Pane di Kamut senza Lievito

33 commenti

panekamut

 

Ingredienti.

  • 200g di Farina di Kamut setacciata
  • 115ml di acqua gasata (freddissima) oppure birra / vino frizzante…
  • 6g di olio di oliva extravergine
  • 6g di sale integrale
  • 3g di farina di fave

Procedimento.

Dispongo le farine a fontana, verso al centro l’olio e l’acqua precedentemente salata e lavoro gli ingredienti fino a quando l’impasto si presenterà liscio e omogeneo. Formo un filone alto e largo circa 2 centimetri, lo lascio riposare per 30 minuti, dopo di chè lo divido, con un coltello ben affilato, in pezzi da 2-3cm. Con il mattarello li allungo formando dei dischi molto fini e li lascio riposare su della carta da forno. Nel frattempo accendo il forno al massimo, eventualmente accendo anche il grill (se lo possiedo), dispongo un foglio di alluminio sulla teglia e attendo che arrivi in temperatura. Cominciando dal disco che ho formato per primo, ad uno ad uno, li informo mettendoli al livello più alto possibile (facendo attenzione che durante lo sviluppo non tocchino le resistenze). Trascorsi pochi secondi, il disco inizierà a gonfiarsi fino a diventare leggermente dorato, a quel punto apro il forno, lo giro e aspetto che accada la stessa cosa sul lato opposto.

Un caro saluto

Aldo Bongiovanni

   
  1. ladyvegan 3 novembre 2009 alle 07:40

    Scusa, ho letto bene? 3 (tre) gr di farina di fave?
    …e dove trovo la farina di fave? posso sostituirla con altra farina?
    grazie


  2. Cip_ 3 novembre 2009 alle 08:18

    Questa ricetta mi intriga parecchio!! :D
    Otre a farti i complimenti (perchè sono proprio belli!) avevo alcune domandine pure io :)
    Allora, il filoncino di cui parli, è una specie di rotolino? Come quando si fanno gli gnocchi?
    E poi, il pane, rimane un po’ come una piada, ma gonfia giusto??
    Quanto tempo si mantengono?

    E poi per curiosità mi interessava sapere come mai si mette la farina di fave :)
    Tra l’altro, non ricordo dove, ho sentito che la ffarina di fave si ottiene tritando fave secche (alle quali, prima dell’essicazione, sia stata tolta la pellicina esterna)

    Complimenti ancora e scusa per le mille domande!


  3. Tati 3 novembre 2009 alle 09:05

    Buongiorno a tutti, vorrei chiedervi una grande cortesia. Ho una nipotina di 2 anni e mezzo celiaca, potreste pubblicare una ricetta per fare il pane senza glutine possibilmente morbido? Noi c’abbiamo provato ma i risultati non sono eccezionali, e quello che si trova in vendita da noi è anche peggio. Va un pò meglio con la pizza, anzi, se avete qualche ricetta da suggerire…Grazie in anticipo.


  4. Paola 3 novembre 2009 alle 09:18

    Il mio guru della panificazione non si smentisce mai!!!


  5. Aldo 3 novembre 2009 alle 09:27
    Aldo

    Ciao,
    la farina di fave in misura ridottissa 1-1,5% aumenta la forza della farina, agendo sul W.
    Siccome la farina di Kamut ha questo valore molto basso e per questo tipo di pane è indispensabile una farina forte, l’ho impiegata per compensare.
    La farina di fave che ho utilizzato è prodotta con fave secche decorticate ma puoi in ogni caso farlo anche senza, gonfia un pò meno. Se usi il manitoba o un farina di frumento tipo 00 abbastanza forte, non serve assolutamente impiegarla.
    Il filoncino è come quello dei gnocchi, un pò più grande….


  6. Vicky 3 novembre 2009 alle 09:27
    Vicky

    Bellissimi!

    Ma si puo’ sostituire farina di fave con farina di ceci?


  7. Aldo 3 novembre 2009 alle 09:30
    Aldo

    qualunque farina proteica (soia, ceci, piselli, fagioli….) ha un effetto simile ma quella che genera i risultati migliori è quella di fave.


  8. Prumiao 3 novembre 2009 alle 12:34

    WOW, favoloso!


  9. maktuub 3 novembre 2009 alle 13:00

    che spettacolo aldo… sei un mago della panificazione! sono stupendi!!!!!!!!! :-D


  10. Chicca66 3 novembre 2009 alle 14:14
    Chicca66

    Prima che finisca la tua farina di kamut devo fare questo pane caro Aldo che son già sicura mi piacerà :-) Ho anch’io la mia domanda: non mi è chiaro l’infornamento, partendo dal primo vengono infornati singolarmente fino a fine cottura giusto? Ho capito bene? Ciao Aldo


  11. Babi 3 novembre 2009 alle 14:27
    Babi

    Che meraviglia!! E senza lievito?? Wow.. Bravissimo|


  12. maktuub 3 novembre 2009 alle 14:52

    ora che ci penso… per il pane senza glutine che chiede tati…. c’era una ricetta con farina di soya o l’ho sognata? aldo, tu sie l’esperto, sicuramente puoi aiutarla meglio!! :-D


  13. Tati 3 novembre 2009 alle 16:43

    x maktuub
    Grazie per il pensiero. Grazie davvero.
    Sono certa che nei prossimi post troverò qualcosa per me..


  14. Aldo 3 novembre 2009 alle 16:46
    Aldo

    Ciao Cesarina,
    ho infornato ad uno ad uno i dischi per standardizzare bene il procedimento, visto che è facile fare degli errori e non riuscirci.
    Probabilmente se li fai tutti insieme ti viene lo stesso ma non ho provato.
    Se li fai con la farina di frumento tipo 2, vengono buoni comunque: ho scelto la farina di kamut perché tante persone che lo consumano in alternativa al frumento, sono spesso intolleranti anche al lievito. Inoltre, utilizza la birra o il vino frizzante se non ha di questi problemi, accentui notevolmente il sapore….

    Per la versione senza glutine puoi provare con il pane Injera (trovi la ricetta su Google).

    Ciao


  15. Aldo 3 novembre 2009 alle 16:50
    Aldo

    P.s. Per riuscirci bene, i dischi devono essere molto fini: meno di 1/2 centimetro….


  16. simonetta 3 novembre 2009 alle 17:52

    che meraviglia……non vedo l’ora di provarci!


  17. Giovanna 4 novembre 2009 alle 18:18

    Quasi quasi stasera mi compro una bella bottiglia d’acqua frizzante ;)


  18. Susi 7 novembre 2009 alle 07:38

    Fantastici…a quest’ora con la marmellata…ci provero’!
    Bellissimi.


  19. Lodovica 21 novembre 2009 alle 20:07

    x TATY
    Ciao.
    Io sono celiaca e il pane, pizza o piada li faccio con la farina che prendo in farmacia: è MIX B della Schär ( la ricetta e il lievito secco sono nella scatola). Altro che bontà!
    Ah dimenticavo…kamut e farro sono vietati ai celiaci !!!
    Buona panificazione!


  20. Antishred 14 febbraio 2010 alle 12:13
    Mr.Wild

    AH! Questa me l’ero persa, grande! Finalmente un bel pane senza lievito! Secondo te viene lo stesso con la farina integrale?


  21. Mimi 3 aprile 2010 alle 00:25

    Adoro..


  22. Francesco 28 gennaio 2011 alle 00:12

    E’ possibile che, nonostante la doratura, il pane resti crudo, cioè non cuocia abbastanza di dentro per cui risultare “pesante”.


  23. Aldo 29 gennaio 2011 alle 07:59

    Ciao,
    Francesco. Di solito no, probabilmente hai fatto dei dischi troppo spessi. Inoltre, una volta gonfio, mettilo a metà del forno e lascialo ancora un pò, dovrebbbe asciugare.

    Antishred. Dovrebbe venire lo stesso, mai provato però…

    Ciao
    Aldo


  24. Gessy 7 maggio 2011 alle 20:54

    Ricetta molto utile…purtroppo anche a me hanno da poco riscontrato intolleranza ai lieviti e mi devo astenere dal loro consumo per almeno 2 mesi. Io proporrei di aggiungere anche un cucchiaino di bicarbonato e del succo di limone, per favorire ancora di più “il gonfiore” (visto che non si può parlare di vera e propria lievitazione)…che ne dite? Gessy


  25. Gessy 8 maggio 2011 alle 20:31

    Provato oggi con farina manitoba, birra ed aggiunta di bicarbonato e succo di limone…ho fatto dei panini ed una banda di pizza…buonissimi!!! Grazie della ricetta! :) -Gessy


  26. sandra 15 gennaio 2012 alle 15:51

    sai non sono riuscita a trovare la farina di fave, indica un supermercato……ciao.


  27. michela 20 gennaio 2012 alle 12:32

    io ho fatto senza farina di fave i panini sono venuti buonissimi
    grazie


  28. Sara 29 gennaio 2012 alle 13:54

    finalmente qualcuno che mi dia delle idee…..dopo tre anni di intolleranza al frumento, da qualche mese si aggiunge anche l’intolleranza al lievito….. Oggi provo a fare il pane….Grazie!!!


  29. Giuliana 10 febbraio 2012 alle 19:29

    ma se unisco anche dei fermenti lattici di quelli che si prendono in farmacia può aiutare? grazie per la risposta


  30. Aldo 13 febbraio 2012 alle 09:00

    Ciao Giuliana,
    i batteri lattici producono prevalentemente acido lattico, mentre quello che fa gonfiare sono altre cose (anidride carbonica, etanolo, ecc. ecc.).
    Metti il bicarbonato e l’aceto (1 cucchiaino del primo, un cucchiaio scarso del secondo).

    Ciao ;)


  31. paolo 24 febbraio 2012 alle 20:12

    a me escono tipo gallette non mi esce tipo pane xke?


  32. Aldo 25 febbraio 2012 alle 08:48

    Paolo,
    puoi fare un impasto normale da pane però idratatissimo tipo una maionese. Cuocilo poi a temperatura elevata per i primi 10 min.
    Usa lo stampo per il pane in cassetta.

    Ciao ;)


  33. luigi 26 febbraio 2012 alle 19:50

    Birra= lievito!!!



Aggiungi un commento

VeganBlog.it


© NRG30 S.r.l.
P.IVA 06741431008
tel. +39 0636491957
fax +39 0636491958

Info

chi siamo
contattaci
feed RSS feed rss

Show Biz Network

ziogiorgio.it
zioforum.it
ziomusic.it
integrationmag.it

 

ziogiorgio.com
ziogiorgio.de
ziogiorgio.es
ziogiorgio.fr

 

lightsoundjournal.com
musicusata.it

VeganOK Network

promiseland.it
veganfest.it
veganok.com
veganok.tv
biodizionario.it

 

veganblog.it
veganwiz.fr
veganwiz.es
veganwiz.com