Bignè vegan

80 commenti

Ecco qui una preziosissima ricetta che ho ideato per preparare degli ottimi bignè vegan!!! Li ho realizzati al volo e per quanto ancora migliorabili (siete tutti invitati a provare variazioni e miglioramenti), sono già ottimi… Ecco il risultato di cui sono decisamente fiero!

Ingredienti:

125 ml di acqua (circa 1/8 di l)
40 g di burro vegetale bio
50 g di farina bianca bio
30 g di amido di frumento (penso vada bene anche l’amido di mais o la fecola di patate)
latte
1 pizzico di sale
1 pizzico di curcuma (per colorare il bignè)
lievito vanigliato per dolci (ho usato 1/2 bustina, ma da marca a marca è necessario fare delle prove)

Procedimento:
Iniziamo a dire che il procedimento è pressoché identico a quello per la realizzazione dei bignè “tradizionali”. In un pentolino fate bollire acqua, margarina e 1 pizzico di sale. Quindi aggiungete farina e amido continuando a mescolare  finchè la pasta ottenuta non si staccherà dai bordi e si formerà una leggera patina bianca sul fondo. Quindi aggiungete la curcuma, il lievito e un po’ di latte alla volta finchè il composto non diventerà della consistenza ideale per essere distribuito con una sacca da cucina (sac à poche) sulla teglia. A questo punto con una sac à poche (anche realizzata tagliando un angolino di un sacchetto per congelare) o con una siringa da pasticcere, realizzate dei piccoli bignè su una teglia ricoperta da un foglio di carta da forno e infornate il tutto a circa 200° per 1/2 oretta.

Tenete sempre sotto controllo il tutto e giudicate voi se necessità di ulteriore cottura fino a quando i  bignè avranno un bel colore… Quindi tirateli fuori dal forno. Fate raffreddare i bignè, quindi farciteli a piacere (e qui la sacca o la siringa è molto utile). Io ho utilizzato della crema pasticcera (chi non vuole cimentarsi nella preparazione comunque molto semplice, può adoperare alcune marche in polvere in commercio nella grande distribuzione che sono solitamente vegan).

Se proprio vogliamo diamo una delicata spolverata di zucchero a velo e farete svenire i vostri ospiti. Buon bignè a tutti!!!
Aggiornamento:

Vi segnalo con piacere che ho realizzato un’altra ricetta per i bignè ancora più efficace e di più semplice esecuzione… Date un’occhiata ai Bignè Sauro.

   
  1. Paola 6 ottobre 2009 alle 20:33

    OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH


  2. Eleonora 6 ottobre 2009 alle 20:34
    Eleonora

    UN GENIO!!!!
    non riesco a dire altro


  3. Mannu 6 ottobre 2009 alle 20:37
    Mannu

    UAOOOOOOOOO che boooniiii


  4. Nello 6 ottobre 2009 alle 20:37

    questi non sono gianduiOSI come quelli di stamattina ma sono belli cremOSI. Sauro complimenti anche per questi qui…quella teglia da 21 bignè mi ci vorrebe proprio adesso :mrgreen:


  5. Chicca66 6 ottobre 2009 alle 20:38
    Chicca66

    Sei un grande Sauro, e mi hai letto nel pensiero sono andata anch’io a curiosare nel web e avevo trovato qualcosa di simile, al posto dell’amido voglio provare ad usare il noegg….vediamo se riesco a provare prima dell’intervento ;-) L’aspetto è molto invitante e sembrano identici a quelli classici :-)


  6. Chicca66 6 ottobre 2009 alle 20:39
    Chicca66

    P.s.: scommetto che hai fatto lavorare anche nonna Anna :-P


  7. Elettra 6 ottobre 2009 alle 20:40
    Elettra

    Sauro… tu mi vuoi far morire, oggi !
    Slurp ! Slurp ! Slurp ! Slurp ! Slurp !


  8. chiaretta 6 ottobre 2009 alle 20:42
    chiaretta

    il maestro…. :-)
    grande sauro!!


  9. Silvia D 6 ottobre 2009 alle 20:43
    Silvia D

    autentico colpo di genio!! con questo genere di ricette di passa alla storia, sai? (i bignè alla sauro come la salsa worchester…)


  10. Evelyne 6 ottobre 2009 alle 20:46
    Evelyne

    Insomma sauro, ho appena pubblicato la mia ricetta in cui dicevo che meno male avevi tolto la tua altrimenti maiiiiiii avrei pubblicato la mia!!!!
    che figura mi fai fare !!!!!!
    anche a me mi vuoi far morire… non riuscirò maiiii a fare una prelibatezza del genere!
    Per essere geniale, sei geniale. Grazie!
    (e non guardare la ricetta di sopra ti prego…)


  11. Babi 6 ottobre 2009 alle 21:04
    Babi

    Wow !!!! Complimentissimi!! QUesti mancavano proprio :) W la fantasia dei vegan e w la natura che ci ha gia’ dato tutto senza dover far male a una mosca.


  12. Sauro Martella 6 ottobre 2009 alle 21:05

    Eh si… Oggi è stata una giornato in cucina molto impegnativa e sono contento di non essermi arreso! Il risultato è stato oltre le aspettative. A voler essere critici, forse ho messo un pò troppo lievito vanigliatoe mangiandoli si percepisce un pò il sapore, ma sono piccolezze perfettamente aggiustabili alla prossima occasione (che ovviamente non mancherà visto che ormai sono lanciato nel mondo dei bignè!)


  13. Sauro Martella 6 ottobre 2009 alle 21:12

    Grazie a tutti dell’entusiasmo!

    @ Nello: Scordati la teglia .. E’ già sparita :-)
    @ Chicca66: Daidaidai, dacci la tua versione dei bignè! (no, nonna Anna non ha partecipato, era impegnata a preparare il suo plumcake con i datteri e le noci che speriamo presto di pubblicare)
    @ SilviaD: Bignè alla Sauro?… He he…
    @ Evelyne: Il tuo cornettone dolce è bellissimo!!!


  14. Ila 6 ottobre 2009 alle 21:16
    Ila

    Grande! Lo sai che quello dei bignè veg era un mio cruccio…fino a questo momento! Domenica bignettifico! Non vedo l’ora….sbavvvvvvvvvvvv


  15. Ila 6 ottobre 2009 alle 21:17
    Ila

    Avremo il profiterole!!!! yeahhhh!!!


  16. Cri 6 ottobre 2009 alle 21:34
    Cri

    Favolosiiiiiiiii


  17. Sauro Martella 6 ottobre 2009 alle 21:37

    Mi raccomando Ila, fai delle belle fotografie e pubblica anche tu la tua ricetta dei bignè Vegan!


  18. Nadir 6 ottobre 2009 alle 21:48
    Nadir

    Che meraviglia! Da fare assolutamente e magari farcirli anche col salato uhmmmmm! che bontà! :)


  19. Pippi 6 ottobre 2009 alle 21:51
    Pippi

    Di bene in meglio Sauro!!
    Che bravo!!!


  20. TINe 6 ottobre 2009 alle 21:53
    TINe

    Daiiiii, era un po’ che ci rimuginavo a come fare i bignè. Provo la tua ricetta con la mie idee, poi ti faccio sapere!
    E poi il profiteroles è forse il dolce più godurioso secondo me!!!


  21. maktuub 6 ottobre 2009 alle 22:07

    …che dire… il grande maestro ci ha lasciati tutti a sbavare sulla tastiera, tutti con la voglia di bignè da stamani, lo sapevo che non potevi abbandonarci con le voglie!!!! :-D
    che dire…. fantastici e da rifare assolutamente… anche in versione salata come dice nadir!


  22. DragonChild 6 ottobre 2009 alle 22:31

    0_o Non ci credo… é magia!


  23. paola 6 ottobre 2009 alle 22:35

    Che spettacolo…mmmm ne mangerei volentieri 4 o 5..ma anche 6 ecc..ecc.. Sono troppo golosa!!^_^ Sauro sei Grande!!


  24. maila 7 ottobre 2009 alle 00:39

    Che gola che mi fanno!


  25. davide 7 ottobre 2009 alle 01:37

    SEI UN GENIO!!!! :-D
    Non credo ai miei occhi! Finalmente!!!!
    Oramai c’avevo rinunciato!
    Scusa l’ignoranza… ma 125 cl sono 250 ml? Non sono bravo con le misure!:oops:


  26. Mariagrazia 7 ottobre 2009 alle 02:12
    Mariagrazia

    Bravissimo Sauro! Ora il profiteroles è a portata di vegan!
    Uno dei dolci che avrò mangiato un paio di volte nella mia vita, ma mi è rimasto nel cuore…
    del resto sono fatta così, tre-quattro gelati massimo ad estate… da bambina mio zio mi portava a fare una passeggiata (in Catania) e mi offriva il gelato che regolarmente rifiutavo. E mi raccontava poi da più grandicella: ma si è mai visto un bambino rifiutare il gelato??? Non se n’è mai capacitato!!!
    Da grande però mi sono un po’ rifatta dei dolci perduti allora…
    ;)


  27. Francesca 7 ottobre 2009 alle 07:38
    Francesca

    Lodi…


  28. Steffyna 7 ottobre 2009 alle 08:40

    Spettacolari!!!!!!!! Non vedo l’ora di farli alle mie bimbe..non ci crederanno che sono vegan!!!! :-) Mitico Sauro!!!!


  29. Manu 7 ottobre 2009 alle 09:40
    Manu

    Ok Sauro allora lo fai apposta!!! Che meraviglia!!!! Che delizia!!!!


  30. Isavegchef.blogspot.com 7 ottobre 2009 alle 10:30

    grande sauro, ce l’hai fatta!! :-)
    dicci però che latte hai usato tu… ed anche se hai mescolato il lievito con l’impasto ancora caldo o già raffreddato. penso siano due cose importanti!!
    Grazie mille, ciao!

    ps. ora ricerco la ricetta dei profitteroles… ;-)


  31. MentaMarina 7 ottobre 2009 alle 10:50
    MentaMarina

    Grande e mitico!
    Nessuno a provato a contattare il produttore di bigné per chiedere spiegazioni?


  32. ladyvegan 7 ottobre 2009 alle 11:17

    Sauro, mi vuoi sposare?


  33. Roy 7 ottobre 2009 alle 11:33
    Roy

    Bboni! :D


  34. Lella72 7 ottobre 2009 alle 11:43

    Grande Saurus!!!!!!!
    C’avrei giurato che ti saresti messo all’opera subito subito!!!!!
    E sei stato bravissimo, complimenti!


  35. Sauro Martella 7 ottobre 2009 alle 11:48

    @ Ladyvegan: Parliamone… :-)


  36. Sauro Martella 7 ottobre 2009 alle 12:23

    @ Isavegchef: Ho usato latte di soia Alpro BIO e lievito vanigliato PaneAngeli per dolci aggiunto alla fine insieme al latte sul composto che era leggermente tiepido


  37. ambrosia 7 ottobre 2009 alle 13:46

    grandissimo!!!!ce l’hai fatta allora!!!!complimenti……..per non aver desistito!!!!!e per i bignè, logico…..mmmmmmh!!


  38. Aerith09 7 ottobre 2009 alle 14:49

    Ciao! Vi seguo ma non commento mai :p. Volevo sapere secondo voi se uso l’olio al posto del burro viene fuori lo stesso?


  39. Loira 7 ottobre 2009 alle 18:32
    Loira

    Questa sarà un grande sorpresa per Sandro che è un amante dell’”approfitterò”, come chiama lui il Profiterole!!!! Glielo faccio di sicuro!


  40. Andrada 7 ottobre 2009 alle 18:57
    Andrada

    Bravo Sauro, ma per la crema pasticcera che ricetta hai seguito?


  41. Sauro Martella 7 ottobre 2009 alle 22:51

    CORREZIONE DELLA RICETTA:
    Il buon Davide mi ha segnalato un errore che ho appena corretto.
    Per la fretta di scrivere tutto (ho veramente fatto le corse quel giorno) invece di scrivere 125 ml ho scritto 125 cl.
    Ho appena corretto le dosi nella ricetta, mi scuso con chiunque nel frattempo abbia provato e si sia trovato con una brodaglia liquida tipo brodo!!!
    :-) :-) :-)


  42. Eugenia 7 ottobre 2009 alle 23:25
    Eugenia

    O.O Non ho parole!!!
    A quando i savoiardi????
    Scherzo! Per oggi ho già sbavato abbastanza :P
    Direi che sei un genio!


  43. davide 7 ottobre 2009 alle 23:47

    grazie della correzione! :-)
    Non vedo l’ora di provarli! :-D


  44. Heriann 8 ottobre 2009 alle 18:31
    Heriann

    Ucci ucci sento profumo di conquista, credevo che l’universo Vegano non avesse limiti..
    ma effettivamente da’ una gran soddisfazione crearne qualcuno giusto per i gusto di varcarlo..
    Complimenti!


  45. Lucia 8 ottobre 2009 alle 22:19

    non è possibile, questi sono da provare assolutamentee!!!


  46. antonella 9 ottobre 2009 alle 12:41

    Grazie mille Sauro per questa ricetta geniale dei bignè!!! Li preparerò sicuramente per domenica così farò contenta mia madre(lei va matta per i bignè!) e le dimostrerò una volta per tutte che essere vegani non significa rinunciare a tutte quelle prelibatezze che, secondo molti,senza uova non si possono realizzare!!!! grazie grazie grazie ;-)


  47. Chicca66 9 ottobre 2009 alle 14:07
    Chicca66

    Li stò facendo per la seconda volta, anzi li ho appena sfornati………..na schifezza……non sono lievitati nonostante questa volta abbia messo il lievito, 2 cucchiaini…..ho usato la margarina della provamenl, latte so che usiamo lo stesso e messo il noegg che in teoria sostituisce le 2 uova della ricetta classica e per il resto tutto uguale alla tua ricetta…….vuoi dire che le mie manine stan perdendo colpi e non riesco più a far lievitare neanche un bignè :-( Qui il papi vuole a tutti i costi un bel profitterolles cosa devo fare lo mando da te??? Vuoi dire che il noegg impedisce la lievitazione mi sembra strano perchè lo uso anche nelle torte e in teoria alleggerisce come l’amido…..riproverò senza il noegg….anche questi finiscone nel compost :-(


  48. Chicca66 9 ottobre 2009 alle 14:08
    Chicca66

    Ragazzi voglio qualcun altro che provi dai su :-P


  49. Chicca66 9 ottobre 2009 alle 14:11
    Chicca66

    Sono ancora io…. latte quanto ne hai usato, io ne ho messo giusto il necessario per sciogliere il noegg


  50. Sauro Martella 9 ottobre 2009 alle 14:36

    Ciao Chicca, io il noegg non l’ho usato… di lievito (quello vanigliato per dolci) ne ho usato probabilmente più di quanto ce ne volesse a leggere le istruzioni e il latte l’ho aggiunto mano mano fino ad ottenere una consistenza cremosa (ma molto densa).
    Non saprei dirti la quantità.


  51. Chicca66 9 ottobre 2009 alle 14:44
    Chicca66

    Allora lievito ho usato il cremortartaro che credo sia comunque uguale al livito vanigliato unica differenza non ha l’aroma, sulla consistenza ci siamo mi ricordo che l’unica volta che li feci con le uova la consistenza era comunque molto densa……va be dai per oggi non posso ritentare mi sono giocata tutta la margarina :-( Ma non mollo :-P


  52. giorgiaelena 10 ottobre 2009 alle 15:50

    Buonasera a tutti!
    Dopo tanto tempo che seguo le vostre ricette, i vostri commenti trovo finalmente il coraggio di scrivervi per comunicarvi che i miei bignè sono venuti come brutti dischi volanti,……li ho appena tolti dal forno per farli finire nel compost. Ci ritento subito!
    Detto questo, vi ringrazio di esserci perchè essere vegana (non è tantissimo, sono solo due anni) in un mondo di carnivori a volte non è facile!
    Baci a tutti, Giorgia


  53. Sauro Martella 10 ottobre 2009 alle 16:22

    Ciao Giorgiaelena,
    anche a me, la terza volta che li ho preparati sono venuti molto schiacciati, ma il sapore era ottimo e internamente erano comunque vuoti, quindi li ho riempiti con una crema tanto densa da sostenerli e alla fine il risultato estetico era assai dignitoso…
    Se il problema era solo relativo alla mancata lievitatura, oppure ad una lievitatura seguita da uno sgonfiamento, mentre sapore e vuoto all’interno erano giusti, allora sei sulla strada buona.
    In effetti la realizzazione di questi bignè vegan non è semplice e pare proprio che a volte decidano di non venire, ma quando vengono la soddisfazione è enorme…
    Riprova e facci sapere…
    :-)


  54. giorgiaelena 10 ottobre 2009 alle 16:36

    Grazie dell’incoraggiamento! Ma il sapore era orribile, a mio avviso ho messo troppo lievito, comunque il secondo tentativo è già in forno.


  55. Sauro Martella 10 ottobre 2009 alle 17:51

    Bene! facci sapere come è andata! :-)


  56. Gabriella 2 dicembre 2009 alle 18:01

    Ciao. Ci ho provato già 3 volte, enon si sono gonfiati nemmeno un pochino! Adesso è una questione di principio: Faccio bollire acqua, margarina e pizzico di sale. Aggiungo farine e amido (nell’acqua bollente?) e cuocio ancora o spengo? L’impasto a questo punto viene piuttosto duro giusto? quindi aggiungo il latte e quando l’impasto è tiepido (quanto deve essere denso? tipo un purè?) ci aggiungo il lievito (8 grammi dovrebbero bastare?) La curcuma non ce l’ho e non l’ho messa, serve solo per il colore no?
    Insomma alla fine il sapore non è male, ma su 3 colte non mi sono mai lievitati nemmeno un pochino…. AIUUTOOOO Mi sono fissata che li voglio fare per una serata di assaggi vegan Ti prego ti prego Però, potresti venire qui in Valtellina a farceli tu….
    Complimentoni per tutto!!


  57. Sauro Martella 2 dicembre 2009 alle 18:26

    Ciao Gabriella,
    in effetti non gonfiano tantissimo (diciamo solo per metà), per il resto devi forzare un pò la forma tu riempendoli e come vedi il risultato è più che ottimo.
    Ad ogni modo, se vuoi la soluzione aituoi problemi, prova ad usare la mia seconda ricetta per i bignè:
    http://www.veganblog.it/2009/11/16/bigne-vegan-ricetta-base/
    E’ enormemente più semplice e anch’io ormai uso solo quella…
    Facci sapere.
    :-)


  58. graziella 14 febbraio 2010 alle 15:29

    grazie,ci proverò,ma volevo sapere se il lievito è indispensabile.nei bignè normali non sono le uova che fanno confiare il bignè.a carnevale non sarà solo la mia famiglia che si gusterà i tortelli!!!!!


  59. Nadir 18 marzo 2010 alle 13:05
    Nadir

    @Sauro, guarda un pò questo link!
    http://www.ecoblog.it/post/10068/festa-del-papa-eco-bigne-per-zeppole-di-san-giuseppe
    hanno il tuo consenso?


  60. Nadir 18 marzo 2010 alle 13:07
    Nadir

    ritiro tutto! hanno nominato sia te che Vegablog :)


  61. Sauro Martella 18 marzo 2010 alle 16:53

    Si Nadir, infatti si sono comportati correttamente e non hanno neanche omesso i complimenti…
    Gli ho anche scritto in redazione per rimngraziarli della visibilità che quando fatta in maniera corretta e professionale è sempre ben gradita.
    :-)


  62. alessandra 12 maggio 2010 alle 17:25

    bellissima questa soluzione.. io ho amici vegetariani e anche per chi è intollerante è una bella idea!


  63. Monica 25 maggio 2010 alle 10:21

    Caro Sauro, non ti conosco, ma già ti “voglio bene”. Non sai cosa significhi per una bimba di pochi anni, figli di golosi, ma allergica a tutte le proteine del latte vaccino e dell’uovo, andare alle feste di compleanno altrui e vedere delle torte, che a me non piacerebbero, stracolme di panna montata e quant’altro realizzate solo con cibi proibiti per lei. Io mi adopero per stupirla, ma questi bignè la faranno urlare di gioia! Devo solo fare le opportune sostituzioni, intanto farò un link al tuo sito… ma non fate anche party service?!?!? … in zona Lombardia?!?!?!?
    Complimenti, Monica


  64. Sauro Martella 25 maggio 2010 alle 15:04

    Ciao Monica.. Il fatto che tu mi voglia già bene, è segno evidente che sei una bongustaia!!!
    Prova anche questa ricette poer fare i tuoi bignè… Vengono ancora meglio:
    http://www.veganblog.it/2009/11/16/bigne-vegan-ricetta-base/
    :-)


  65. Monica 26 maggio 2010 alle 22:58

    per ora cerco di fare i primi “senza grumi”! ma mi segno anche l’altra, grazie!
    Monica


  66. Sara 5 luglio 2010 alle 23:27

    Ho provato a fare i bigne di sauro ma non si sono gonfiati! Ho dovuto buttarli. Il tipo di latte non era specificato ed ho usato quello di soia. Va bene?
    Inoltre non era specificato se quando aggiungo lievito, curcuma e latte devo togliere dal fuoco il pentolino. Io l’ho tolto visto che sapevo fare i bigne ‘normali’ e aggiungevo le uova a fuoco spento. Mi dite cosa fare che è la seconda ricetta di bigne vegan che non mi riesce, mentre quelli con le uova venivano benissimo?
    Grazie!
    Ciao Sara


  67. Sauro Martella 5 luglio 2010 alle 23:44

    Ciao Sara,
    per ottenere risultati certi, ti suggerisco di usare questa seconda ricetta che ho sviluppato e che è a prova di errore per la sua semplicità:
    http://www.veganblog.it/2009/11/16/bigne-vegan-ricetta-base/
    L’hanno già usata in molti e tutti con ottimi risultati che sono stati anche pubblicati qui su Veganblog.it
    Facci sapere!


  68. luca 27 ottobre 2010 alle 13:53

    a me sono venute uno schifo,o provato varie volte seguendo scrupolosamente la ricetta ma quando le metto in forno si schiacciano completamente e vengono fuori delle frittelle, non si gonfiano. Se potessi mettere su you tube un filmato mentre le prepari ti sarei veramente grato, sicuramente io sbaglio qualcosa.
    grazie


  69. Sauro Martella 27 ottobre 2010 alle 21:57

    Ciao Luca,
    in effetti questa ricetta deve essere realizzata con la massima precisione altrimenti si rischia di nnon ottenere alcuna lievitazione.

    Ti invito però a leggere la nota “AGGIORNAMENTO RICETTA” proprio in fondo alla ricetta dove è indicato il link alla seconda ricetta per Bignè che ho realzzato che è di semplicissima e velocissima esecuzione e che già in molti stanno utilizzando sempre con pieno successo!
    :-)


  70. Annapav 7 gennaio 2011 alle 15:57

    Salve,ho due bimbi allergici al latte e uova. Ero incuriosita da questa ricetta,e in realtà avevo bisogno di poter realizzare,finalmente,dei profitterol senza uova,anche per dare qualcosa di nuovo,da mangiare,hai miei figli, e soprattuto realizzati,da me,con il suo aiuto.
    Purtroppo ne hanno sentito solo il profumo!
    Per ben tre volte ho provato e riprovato questa ricetta,senza aver un buon risultato,anzi il risultato è stato pessimo!
    Ho letto la nota “Aggiornamento ricetta”,ma vorrei riuscire a fare un classico bignè,dato che lei ci è riuscito.
    Come è potuta avvenire la lievitazione fino in fondo?
    Perchè non mette il suo filmato ,di questa ricetta,su youtube,in modo che sia più semplice per noi seguirla?
    Grazie ,Annamaria.


  71. Sauro Martella 7 gennaio 2011 alle 20:27

    Ciao Annapav, per fare i bignè senza alcun rischio di non riuscire, leggi l’indicazione scritta in fondo alla ricetta “AGGIORNAMENTO” dove è indicvato il link alla ricetta definitiva per fare dei bignè buonissimi e semplicissimi… Li hanno fatti in molti qui e sono tutti contenti.
    :-)


  72. RITA 8 febbraio 2011 alle 11:13

    Ciao Sauro,
    ho provato più volte la tua ricetta, ma i risultati sono sempre stati disastrosi, soprattutto nel momento della cottura del bignè.
    Purtroppo dopo il tempo di cottura consigliato, i bignè risultavano belli fuori, poco gonfi, ma crudi nel loro interno.
    Secondo la tua esperienza,ho sbagliato nel procedimento della ricetta o faccio qualche altro errore che non riesco a individualizzare?


  73. Sauro Martella 8 febbraio 2011 alle 12:36

    Ciao Rita,
    ti consiglio di leggere ATTENTAMENTE la fine della ricetta dove è riportata l’indicazione:

    AGGIORNAMENTO RICETTA:
    Vi segnalo con piacere che ho realizzato un’altra ricetta per i bignè ancora più efficace e di più semplice esecuzione… Date un’occhiata qui:
    http://www.veganblog.it/2009/11/16/bigne-vegan-ricetta-base/

    Segui questa ricetta ed avrai solo ed esclusivamente risultati positivi perhcè è molto più semplice nell’esecuzione.
    :-)


  74. Cle 20 febbraio 2012 alle 09:59

    Questa è davvero una utilissima ricetta!
    la proverò di sicuro!
    Grazie!


  75. Puccia 27 marzo 2012 alle 09:34

    State attenti al lievito che utilizzate, pane angeli e bertolini NON sono veg..
    http://www.veganhome.it/forum/salute-cucina/lievito-pan-degli-angeli-non-veg/


  76. logandor 29 giugno 2012 alle 17:25

    1° tentativo ferocemente fallito… volevo sapere in ogni caso se al momento di aggiungere latte curcuma e lievito devo aspettare che il composto raffreddi o va bene se è ancora caldo e se la farina devo metterla tutta insieme o un po’ per volta. ti ringrazio e speriamo bene per la seconda manche :) in ogni caso massimi complimenti per la ricetta!


  77. Laura 28 dicembre 2012 alle 19:45

    Una domanda sulla farcitura: per preparare la crema pasticcera in polvere già pronta che si trova al supermercato è meglio usare latte di soia o latte di riso?
    Grazie


  78. laurettaG 10 giugno 2013 alle 08:34

    io non sono nè vegana, nè vegetariana ma molto allergica e curiosa….

    da qui ho attinto già diverse volte e…complimenti! mi si apre un interessantissimo mondo, grazie!

    naturalmente sono venuti una schifezza, ma proverò la versione aggiornata (accipicchia, leggere sempre PRIMA il commentario!)
    Laura


  79. laurettaG 10 giugno 2013 alle 08:35

    grazie


  80. patrizia 21 maggio 2014 alle 10:22

    Grazie grazie grazie per questa fantastica ricetta!!! Viva il veganstyle!!!!!!



Aggiungi un commento

VeganBlog.it


© NRG30 S.r.l.
P.IVA 06741431008
tel. +39 0636491957
fax +39 0636491958

Info

chi siamo
contattaci
feed RSS feed rss

Show Biz Network

ziogiorgio.it
ziopages.it
zioforum.it
ziobazar.it
ziomusic.it
integrationmag.it

 

ziogiorgio.com
ziopages.com
ziogiorgio.de
ziopages.de
ziogiorgio.es
ziopages.es

 

ziogiorgio.fr
ziopages.fr
chitarristi.com
bassisti.com
lightsoundjournal.com
ziogiorgio.tv

Life Network

promiseland.it
veganblog.it
veganok.com
biodizionario.it

 

veganwiz.com
veganwiz.es
veganwiz.fr