Panemattoncino :)

panettone

Seguendo i consigli di Aldo ho fatto il panettone raddopiando le dosi, ma sbagliando nettamente i tempi di lievitazione… Per questo è un panemattoncino! 🙂

Risultato? è finito divorato nelle nostre pance, il gusto è buonissimo ed era comunque morbido anche se compatto.

Ingredienti

Per il 1° Impasto.

300g di farina 0
50g di zucchero integrale di canna
90g di lievito naturale (rinfrescato la sera prima)
140ml di succo di mela
50g di margarina vegetale non idrogenata (+ 10g di farina per compensare l’acqua contenuta nella mararina)

Per il 2° Impasto.
100g di farina 00
5 gr di lievito di birra
30g di zucchero integrale di canna
50ml di succo di mela
60g di margarina vegetale non idrogenata (+14g di farina)
90g di cioccolato fondente in gocce
un pizzico di curcuma (io me la sn scordata)
la scorza di un’arancia  grattugiata
un pizzico di sale

Ho utilizzato l’impastatrice che mi ha regalato mio fratello… ecco a cosa servono i fratelli! 😀

Procedimento:
Ho sciolto la pasta madre nel succo di mela, poi ho aggiunto zucchero e  farina. Successivamente la margarina e i 10 gr di farina e ho impastato finchè l’impasto non è diventato liscio e elastico. L’ho trasferito in un recipiente coperto con della carta pellica e ho messo in un luogo caldo e buio a riposare per 24 ore.
Il giorno successivo per prima cosa sciogliere il lievito di birra nel succo di mela tiepido e sempre tramite impastatrice ho aggiunto l’impasto insieme agli altri ingredienti (ad esclusione delle gocce di cioccolato  e della margarina). Quando tutto è ben amalgamato ho aggiunto la margarina ammorbidita (più 14g di farina) e le gocce di ciocco.
Con le mani unte di margarina l’ho disposto nello stampo, il mio era decisamente troppo grande per questa dose… Come consigliato da Aldo, deve raggiungere i 3/6 in questa fae e infatti l’ho ritagliato. L’ho coperto con della carta da forno anch’essa unta. Lasciar riposare in una zona calda finchè nn avrà raggiunto i 4/6 dello stampo, fare il taglio a croce e cuocere successivamente a 180° per 10 min, poi a 160° per 10 min ed infine a 150° per altri 25 min.

Io ho avuto furia… l’ho fatto lievitare solo 3 ore… ce ne volevano almeno 6, credo…

cmq il gusto è proprio quello…

panettone2

L’aiutante guardinga di babbo natale

aiutante

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. bravissima! altro che mattoncino!
    ne avessi un pezzetto ora! 😀 da inzuppare nella camomilla pre-nanna..
    bonta’ 🙂

  2. ma che bello sembra proprio come l’originale!! complimenti 😀

  3. grazie! va migliorato, però piano piano ci s’arriva! 😀

  4. ottimo esperimento. non sarà cresciuto tanto ma a me sembra ottimo dalle foto!

  5. Pura ammirazione!!

  6. ma è bellissimo invece!!! davvero!! i miei panettoncini sono diventati dei panemattoncini, altrochè…. ma li abbiamo finiti lo stesso! il tuo sembra soffice invece!
    splendido il micione nero…..

  7. compliments
    dove li hai trovati gli stampi del panettone

  8. L’aspetto è favoloso, il prossimo sarà eccezzionale 🙂
    Anche a me a volte capita di non avere la pazienza di aspettare i tempi giusti ma poi purtroppo si pagano le conseguenze sulla lievitazione!

  9. Ma che brava Kero, invece: anche io quest’anno mi ci volevo cimentare e poi non l’ho fatto !!!! Spero nell’anno prossimo…

  10. Bello il panettone e anche l’aiutante di Babbo Natale (in un momento di relax dopo la consegna dei regali?) 😀

  11. sì, senza la mia aiutante non potrei fare nulla 🙂
    grazie bimbi :*

    Gli stampi li ho trovati in un negozio a prato dove vendono tutte cose di carta… però c’era solo la misura grande! Li ho presi anche a forma di cuore e di stella 😀

  12. bellissimo!!!e anche l’aiutante è bellissima!
    adoro i gatti neri.. 🙂

  13. kero complimentissimi per questo panettone!!!! anche tu sei bravissima nel fare dolci!!! mi piacciono sempre molto le tue ricette 😀 bella l’aiutante di babbo natale mi ricorda il cane dei simpson :mrgreen:

  14. Ho visto solo ora il tuo panettone!! Anch’io l’ho fatto, e anch’io ho cannato, con le dosi però!
    Il risultato era mooooolto mattoncino, ma sempre bbbuonissimo!
    Avevo una foto con il confronto tra un panettone di panificio e il mio… erano uguali, ma il mio pesava quasi il doppio ^__^

  15. OTTAVIANO ROSSANA 26 maggio 2010, 22:25

    MOLTO MEGLIO DEL MIO UN VERO DISASTRO

  16. che buonoooooooo.. lo copierò sicuramente!! 😀

  17. Ciaoooo! Ma questo è fantastico!
    Vorrei farlo, ma non ho la pasta madre. 🙁
    Posso sostituirla con il lievito di birra nel primo impasto? Quanto ne dovrei mettere secondo te?
    Ciaoo!

  18. Alvaro Olivares 19 ottobre 2012, 10:52

    Ciao io sono un vegano giovane spagnolo dispiace se il mio italiano non è corretto,

    Volevo chiedere se spieghi cosa vuoi dire con questo ingrediente: 90g Lievito naturale di (rinfrescato il premio sarà). Se spieghi cosa intendi quando dici “”.
    Grazie mille spero di fare la ricetta

  19. Hola Alvaro, Keroppola ya no escribe en Veganblog, trato de ayudarte yo, aunque no conozco bien el español.
    “Lievito naturale” es la masa madre, che necesita refrescos periódicos, en este caso se debe refrescar en la noche antes de ser utilizada

    http://es.wikipedia.org/wiki/Masa_madre

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti