li ho comprati, perchè sono più di uno nella confenzione, dalla catena Maury’s ( il sito : maurys.it ) al costo di 5 euro. 😉

  21. Grazie mille per il consiglio!!!!!! Proverò ad andare a vedere anche nel sito!!! Troppo gentile, ora mi viene voglia a provare a farla questa pasta phillo… Vedrai che posterò la ricetta!!! Grazie ancora 🙂

  22. E di che, è sempre un piacere esser d’aiuto!!!
    Maury’s è una catena presente in varie regioni, ora non ricordo di dove sei, ma insomma sul sito c’è scritto, le varie zone e regioni in cui sono presenti e l’indirizzo!!! 😛
    Prova prova e aspetto tue versioni, per i ripieni ci si può sbizzarrire!!

  23. Ma che maestria signorina Mimi!!
    Sei proprio dotata!! Devo cercare anche io quell’affarino, chissà che non mi venga il coraggio di provare 😉

  24. Dai Pippi ti prego prova, nulla di così difficile!!l’aggeggio ho già spiegato a Gemma dove reperirlo e le ho fornito anche l’alternativa!! 😛

  25. Mimi sei geniale…voglio anche io quel cosino bianco…ora vado sul sito:)

  26. Grazie Emanu.. Vai sul sito e vedi se c’è un punto vendita vicino casa tua o dintorni!!! 😉

  27. Grande Mimi!!!!! Hai ragione a essere diffidente sulle produzioni industriali ma non ho mai pensato si potesse autoprodurre la pasta fillo.
    Sei grandiosa! Ho ancora una confezione in frigo ma, dopo averla consumata, mi cimenterò a produrre la tua.
    BRAVISSIMA!!!!!!!!!!!!!!!

  28. Brava Titti, autoproduzione a go go!!! 😛

  29. la devo assolutamente fare!!!

    la sottigliezza e la “croccosità” di questi calzoncelli mi attira molto!!!

    …e sono d’accordissimo con te sul discorso del preconfezionato 😛

    grazie ancora mimì!!! 😉

  30. Grazie mille a te tesoro 😛

  31. Mimì sei mitica!!!!! Questa sera ho fatto i panzerotti con la pasta fillo!!!!ho fatto un’altra versione
    Non ho più messo ricette sul blog perchè tutto il tempo lo impiego a copiare le ricette ….complimenti ancora….
    Ho scaricato da internet il film che mi avevi detto tu sul maltrattamento degli animali….ho pianto però l’ho voluto vedere tutto perchè bisogna sapere….baci

  32. Sei mitica tu perchè hai fatto sicuramente dei panzerotti da leccarsi i baffoni!!! E poi fai bene a copiare.. Tante di quelle ricette buone da provare.. Che c’è davvero l’imbarazzo della scelta!! 😛
    Hai fatto benissimo a scaricare il film. Fa piangere sempre e tantissimo, ma ti entra dentro e anche se rabbrividisce.. E’ la rappresentazione della REALTà , PURTROPPO 😥

  33. Ero convinta di averti già commentato ieri questa meraviglia di ricetta, la tua versione di pasta fillo è deliziosa 🙂

  34. Eh eh Grazie Chicca per essere passata a commentare, mi fa piacere ti piaccia!! 😉

  35. Questa quando ho tempo la provo! W l’autoproduzione!
    😉

  36. Grazie Mary!! 😛

  37. Ma dove si compra l’aggeggio per fare i tortelli??????
    Lo voglioooooooooooooooooo…..!!!!!!!

  38. giuro l’ho cercato ovunque…

  39. Te l’hop scritto anche in privato comunque l’indirizzo dove poterli avquistare online è questo: http://www.tescomaonline.com/Catalog/Detail/5/Pasticceria/53/Accessori-pasticceria/630880/FORME-PER-RAVIOLI-linea-Delicia

  40. Ottima questa pasta Phillo!!! 🙂 l’ha proverò sicuramente !! 🙂
    dove si trova quell’aggeggio?!? è troppo bellooooooooo…..anche io lo vogliooooooooooo 😀 😀

  41. grazie noemi mi fa piacere!! l’aggeggio puoi trovarlo sul sito tascoma.com

  42. quell’arnese lo voglio!
    Geniale! Brava, questa mi era sfuggita!

  43. L’arnese e’ essenziale… Grazie comunque per i complimenti!!

  44. la cercavo da tempo,finalmente. grazie la preparo subito per gli involtini primavera di cui vado matta

  45. finalmente ho trovato la ricetta che mi serviva per gli involtini primavera senza dover andare a comprare apposta pasta fillo quandobasta autoprodurla visto che ho antem

  46. Bella ricetta!
    É possibile realizzarla con farina senza glutine?
    Per caso ci hai provato?
    Grazie mille
    Nicoletta

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti