Torta alle mandorle e cannella

11 commenti

Eccomi qui, pronta a lanciare un’altra ricettina per voi… e questa volta dai primi passo al mio cavallo di battaglia: i dessert! A dire il vero sono ancora in fase di sperimentazione con quelli vegani dato che ho sempre pensato che dell’uovo non si potesse fare a meno… beh, mi sbagliavo! Ieri sera ho sfornato una tortina dal profumo e dall’aspetto favoloso, e dal sapore altrettanto buono… e senza uova!!!!!!! Vi dò le dosi per una tortina per 2 persone (cioè io e il papy) ma potete raddoppiarle, triplicarle, quadruplicarle…hpim1123.jpg
Ingredienti:
25 g di farina bianca ( comunissima )
25 g di farina di kamut
50 g di zucchero meglio se di canna
50 g di latte di soia
1/4 di bustina di lievito
1 cucchiaio abbondante di olio
mandorle tritate grossolanamente
cannella qb

Procedimento:
Amalgamate le farine miscelate, lo zucchero e il latte; aggiungete alla pastella l’olio e infine il lievito setacciato. Quando avrete ottenuto una pastella di media consistenza aggiungete le mandorle tritate e la cannella, mescolando bene. Foderate una tortiera con carta da forno e versate il composto facendolo cuocere in forno a 180° per 30′ circa, controllando la cottura con uno stecchino. Il risultato è stata una tortina friabilissima  soffice, leggera… e lievitata perfettamente! Avrei potuto mettere meno zucchero perchè è venuta abbastanza dolce, ma la prossima volta lo saprò!!! Ovviamente potete apportare le varianti che preferite, a seconda dei vostri gusti: nocciole e cacao; farine diverse; noci e scorzette di arancia… Scusate ancora la foto… non è un granchè!!! Alla prossima veg ricetta!

   
  1. Loira 6 febbraio 2009 alle 15:56
    Loira

    Ho giusto giusto mio fratello e family a cena stasera. Vediamo se riesco a trovare le dosi giuste per 7 persone senza combinare pasticci!!!


  2. antonella 6 febbraio 2009 alle 15:58

    Mamma che buona deve essere Francy! Diventi sempre più brava! E anche la foto non è male,dai! 😉 Sai anche io pensavo che non si potesse fare a meno delle uova per fare i desser,ma mi sono ricreduta e quelli che preparo non hanno nulla da invidiare a quelli “normali”,anzi! Sto cercando di trovare una soluzione per poter rifare in versione vegan quei dolci tipo le meringhe che piaccio tanto a mio marito…sperimentiamo! 😉 😉


  3. Francesca 6 febbraio 2009 alle 16:03
    Francesca

    Ah…la torta sembra smangiucchiata…in realtà è l’effetto della carta da forno!!! quanto ai dolci vegan, spero di riuscirci sempre meglio…purtroppo sono ancora molto legata a quelli “tradizionli”, ma sperimenterò…e aspetto spunti!!!!!!


  4. Sauro Martella 6 febbraio 2009 alle 16:08

    Buona!
    :-)


  5. Chicca66 6 febbraio 2009 alle 16:20
    Chicca66

    Mi viene una rabbia quando qualcuno dice che non si possono fare dolci senza uova….grrrrrrrrr…….vorrei sempre avere a sisposizione una delle mie creazioni…..brava Franci, continua a sperimentare e vedrai che non rimpiangerai i dolci tradizionali è tutta una questione di testa credimi, sai quante volte ho fatto assaggiare le mie torte o crostate con crema pasticcera vegan e sentirmi dire che era impossibile che non ci fossero uova? Quindi vedi è tutta questione di mentalità :) Te lo dice una che fino a poco tempo fa di dolci ne faceva ben pochi, ora mi diletto proprio per il fatto che non ci sono uova, burro, latte….


  6. Francesca 6 febbraio 2009 alle 16:25
    Francesca

    In effetti, Chiccina, a me fanno meno “paura” di quelli tradizionali sai??? e così li mangio anche io…questa mattina, ad esempio, prima di andare dalla psicologa a Torino, una bella colazione con Mela ( quella non manca mai ) e torta alle mandorle!!!!!!!!!! cmq a volte noi onnivori nutriamo solo pregiudizi…e non sappiamo quanto gustosa possa essere questa cucina”alternativa” che, poi, è più “normale” di quanto sembri ( una pasta e fagioli, ad esempo, non è vegana???? una pasta al pomodoro??? )^_^


  7. Barbara 6 febbraio 2009 alle 16:39
    Barbara

    Bravissima Francesca, anche io ieri sera ho fatto una torta che non facevo da anni, perchè con le uova, l’ho provata senza, e diciamo che…. ci sono ampi margini di miglioramento!!!
    E’ rimasta bassa e compatta, invece essere alta e soffice!!!


  8. BioContessa.it 8 febbraio 2009 alle 12:46
    Renata Balducci

    Ciao Francesca, vlevo chiederti se per questa tortissima hai adoperato olio evo oppure girasole o mais…
    :-)


  9. Marta 8 febbraio 2009 alle 12:53

    scusate ma cosa intendete per olio evo? ormai è da parecchio che lo vedo scritto nelle ricette…. :-)


  10. Francesca 8 febbraio 2009 alle 13:02
    Francesca

    io ho usato olio e.v.o. ( olio extra vergine di oliva ), ma penso vada bene anche quello di mais!!


  11. BioContessa.it 8 febbraio 2009 alle 13:09
    Renata Balducci

    Anche noi solitamente usiamo olio evo.. ma credo che il migliore, per le torte, sia quello di girasole… Quello di mais sa troppo di..pop corn.. e quello evo può appesantire il dolce…
    Prossimanete voglio riprovare con il girasole e poi ti faccio sapere…
    :-)
    @ Marta : Olio e.v.o.: Extra Vergine Oliva…!
    :-)
    Un abbraccio



Aggiungi un commento

Vai alla barra degli strumenti

VeganBlog.it


© NRG30 S.r.l.
P.IVA 06741431008
tel. +39 0636491957
fax +39 0636491958

Info

chi siamo
contattaci
privacy e cookie policy
feed RSS feed rss

Show Biz Network

ziogiorgio.it
zioforum.it
ziomusic.it
integrationmag.it

 

ziogiorgio.com
ziogiorgio.de
ziogiorgio.es
ziogiorgio.fr

 

lightsoundjournal.com

VeganOK Network

promiseland.it
veganfest.it
veganok.com
veganok.tv
biodizionario.it

 

veganblog.it
veganwiz.fr
veganwiz.es
veganwiz.com