Orecchiette con funghi di bosco

Oggi ricettina veloce e gustosa. I funghi d’altra parte in casa mia dimorano come il pane: ogni dì… O quasi ^;^
orecchiette3.JPG
Ingredienti:
400 g di orecchiette
450 g di funghi misti di bosco
300 g di pomodori pachino
olio evo
1 spicchio di aglio
vino bianco
sale
peperoncino
prezzemolo

Procedimento:
Far soffriggere nell’olio, i pomodorini ed i funghi, con l’aglio tritato ed il prezzemolo. Aggiustare di sale, aggiungere il peperoncino e far assorbire l’acqua naturale dei funghi. Unire 1/2 bicchiere di vino bianco e far evaporare. Continuare la cottura, per circa 20 minuti, a fiamma dolce. Lessare le orecchiette in abbondante acqua salata, scolarle e saltarle
per qualche minuto nel sughetto dei funghi.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle (Nessuna valutazione)
Loading...
  1. Anche in casa mia i funghi non mancano mai… Peccato che non vadano proprio d’accordo con la colite… Oddio, ho eliminato così tante cose in questo periodo, a causa di questo problema, che faccio prima a dire cosa mangio! 🙂
    Comunque questo piatto è veramente goloso! Brava!

  2. Mamma mia Laura come ti capisco! Io assolutamente eliminato funghi, carciofi e fave novelle!! Sigh sigh le cose che amo di più!

  3. Buono questo piatto, adoro i funghi, non sapevo che anche i funghi dessero problemi alla colite 🙁

  4. Buongiorno! Mi sono collegata ora e noto con sgomento che i problemi al colon di Loira, Paola e Chicca non sono migliorati? Non avete notato nessun miglioramento con il kuzu e il miso? :o((

  5. Idem come te Chicca, gli adoro e questo piatto e superinvitante!!!
    Non so che capita anche a voi, ma più ci si dice delle cose e più ci si convince che siano vere. Credo moltissimo nel potere della mente e nella capacità del corpo di autoguarirsi, e sono convinta che dietro ogni fastidio, disturbo o malattia che il nostro corpo manifesta, ci siano delle ragioni, sono dei segnali che il corpo e la mente ci inviano per dirci che qualcosa non va per il verso giusto e va cambiata, in virtù di tutto questo ho eliminato dai miei pensieri tutte quelle convinzioni che secondo me mi limitavano un po’ nella vita di tutti i giorni, tipo i fagioli mi gonfiano la pancia, o non riesco a dormire tanto, o se non bevo il thè la mattina non mi sveglio, ho fatto tabula rasa, e tutto è sparito come per magia, mangio tonnellate di fagioli assieme ai funghi e la mattina prendo una tisana al karkadè, ho scoperto sulla mia pelle che erano solo fissazioni!!!
    Non dico che per tutt* sia così, ma a volte basta così poco per autoguarirci!!!

  6. E sopratutto penso che tutte le scoperte mediche e gli studi fatti provengono dalla mente umana, che più di una volta si è sbagliata, (amianto, terra piatta, atomo indivisibile, pneuroni che non si possono mltiplicare) per cui ho ripreso semplicemente a ragionare con la mia testa e l’essere vegana, mi ha aiutata tanto, e prendo le cosidette notizie scientifiche con le pinze, da donna di scienza, so che ogni cosa e ogni teoria può essere provata, ma la prova in se stessa significa tutto e niente allo stesso tempo, è solo frutto di conoscenza umana, che risulta essere ancora molto limitata!!!
    Scusate per questo sproloquio, stamattina mi sono svegliata ciarliera, e grazie ad Elisabetta per avermi ospitata all’interno della sua ricetta, che ripeto è superinvitante!!!
    Ancora buona giornata a tutt*, si va a cucinare!!! Baci!:)

  7. Questa meraviglia mi era sfuggita…

  8. Bellissima anche questa!!!!!!! quanto al discorso ” disturbini”, beh Barby ha ragione…io ne sono l’esempio lampante..

  9. wow….Barbara..interessanti, invece,le tue considerazioni!!!tra l’altro,anch’io credo poco,alla storia,per esempio,che la frutta, va mangiata lontano dai pasti,che il caffè, a mezzanotte provochi l’isonnia e cosi’ via…certo,mi accorgo di non digerire piu’ i peperoni(li adoro)come una volta, o il pesce arrosto,pero’….li mangio ugualmente..certo, se Barbara ha notato che i funghi le provocano la colite,beh…deve straci attenta^;^l’unico neo che ho,amiche è,che pur avendo, a circa 30 km da casa, un bosco(Orimini)nei pressi di Martna Franca(TA)pieno di funghi,non sono mai andata a raccoglierli,almeno per il gusto di vederli….comprati e mostrati alla Sanitaria,proprio dagli agricoltori locali,si,tante volte.Grazie,ragazze,per aver gradito il mio piatto ;-))

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti